Monaco Transport Logistic

I porti della Liguria alla conquista della Monaco Transport Logistic. Punti chiave della trasferta la sostenibilità, la nuova diga e i progetti sull’aeroporto

Condividi su
Tempo di lettura: 2 minuti

I rappresentanti dei porti liguri e degli operatori del comparto logistico questa settimana sono a Transport Logistic, la fiera mondiale di Monaco che per la prima volta dalla pandemia torna a svolgersi in presenza. Ci sono molte aspettative su questo evento, anche per trovare nuovi partner istituzionali e commerciali per portare a termine i progetti che prevedono di trasformare l’attività portuale di Genova, Savona e La Spezia.

La partecipazione dei porti della Liguria alla fiera mondiale di Monaco rappresenta un’importante occasione per mettere in luce le potenzialità del sistema portuale ligure, per stringere nuove collaborazioni e per mostrare al mondo le innovazioni e i progetti di sviluppo in atto. Il successo di questa manifestazione potrebbe segnare un importante passo avanti nella trasformazione e nel rafforzamento dei porti liguri, rendendoli sempre più competitivi e sostenibili, e consolidando il loro ruolo come porta d’accesso all’Europa meridionale.

Grande protagonista allo stand dell’ASDP del Mar Ligure Occidentale è Ports of Genoa, che illustra il progetto della nuova diga foranea, alla sua prima “apparizione pubblica” a un evento internazionale dopo la cerimonia d’inaugurazione della scorsa settimana. Altri temi al centro della discussione saranno il completamento del Terzo Valico e degli altri interventi previsti sugli assi ferroviari che collegano Genova con l’Europa, oltre la realizzazione delle opere accessorie per potenziare il porto cittadino. 

l'evento di Spediporto alla Monaco Transport Logistic

Nel programma di Ports of Genoa sono previsti diversi eventi

Stamattina si è tenuta un’importante occasione di networking internazionale intitolata “All Quiet on the Southern Route?” e dedicata alle modalità in cui i partner logistici della città stanno ridisegnando la supply chain europea”. Sono stati presentati gli interventi di potenziamento in corso d’opera e per il completamento del tratto meridionale del corridoio Reno-Alpi. Questo sviluppo consentirà all’Europa di avere un’alternativa di servizio meridionale e contribuirà a costruire una rete di trasporto più resiliente e robusta, in grado di affrontare le sfide del cambiamento climatico, della congestione e della sostenibilità. 

Durante la mattinata il Sindaco di Genova Marco Bucci ha esortato a accogliere la sfida e a prendere la leadership dell’Europa:

Questo è quello che sta succedendo adesso nella città e nel porto di Genova. È un cambiamento sostanziale dovuto alla storia e alla mentalità genovese. Genova è una striscia sottile tra mare e colline, non ha avuto altra scelta nei secoli che guardare al mare per espandersi negli ultimi due millenni. Nel XIV secolo Genova è stata la città più ricca d’Europa e oggi desideriamo raccogliere di nuovo la sfida allo scopo di essere un punto di riferimento per l’Europa meridionale. Siamo riusciti a ottenere oltre dieci miliardi di euro di investimenti per la diga e per infrastrutture quali ferrovie, aeroporto, autostrade, per il trasporto pubblico cittadino e per la rigenerazione urbana. Vogliamo creare un modo totalmente nuovo di vivere la città, di lavorarvi e di godere del suo ambiente. È un momento davvero eccitante per noi: crediamo davvero che possiamo fare un buon lavoro e che Genova possa rappresentare la porta dell’Europa meridionale. Per ottenere la crescita auspicata però dobbiamo avere una visione per la città, sapere cosa dobbiamo fare e fare in modo che ci sia una vera sinergia tra istituzioni, investitori, cittadini, ambiente e ogni altro elemento di Genova lavori per ottenere lo stesso obiettivo. 

Nel pomeriggio invece il panel “Sustainable Routes” ha visto la presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2022 dei Porti genovesi e savonesi

Durante questa occasione diversi attori della logistica hanno evidenziato cosa significa sostenibilità per il loro nodo della supply chain sottolineando quanto sia importante la collaborazione tra i diversi settori per la realizzazione di un obiettivo comune.

Le parole di Giampaolo Botta, direttore generale di Spediporto:

È vero che noi siamo nel mezzo ma riceviamo molti suggerimenti e necessità da parte dei nostri clienti, e noi possiamo trasformare queste richieste in servizi. Devo dire che negli ultimi dieci anni ADSP group e i terminal genovesi hanno avuto la sensibilità di cambiare il loro approccio al mercato e agli spedizionieri, creando molti più momenti in cui condividere aspetti relativi alle nostre strategie per il futuro e per implementare migliori servizi. In questo modo possiamo offrire al mercato soluzioni più sostenibili.

In serata “The Intermodal Southern Gateway to Europe” si concentrerà sulla presentazione del nuovo collegamento con la Germania da parte di PSA.

Domani, giovedì 11 maggio, si svolgerà un importante momento di confronto con le istituzioni e l’economia del Baden Wurttemberg durante l’evento “Baden Wurttemberg meets the Ports of Genoa cluster”, che AdSP ha organizzato in collaborazione con Promos (agenzia di internazionalizzazione delle CCIAA) e ITALCAM (Camera di Commercio Italo Tedesca). L’incontro testimonierà il crescente interesse che le aziende tedesche hanno nei confronti dei porti liguri e racconterà il primo servizio ferroviario diretto che a partire dal mese di maggio permetterà di collegare il terminal di Genova Pra’ con il terminal Kornwestheim di Stoccarda. 

Alle 12:30 Spediporto presenterà il progetto di Goas a possibili investitori e partner internazionali.

 I piani di sviluppo per il cargo aereo, già esposti durante l’Assemblea a fine aprile, prevedono un incremento esponenziale del traffico merci presso l’aeroporto Cristoforo Colombo, allo scopo di creare un vero sistema logistico integrato in città che dia spazio a tutti gli attori della supply chain e che restituisca a Genova ricchezza in investimenti, ricadute occupazionali e in termini di innovazione tecnologica.

E proprio sul tema dell’innovazione si chiuderà la rassegna per l’ADSP del Mar Ligure Occidentale, con un appuntamento pomeridiano con l’IIT, il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Università degli Studi di Genova dal titolo “New Technologies for a Smarter Port”. 

Alla Transport Logistic partecipa anche AdSP del Mar Ligure Orientale, che presenta i progetti in corso sui porti di Massa e La Spezia, con un occhio particolare alla digitalizzazione dei servizi controllo alla merce e il progetto SU.DO.CO. che mira a implementare sistemi di controllo automatizzati e integrati, che consentano una gestione più efficiente del traffico merci e una maggiore sicurezza per gli operatori portuali e le merci stesse.

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

Salone Nautico di Genova 2024: un’edizione già da tutto esaurito

Ancor prima dell’apertura ufficiale, il Salone Nautico di Genova 2024 è già un successo. Come …

LiguriaDay