Fantacalcio made in LiguriaToday: il punto sulla quarta giornata di Serie A

Fantacalcio made in LiguriaToday: il punto sulla quarta giornata di Serie A

Condividi su
Tempo di lettura: 4 minuti

Archiviato il successo della prima uscita, ritorna la rubrica di LiguriaToday dedicata agli incontri di Serie A e al Fantacalcio. Continua dunque la preziosa collaborazione con il Profeta che, anche questa settimana, darà consigli a tutti i fantallenatori che ci seguiranno sui giocatori su cui scommettere e su quelli da schierare titolari.

La scorsa giornata di campionato ha riservato grandi soddisfazioni al Genoa ed alla Sampdoria, rispettivamente con una vittoria ed un pareggio. In particolare, i rossoblu trionfano in rimonta per 3 – 2 a Cagliari grazie al ritorno al goal di Mattia Destro ed alla doppietta del nuovo arrivato Fares. Il poker subito dall’Inter all’esordio sembra ormai un lontano ricordo e la squadra di Ballardini può dirsi pronta a ripartire al meglio.

I blucerchiati, invece, fermano la corsa dell’Inter al termine di una straordinaria prestazione al Luigi Ferraris. Alle reti nerazzurre di Dimarco e Martinez rispondono infatti Yoshida e l’imparabile tiro al volo di Tommaso Augello. Il pareggio contro i campioni in carica ha rappresentato un’importante iniezione di fiducia per un gruppo in continua crescita che quest’anno promette di dare spettacolo.

La fortuna, però, non sorride allo Spezia, sconfitto per 1 – 0 dall’Udinese nella sfida al Picco. La difesa spezzina crolla sotto i colpi dei friulani a pochi minuti dal fischio finale dopo la micidiale serpentina del subentrato Samardžić. Dopo un incoraggiante avvio di campionato, la formazione di Thiago Motta è entrata in una serie negativa che, già dal prossimo incontro, dovrà essere interrotta per non perdere il contatto con le concorrenti alla salvezza.

Cosa aspettarsi dalla quarta giornata di Serie A

Il primo incontro di giornata andrà in scena venerdì 17 alle 20:45 e vedrà il Torino di Jurić ospite del Sassuolo a Reggio Emilia. I granata, rinfrancati dal 4 – 0 rifilato alla salernitana domenica scorsa, tenteranno di espugnare il MAPEI Stadium affidandosi ai lampi di Sanabria, Pobega e Lukić. Occhio, però, alla voglia di riscatto degli emiliani dopo la sconfitta per 2 – 1 all’Olimpico contro la Roma. I neroverdi infatti, dopo i risultati positivi delle prime due partite di stagione, faranno di tutto per ritornare a vincere e a scalare la classifica.

Le partite di sabato 18

Genoa vs Fiorentina

Sarà il Genoa di mister Ballardini ad aprire le danze contro la Fiorentina dell’ex spezzino, Vincenzo Italiano. Il match, che sarà giocato al Ferraris alle 15:00 e visibile su DAZN, rappresenterà un ulteriore banco di prova per il Grifone. La difesa rossoblu dovrà infatti vedersela con un avversario temibile e tremendamente on fire come Dušan Vlahović, a segno tre volte nelle ultime due partite. Se è vero però che la Viola potrà contare su un grande reparto offensivo, sono altrettanto evidenti le lacune difensive che hanno portato la squadra a subire 5 goal (almeno 1 ad incontro) nelle tre giornate disputate finora.

Proprio questo aspetto potrà fornire un importante vantaggio ai padroni di casa che dovranno dimostrarsi in grado di approfittarne al momento giusto. Le giocate illuminanti del giovanissimo Andrea Cambiaso e le zampate vincenti di Destro e Fares viste contro il Cagliari potranno infatti essere armi fondamentali in una sfida che si preannuncia elettrizzante. Vincere contro una squadra in grande forme come la Fiorentina rappresenterebbe un notevole passo in avanti per un Genoa che non dovrà più accontentarsi della parte destra della classifica.

Inter vs Bologna

Dopo la partita del Grifone, la quarta giornata di Serie A prevederà altre due sfide potenzialmente sorprendenti. Alle 18:00, l’Inter avrà l’obbligo di tornare alla vittoria nella sfida di San Siro contro il Bologna. Il pareggio di domenica scorsa al Ferraris è ancora duro da digerire per la squadra di Inzaghi che non può lasciarsi scappare già le altre contendenti allo scudetto. Attenzione però a sottovalutare la formazione di Siniša Mihajlović, reduce da un importante 1 – 0 rifilato all’Hellas Verona nel posticipo di lunedì 13 settembre.

