L'esultanza di Eldor Shomurodov dopo il gol del pareggio - Photo Credit: A.C. Spezia / Tassone

La cucina di Padre Stanislao: un’alternativa salutare alla dieta carnivora

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Padre Gaspare Stanislao Delle Piane, dei Padri Minimi di San Francesco da Paola in Genova, ha dedicato tutta la sua vita alla purificazione dello spirito, alla fede e alla preghiera, totalmente votata al digiuno quaresimale.

Anni di esperienza ai fornelli hanno spinto il frate a sperimentare nuove proposte, rigorosamente secondo precetto, per allietare la vita sua e dei suoi confratelli. Nel 1880, ben 11 anni prima dell’Artusi, pubblica “La Cucina di Strettissimo Magro”, un libricino di 476 ricette totalmente prive di carne, uova e latticini.

zuppa di lenticchie

Il libro, fondato sui principi dell’economia domestica, non è solo destinato ai grandi cuochi sopraffini delle casate nobiliari genovesi, ma anche alle classi meno agiate. Si comincia con tre capitoli sulle minestre, rigorosamente divise per stagioni, e due lunghi capitoli sulle salse, sia fredde che calde, brodi e zuppe. Poi si passa al pesce, permesso nei precetti quaresimali, e alle verdure, ingredienti molto presenti nei campi e orti attorno al convento. Tutto rigorosamente senza grassi e formaggio, ma con l’aggiunta di latticello di pinoli per legare gli ingredienti e persino un formaggio magro a base di mandorle e pinoli.

Potrebbe sembrare noioso e triste, ma Padre Gaspare Stanislao Delle Piane ci dimostra il contrario. La Cucina di Strettissimo Magro è un ricettario prezioso che ci dimostra come sia possibile mangiare bene anche senza carne, uova e latticini. Una cucina sana, leggera e gustosa, perfetta per chi vuole prendersi cura del proprio corpo e della propria anima. Non è sempre facile, ma integrare nella dieta quotidiana il ricettario di Padre Stanislao potrebbe essere un’ottima scelta per prendersi cura del proprio benessere.

Ecco una ricetta originale del libro:

Zuppa di lenticchie

  • Ingredienti:
  • 250 gr di lenticchie secche
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 sedano
  • 1 pomodoro pelato
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

zuppa di lenticchie

Lasciare le lenticchie a bagno in acqua fredda per circa 3 ore.
In un tegame, soffriggere la cipolla, la carota, il sedano e l’aglio tritati finemente in olio extravergine d’oliva.
Aggiungere le lenticchie, il pomodoro pelato e 1,5 litri d’acqua.
Portare a ebollizione, poi abbassare la fiamma e lasciare cuocere per circa 45 minuti, fino a quando le lenticchie saranno tenere.
Aggiustare di sale e pepe a piacere

Questa ricetta di zuppa di lenticchie è molto semplice ma molto gustosa. Le lenticchie sono un’ottima fonte di proteine, fibre e carboidrati complessi, e sono anche molto economiche. Questa zuppa è quindi un’alternativa salutare ed economica alla dieta carnivora.

Lasciare le lenticchie a bagno per alcune ore prima di cucinarle aiuterà ad ammorbidirle e a ridurre il tempo di cottura. Soffriggere la cipolla, la carota, il sedano e l’aglio darà alla zuppa un sapore ricco e delizioso. Il pomodoro pelato conferirà alla zuppa un sapore leggermente acido e dolce allo stesso tempo.

zuppa di lenticchie

Questa zuppa può essere servita come primo piatto, accompagnata da crostini di pane o crackers. È anche possibile aggiungere altri ingredienti come patate, zucchine o spinaci per rendere la zuppa ancora più sostanziosa

ti potrebbe interessare anche

@X

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

Nella notte si è sviluppato un incendio nello stabile che ospita anche la Fondazione Renzo Piano …

LiguriaDay