viaggi con Fido Trenitalia
Cane alla stazione

In treno con Winston. Trenitalia, se ci sei batti un colpo!

Condividi su
Tempo di lettura: 2 minuti

A me piace sempre ringraziare quando mi usano una cortesia. Trenitalia oggi mi ha scritto di nuovo per informarmi che il mio treno regionale è in ritardo di un minuto. Grazie Trenitalia.

Peccato che i minuti di ritardo siamo già tre e peccato che non sia riuscita a prendere l’Intercity per Savona che mi avrebbe accorciato il tragitto di una ventina di minuti.

Ho provato alle due del pomeriggio, ma i biglietti non erano già più disponibili per nessun treno Intercity. E allora facciamoci questo viaggetto di un’ora e un quarto da Genova Brignole a Savona. Ho gli occhi un po’ incrociati, le ore sul computer sono state tante da questa mattina.

Fortunatamente il treno è di quelli nuovi, con l’aria condizionata e la presa per ricaricare il cellulare.

Mica come quando andavo all’Università che ti ritrovavi, a luglio, a fare la sauna magari in braccio ad uno sconosciuto. Adesso al confronto è una pacchia.

viaggi con Fido Trenitalia
Io sono Winston

Certo è che si parla tanto di assembramenti, ma mentre aspetti il treno sul binario ti alitano in faccia come un ventilatore. Con la mascherina, certo. Ma quando poi provi a salire sul treno devi necessariamente spostarti se non vuoi ritrovarti in mezzo ad un’orgia di famelici avventori di un posto.

Ho preso Winston in braccio e mi sono fatta coraggio.

Winston è il mio fedele compagno di viaggio, un Chihuahua viaggiatore che ormai conosce alla perfezione il galateo di comportamento sui treni.

Molto di più, oserei dire, di alcuni bipedi.

Che bella coppia!

Winston oggi viaggia senza biglietto, ma non per mia volontà. Io ci tengo molto ad essere sempre in regola con il mio bimbo peloso, ma Trenitalia fa le bizze.

E non è questa la prima volta che mi capita.

A fine luglio sono partita per Cortona. Avevo fatto i biglietti online una decina di giorni in anticipo, poi il giorno prima della partenza ho deciso di portare anche Winston visto che il caldo non era ancora eccessivo.

Decido quindi di consultare la app di Trenitalia per l’acquisto del biglietto canino. Che bello!

Un sacco di informazioni su come viaggiare con Fido e un’ottima offerta: biglietto promozionale a cinque euro per tutti gli Intercity.

È decisamente l’offerta che fa al caso mio!

Provo, riprovo, nulla. Vado sul sito web che magari l’app funziona diversamente: stessa storia, impossibile acquistare il biglietto per Winston.

Provo allora ad utilizzare la chat Trenitalia, ma, ahimè, il servizio non è disponibile. Non mi resta che chiamare il numero 892021

E Indovinate un po’? Non funziona. Venti, dico venti chiamate e il numero non funziona! A questo punto desisto.

Il servizio di Trenitalia…

Ovviamente Winston parte con me, biglietto o non biglietto, ma al mattino decido di andare in stazione di buon ora, alle sette, per chiedere spiegazioni direttamente in biglietteria.

La signora allo sportello, peraltro poco gentile, mi chiede subito quale sia il problema e mi guarda con un’aria di supponenza della serie “Questa qui non è nemmeno riuscita a fare il biglietto per il cane.”

Le fornisco il numero Cartafreccia, le dico che vorrei usufruire della promozione cinque euro per l’Intercity e che ho già provato senza successo su app e sito.

“In effetti non è possibile emettere il titolo di viaggio per il cane.” Ecco, vedi? Rilassati che se ti dico che ho provato e riprovato e non ci sono riuscita non è perché sono completamente negata.

Ma ecco che arriva la sorpresa.

Il biglietto per il cane può essere emesso solo contestualmente al proprio.

Ma come? Ma se sopraggiunge all’ultimo minuto l’esigenza o il desiderio di viaggiare con il proprio peloso e l’umano ha già fatto il biglietto in anticipo?

Forse pensano che il tuo cane un giorno se ne va in stazione a chiedere un biglietto e se ne parte da solo per chissà quali avventure?

“Signora mia, mica lo faccio io il programma di Trenitalia!!!” tuona l’impiegata sempre meno gentile e pure un po’ incazzata perché non ha potuto addossarmi nessuna incapacità.

Fatemi capire. Trenitalia promuove i viaggi con Fido sugli Intercity a cinque euro e poi non ti fa fare il biglietto!

viaggi con Fido Trenitalia
Trenitalia promuove i viaggi con Fido

Bene, Winston viaggia senza biglietto.

Mi metto a vento per il viaggio di ritorno e chiedo, insieme con il mio, anche il biglietto per il peloso. Cortona-Savona 10 euro. E la promozione Intercity???

“Non so che cosa dirle, mi dispiace signora, la promozione non funziona”. Perfetto!

Va bene, mi faccio fare i due biglietti così viaggio tranquilla, almeno al ritorno.

In realtà ho viaggiato tranquilla anche all’andata.

I miei biglietti erano ovviamente in regola e per quanto riguarda Winston nessun controllore mi ha chiesto nessun biglietto.

C’è da dire che Winston è un cane davvero eccezionale ed abituato a treno, autobus e macchina. Ad oggi gli manca l’aereo.

Winston è un cane tranquillo, si sdraia sotto il sedile e si riposa.

Ogni tanto si tira su e ti si avvicina per stare un po’ in braccio: il momento delle coccole è sacro e, dopo un paio di minuti, si appisola beatamente sulla mia borsa. Adesso siamo quasi a Varazze e lui si è sistemato in braccio…

In ogni caso, come spesso accade sui treni regionali, il controllore non è passato e nessuno, quindi, ha controllato nulla.

Stamattina ho deciso di riprovare, ma la solfa è la medesima: il numero di Trenitalia non risponde, direi anzi che non è proprio attivo.

Ma perché intasate la mail di messaggi con promozioni non richieste? Ma perché strillate ai quattro venti che in via del tutto eccezionale fino al 16 settembre Fido può viaggiare sugli Intercity a soli cinque euro e poi non mi fate fare il biglietto? 

viaggi con Fido Trenitalia
Winston che dorme sulla mia borsa

E’ successo anche voi, amici lettori, di non riuscire a fare il biglietto per il vostro peloso?

Mi piacerebbe saperlo, raccogliere più informazioni. Credo che riproverò ancora, via chat, via telefono, in biglietteria.

Poi scriverò a Luigi Corradi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia.

Voglio chiedergli se lui ha mai provato ad utilizzare i canali proposti da Trenitalia per acquistare un biglietto per il proprio cane, ammesso che ce l’abbia. Trovo improbabile che mi risponda, considerato il modus gestione clienti dell’azienda.

Sapete che cosa gli suggerisco? Di trovare una buona agenzia di comunicazione in grado di sviluppare un software efficiente e di proporre spot pubblicitari che funzionino anche nella realtà.

Se interessato può contattarmi direttamente: possiamo incontrarci a Roma, con Winston al seguito naturalmente.

Con o senza biglietto dipenderà ancora una volta da Trenitalia…

 

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Rosella Schiesaro

Avatar photo
Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per LiguriaDay la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Articoli simili

Francesco Saverio Zucchini

Francesco Saverio Zucchini: “Noi giovani al potere per il buon futuro di Cortona”

Zucchini è candidato consigliere comunale nella lista del Partito Democratico Francesco Saverio Zucchini, classe 1998, …

LiguriaDay