Al momento, nerazzurri e felsinei condividono lo stesso punteggio in classifica (7 punti in 3 partite) ed arrivano entrambi allo scontro di sabato con l’intenzione di conservare ad ogni costo l’imbattibilità in campionato. Se è vero che l’Inter ha una maggiore quantità di goal segnati (9 goal di cui almeno 2 a partita), è altrettanto vero che anche il numero di reti subite è significativamente aumentato (3 goal subiti di cui 1 contro l’Hellas Verona e 2 contro la Sampdoria).

Dall’altro angolo del ring, invece, il Bologna mostra un trend completamente opposto, con solo due goal subiti (entrambi nella prima giornata contro la Salernitana) e 4 reti segnate (3 contro i campani ed 1 contro l’Hellas nell’ultimo match). L’incontro del San Siro si preannuncia dunque interessante, cruciale ed insidioso per i campioni in carica. Una sconfitta, infatti, permetterebbe anche alla Juventus, in caso di vittoria contro il Milan, di accorciare le distanze e tornare prepotentemente nella lotta scudetto.

Salernitana vs Atalanta

Il match dello Stadio Arechi chiuderà la giornata di sabato e, almeno sulla carta, vedrà i bergamaschi favoriti per la conquista dei tre punti. I neopromossi, però, potrebbero approfittare della stanchezza della Dea dopo la trasferta in Champions di martedì 14 per mettere a segno una clamorosa vittoria. La banda del Gasp è infatti reduce da un faticoso 2 – 2 strappato ad un Villareal estremamente combattivo ed ostico. Proprio per questo motivo, molti giocatori rischiano dunque di non arrivare al meglio alla sfida di Salerno.

Che sia l’occasione giusta per conquistare i primi punti in classifica? I granata ci sperano e promettono battaglia agli orobici affidandosi alle giocate di Simy e Ribery. Certo, il 4 – 0 subito dal Torino la scorsa settimana non è un risultato incoraggiante ma è doveroso specificare che l’Atalanta vista finora non è ancora ai livelli della passata stagione, il che non la rende un avversario irresistibile.

Una domenica da non perdere

Il programma domenicale della Serie A prevederà 5 partite suddivise in 4 fasce orarie differenti. Si partirà con Empoli vs Sampdoria alle 12:30, sfida insidiosa per i blucerchiati contro un avversario che ha già dimostrato di avere tutti gli strumenti per disputare un gran campionato. Nonostante le due sconfitte contro Lazio (3 – 1 lo scorso 21 agosto) e Venezia (2 – 1 nel match di sabato 11 settembre), la formazione di Andreazzoli si è sempre dimostrata concreta e dotata di interessanti individualità, basti pensare alla straordinaria vittoria per 1 – 0 contro la Juventus.

La Sampdoria di mister D’Aversa, però, arriva all’incontro di domenica con la consapevolezza di poter diventare, partita dopo partita, molto più di una squadra rivelazione. La compattezza ed il carattere mostrati contro l’Inter potranno infatti rivelarsi decisivi in un match da vincere, senza se e senza ma. Altro dato significativo che il tecnico nativo di Stoccarda dovrà essere in grado di sfruttare al meglio è la capacità della Samp di distribuire i goal tra i differenti reparti.

Il contributo, in fase offensiva e realizzativa, di calciatori come Augello e Yoshida potrebbe infatti essere l’asso nella manica di un allenatore che, già a Parma, si è sempre dimostrato abile nel far segnare i difensori. Ad esempio, nella stagione 2019/2020, Riccardo Gagliolo totalizzò ben 3 reti stagionali, Simone Iacoponi 2 e Matteo Darmian 1. Dunque, occhi puntati sulla prossima partita e sulle mosse con cui Roberto D’Aversa proverà a regalare ai propri tifosi la prima vittoria in questa Serie A.

Venezia vs Spezia

Il secondo incontro di giornata vedrà gli aquilotti di Thiago Motta alla ricerca dei tre punti in casa del Venezia. Appuntamento al Paolo Mazza alle ore 15:00 (diretta disponibile su DAZN). Fondamentale sarà per gli spezzini lasciarsi alle spalle la sconfitta contro l’Udinese per battere un avversario tutt’altro che imbattibile. Certo è che l’ultima vittoria contro l’Empoli ha infiammato l’entusiasmo dei lagunari permettendo loro di preparare la partita con i liguri nella migliore condizione psicologica possibile.

