La possessività nel cane

La possessività nel cane secondo BDOG BFREE

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Bentrovati al nostro appuntamento mensile con BDOG BFREE.

Oggi vogliamo chiedervi, secondo voi, “La possessività nel cane, è un problema od un potenziale da valorizzare?” vediamo cosa ne pensa Valentina Biedi di BDOG BFREE.

Prima di procedere, però, con un’analisi più approfondita della possessività nel cane, eccovi una spiegazione live sull’argomento nel nostro nuovo video.

Buona visione!

In questo appuntamento si parlerà dei falsi miti riguardo alla possessività nei cani, che spesso viene vista in modo negativo: come qualcosa da reprimere, da evitare, come un comportamento aggressivo da “cane dominante”, come qualcosa che il cane non “si deve permettere“ di fare.

Ma che cosa è la possessività? Intanto vediamo cosa la possessività NON è!

La possessività NON è un problema comportamentale, semplicemente bisogna capire in che forma il cane la esprime e come aiutarlo a viverla sempre meglio.

Ci sono cani predisposti geneticamente, ma che, a causa delle scarse esperienze sociali avute o delle esperienze negative ottenute nella vita, potrebbero essere incapaci di esprimere la possessività. Oppure potrebbero decontestualizzare i comportamenti di tipo possessivo.

Attraverso il rapporto con la mamma ed i fratelli, il cucciolo impara fin da subito le regole sociali.

Se un cane ha avuto dei modelli sociali con stato mentale possessivo, aumenterà notevolmente la possibilità che quel cane da adulto utilizzi la possessività come strategia sociale.

Uno degli esempi di errore più comune, è quello di sottrarre un oggetto o del cibo al proprio cane, per “abituarlo” al fatto che noi “possiamo farlo”.

Questo nostro comportamento se eseguito nella maniera sbagliata, potrà creare nel cane, delle crisi emotive che lo porteranno a non essere lucido ed ad esprimere del disagio arrivando nel peggiore dei casi anche a mordere.

Ma a quel punto saremo stati noi a portare il cane a quella reazione esagerata, semplicemente non rispettandolo.

Se un cane esprime disagio nella condivisione di una risorsa, l’unica cosa che DOBBIAMO fare è rispettare il suo spazio, in modo tale da far crescere la fiducia nei nostri confronti.

La possessività nel cane è un potenziale ed è uno stato di identificazione di se stessi.

Un mezzo attraverso il quale ci si può costruire un ruolo e grazie alla quale si possono creare legami e regole sociali per contribuisce ad aumentare l’ autoefficacia e l’autostima del cane.

Infatti, viene anche utilizzata dai cani, come strategia sociale per aprire delle “conversazioni” oppure aprire o chiudere o rinunciare a dei conflitti.

Per capire quando un cane esprime possessività esistono segnali prima del ringhio, ossia: lo sguardo, la rigidità nelle posture e le marcature possessive.

E’ importante saper leggere questi segnali prima che l’espressione del comportamento nel cane diventi più esasperata.

Nella speranza che questo video vi possa aiutare a riflettere sulla possessività nel cane, secondo BDOG BFREE, vi invitiamo ad vedere anche i video precedenti, augurandovi buona visione. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.

Vi aspettiamo al prossimo appuntamento con BDOG BFREE!!

Centro Cinofilo BDOG BFREE
Via alla Chiesa di Geminiano, 16162, Genova, GE, Liguria
CANALI SOCIAL

Youtube https://www.youtube.com/channel/UCSF6ZM6I4sfnXg-OqFU42Pw.

Facebook https://it-it.facebook.com/bdogenova/

Instagram https://www.instagram.com/bdog_bfree_genova/

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Chiara | Nachiko & co

nachiko&avery
Mi chiamo Chiara ed i miei cani si chiamano Nachiko & Avery, fin da piccola ho sempre avuto la passione per gli animali, soprattutto per i cani. Grazie a loro ho deciso di accrescere la mia cultura cinofila, leggendo libri, partecipando a webinar e collaborando con centri cinofili ed associazioni. Spero con i miei articoli di potervi aiutare a sviluppare le vostre conoscenze sul mondo della cinofilia e degli animali.

Articoli simili

#StopYulin2024

Stop Yulin 2024: il 21 giugno a Roma per dire NO alla strage di cani, l’attivista Davide Acito parte per la Cina

Il presidio martedì 21 giugno davanti all’Ambasciata Cinese a Roma Stop Yulin 2024: l’Associazione Animalisti …

LiguriaDay