Guardia di Finanza a La Spezia, irregolare un dipendente su cinque
Fonte: Guardia di Finanza La Spezia

Guardia di Finanza a La Spezia, irregolare un dipendente su cinque

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ogni anno per la stagione estiva la Guardia di Finanza della Spezia intensifica le sue attività operative di competenza per il contrasto e la prevenzione delle violazioni in materia penale e tributaria. Il report pubblicato questa mattina sul tema dal Comando provinciale, che comprende anche la Compagnia di Sarzana, dimostra come questa decisione paghi, in termini di interventi e sanzioni. 

Tra gli aspetti più controllati dai finanzieri, i traffici illeciti, l’abusivismo e il lavoro irregolare

Attenzione particolare dedicata anche al contrasto del disequilibrio tra operatori regolari e irregolari. Tra scontrini non battuti e lavoro nero, il fenomeno si acuisce con l’aumento del turismo durante l’estate. 

Dai dati presentati dai finanzieri, infatti, emerge che nelle attività economiche controllate nella provincia spezzina tra luglio e agosto, 1 lavoratore su 5 risulta non in regola. Inoltre, si riscontrano 160 sanzioni emesse per mancata emissione dello scontrino o rifiuto di far pagare con il pos. Su 100 lavoratori dipendenti identificati, 22 sono risultati in nero o impiegati in maniera irregolare. I controlli hanno coinvolto in totale 400 operatori economici del Levante.

Guardia di Finanza di La Spezia
Fonte: Guardia di Finanza di La Spezia

Guardia di Finanza a La Spezia, lotta all’abusivismo e agli stupefacenti

Un altro fenomeno tipico dell’estate è l’abusivismo commerciale: l’incremento delle presenze turistiche fa gola a chi rivende prodotti con marchi contraffatti a poco prezzo, senza rispetto del copyright né dei minimi requisiti di qualità. La Guardia di Finanza di La Spezia ha infatti sequestrato oltre 300 tra prodotti di brand contraffatti e articoli non sicuri.

Oltre alla moda, i settori più colpiti dall’abusivismo in diverse forme sono la ristorazione e la logistica, nella fattispecie i parcheggi. I finanzieri controllano che sulle tavole non arrivino prodotti senza tracciamento di provenienza o che non hanno superato (o proprio affrontato) i controlli sanitari. Controllando stabilimenti balneari e ristoranti, hanno così sequestrato più di 80 chilogrammi di mitili commercializzati in assenza di etichettatura e rintracciabilità.

La compagnia di Sarzana si è dedicata al litorale compreso tra Lerici e Marinella di Sarzana, riuscendo a individuare e porre sotto sequestro un parcheggio abusivo dell’estensione di 314 metri quadri. 

Non di meno conto, la ricerca e il sequestro di sostanze stupefacenti. Sempre nei controlli estivi sono stati trovati circa tre etti di sostanze vietate tra cocaina, hashish e marijuana.

Ti potrebbe interessare anche:

Sospetti in fuga causano incidente con l’auto dei Carabinieri di Altare

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

A scuola con gli animali

“A Scuola con gli Animali”, il nuovo progetto per le scuole liguri

Regione Liguria e Alisa, in collaborazione con l’Associazione Buoncanile ODV, introducono un progetto di zooantropologia …

LiguriaDay