Lo Spezia, però, dovrà necessariamente ritrovare concretezza e freddezza in fase offensiva. Un maggiore sforzo sarà infatti richiesto a tutto il reparto d’attacco, da Gyasi e Verde fino ai nuovi arrivati Antiste ed Ebrima Colley. La squadra ligure, tuttavia, sembra essere ancora un cantiere aperto nonostante il campionato sia iniziato già da tre giornate e trovare un assetto tattico definitivo dovrebbe rappresentare la principale prerogativa di mister Motta.

Lazio vs Cagliari

Alle 18:00, i biancocelesti ospiteranno il Cagliari allo Stadio Olimpico alla ricerca di 3 punti fondamentali per dimenticare lo scorso incontro con il Milan. Il grande assente di giornata sarà Maurizio Sarri, squalificato per 2 turni in seguito alla lite con il rossonero Saelemaekers. Match sbilanciato, almeno sulla carta, a favore della Lazio che, però, dovrà fare i conti con la stanchezza derivata dall’impegno in Europa League di giovedì 16.

Occhio anche al cambio sulla panchina del Cagliari, con il grande ritorno in Serie A di Walter Mazzarri. L’arrivo del tecnico toscano potrebbe infatti esaltare giocatori come João Pedro, Pavoletti, Nandez e Marin. Previsti inoltre alcuni interventi volti a rinforzare un reparto difensivo non ancora in perfetta condizione (9 goal subiti in 3 partite). L’attacco biancocelesti non sarà di certo un cliente semplice ma mai sottovalutare gli effetti positivi dell’arrivo di un nuovo allenatore.

Hellas Verona vs Roma

In contemporanea ai rivali cittadini, i giallorossi dello Special One affronteranno in trasferta un Hellas Verona in piena emergenza. I veneti, infatti, hanno appena esonerato Di Francesco dopo la terza sconfitta di fila rimediata lunedì scorso contro il Bologna. Al suo posto è arrivato Igor Tudor che, forte delle esperienze sulle panchine di Udinese, Hajduk Spalato e Juventus (come vice di Andrea Pirlo), proverà a dare una svolta alla stagione degli Scaligeri.

La Roma, però, non sarà facile da battere. I lupacchiotti sono infatti una delle formazioni più in forma di questo avvio al campionato e sembrano aver trovato in Mourinho il condottiero ideale per puntare fino in fondo ad uno scudetto che manca ormai dal lontano 2001. Attenzione però anche all’affaticamento che molti giocatori potrebbero accusare in seguito alla partita di giovedì 16 contro il CSKA Sofia valida per la Conference League.

Juventus vs Milan

Chiuderà la domenica di campionato il big match tra bianconeri e rossoneri nella cornice mozzafiato dell’Allianz Stadium di Torino. La squadra di mister Allegri sarà costretta a vincere per riguadagnare terreno in campionato dopo i tre passi falsi. La prima vittoria stagionale in Champions contro il Malmö ha dato nuova fiducia ed entusiasmo ad un gruppo che sta ancora smaltendo lo sgarbo di CR7.

Il ritorno al goal di Dybala ed il buon atteggiamento collettivo mostrato martedì in Svezia sono note positive che potranno impensierire la difesa di un Milan capolista che quest’anno punterà a strappare il titolo ai rivali nerazzurri. La formazione allenata da Pioli si sta infatti dimostrando ancor più matura e concreta dello scorso anno, rafforzata anche da innesti di livello quali Olivier Giroud e Mike Maignan e dalla consacrazione in atto di Brahim Diaz.

Ne è dimostrazione la straordinaria partita contro il Liverpool ad Anfield che, nonostante la sfortunata sconfitta per 3 – 2, ha lasciato intravedere una squadra che aspira a ritornare ai gloriosi livelli di un decennio fa. La sfida di domenica sera alle 20:45 si preannuncia dunque estremamente combattuta ed aperta, un appuntamento imperdibile per ogni amante del calcio.

Il posticipo del lunedì

Ultima gara della quarta giornata di Serie A andrà in scena allo Stadio Friuli alle 20:45 e vedrà l’Udinese affrontare il Napoli di Spalletti. Appena due sono i punti in classifica che separano i friulani dai partenopei, due squadre tatticamente molto diverse ma simili nella concretezza e nella capacità di non darsi mai per vinte. Entrambe, inoltre, sono reduci da due importanti vittorie nel precedente turno di campionato. Gli azzurri hanno infatti battuto 2 – 1 in rimonta la Juventus nella delicatissima partita di sabato scorso al San Paolo.

