Il Genoa lotta ma si fa rimontare dal Frosinone: è 3-2 allo Stirpe
Photo Credit: Frosinone Calcio

Il Genoa lotta ma si fa rimontare dal Frosinone: è 3-2 allo Stirpe

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Genoa perde la sfida ai vertici contro il Frosinone, un incontro che sa ormai di Serie A. Entrambe le formazioni sono infatti già matematicamente promosse e, dunque, si affronteranno il prossimo anno nel massimo campionato italiano. Quella di ieri, però, è stata una partita particolarmente importante che ha incoronato i frusinati campioni della Serie B, riservando la medaglia d’argento al Grifone. Nonostante l’eurogol di Milan Badelj e il conseguente rapido vantaggio degli ospiti al 13′, al Benito Stirpe l’ha infine spuntata il Frosinone, capace in primis di trovare il pareggio al 28′ con la strepitosa punizione dal limite di Luca Mazzitelli.

Questa rete, in particolare, è stata particolarmente dura da digerire per i rossoblù anche per via dell’espulsione di Mattia Bani, autore del fallo che ha portato al calcio piazzato vincente. Dopo una serie di occasioni pericolose da una parte e dall’altra, pochi secondi prima dell’intervallo Daniel Boloca trasforma poi magistralmente un vero e proprio rigore in movimento, insaccando così la rete del 2-1. L’inerzia del match resta pressoché invariata anche nel corso della ripresa, con entrambe le compagini in grado di rendersi pericolose e di rischiare.

Un match aperto fino all’ultimo secondo

Al 48′, infatti, Mattia Aramu scivola e calcia il pallone da distanza siderale, sfiorando di pochi millimetri un altro eurogoal. Al minuto 52, invece, il Frosinone sfiora il tris con l’incornata di Mazzitelli da distanza ravvicinatissima. In questa occasione, però, il portiere del Genoa si supera in un vero e proprio miracolo, riuscendo a deviare e successivamente a bloccare il tiro. La terza marcatura dei frusinati, tuttavia, è nell’aria e al 75′ il tap-in vincente di Borrelli fulmina Josep Martínez e chiude virtualmente i giochi. I padroni di casa rischiano di dilagare in altre occasioni, senza però riuscirci.

Il Grifone, invece, trova infine il 3-2 in zona Cesarini con l’immancabile Albert Guðmundsson. Il bomber islandese raccoglie una deviazione fortuita e si ritrova infatti a tu per tu con il portiere avversario, iscrivendosi al tabellino marcatori con la sua solita freddezza. Nonostante questo ultimo lampo, la super sfida tra due vecchi amici e compagni di nazionale, Alberto Gilardino e Fabio Grosso, va all’allenatore del Frosinone e rimanda l’attesissima rivincita al prossimo anno in Serie A.

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

Auto storiche: Il 13/14 aprile il Tour dei Rolli a Genova

Organizzato dall’Automobile Club di Genova, che quest’anno festeggia i suoi 120 anni dalla fondazione, e …

LiguriaDay