Discorso analogo per l’Udinese, vittoriosa in casa dello Spezia grazie al goal nel finale di Samardžić. Un aspetto a favore dei padroni di casa potrebbe essere la stanchezza degli avversari dopo l’impegnativa sfida con il Leicester City di giovedì 16 in Europa League. Mai dare però per vinta la squadra di Luciano Spalletti, una rosa completa che proprio contro gli altri bianconeri ha dimostrato di essere letale fino all’ultimo secondo.

I consigli di Fantacalcio del Profeta

La quarta giornata di Serie A sarà la prima di un trittico di turni forse non già decisivo, ma che ci darà alcune risposte alle domande principali di questo inizio di campionato. Milan, Napoli e Roma possono davvero lottare per lo scudetto? Juventus e Atalanta riusciranno a ridurre il gap già accumulato? Andiamo a vedere le due Top 11, senza dimenticare che questa settimana si sono giocate le coppe e che alcuni allenatori potrebbero già mettere in atto il turnover, uno dei nemici principali dei fantallenatori.

 

TOP 11 (LE CERTEZZE)

  1. HANDANOVIC: Anche contro il Real, la difesa dell’Inter si è dimostrata una delle migliori in campo europeo. Il portierone nerazzurro, nonostante non abbia più la reattività di un tempo, può fare affidamento davanti a sé su un reparto affidabilissimo.
  2. GOSENS: Si è sbloccato in Coppa, se Gasperini deciderà di schierarlo titolare anche contro la Salernitana, è obbligatorio schierarlo nella vostra formazione.
  3. CUADRADO: Nel big match contro il Milan, Allegri dovrebbe schierarlo nuovamente come ala, vedremo chi la spunterà nel duello contro Theo Hernandez, ma listato difensore va messo senza neanche pensarci.
  4. DE VRIJ: Se non sarà vittima del turnover, il difensore olandese è una garanzia di voti positivi. Mettetelo in campo, magari coprendovi in panchina con un titolare sicuro.
  5. LUIS ALBERTO e FELIPE ANDERSON: Nella partita contro il Cagliari di Mazzarri, vedo la squadra biancoceleste favorita. Pertanto puntiamo forte sui 2 centrocampisti laziali che potrebbero portare bonus leggeri e pesanti (oltre ovviamente a Milinkovic Savic già consigliato la settimana scorsa).
  6. CHIESA: Dovrebbe tornare a disposizione proprio per la partita contro il Milan. La Juve non può più sbagliare e se c’è un giocatore che difficilmente sbaglia in queste occasioni è proprio lui.
  7. MALINOVSKYI: Se verrà impiegato dallìinizio da Gasperini, la partita contro la Salernitata può essere l’occasione ideale per il trequartista orobico per sbloccarsi dopo un inizio di stagione decisamente non brillante.
  8. ZAPATA: Oltre ad essere il principale terminale offensivo in questo momento della squadra, abbiamo capito che in caso di rigore, con Muriel out, lo calcia lui e non Malinovskyi. Motivo in più per puntare sul colombiano.
  9. IMMOBILE: Mazzarri è appena arrivato e difficilmente potrà giù aver dato la solidità difensiva di cui ha bisogno la compagine sarda. Se la partita di Europa League non avrà lasciato strascichi dal punto di vista fisico, puntate sicuri sul Ciro nazionale.
  10. LAUTARO: Non sappiamo ancora se partirà titolare, ma a prescindere da questo, contro il Bologna, l’attaccante argentino ha sulla carta una delle partite migliori per quanto riguarda i Top. Mettetelo, coprendovi in panchina con un titolare sicuro.

 

TOP 11 (GLI UNDERDOG)

  1. CONSIGLI: Il portiere del Sassuolo se la dovrà vedere contro l’attacco granata privo di Belotti. Il Sassuolo ha dimostrato contro la Roma una difesa migliorata rispetto all’inizio della stagione. Potrebbe essere una buona scelta sia in ottica modificatore, sia in ottica porta inviolata.
  2. DIMARCO: Che giochi sulla fascia o nei tre dietro poco importa. Schieratelo con copertura in difesa. Con le 5 sostituzioni dovrebbe andare sempre a voto, quindi rischiatelo titolare senza pensarci troppo.
  3. MAEHLE: La scorsa giornata è stato disastroso, ma in questa Top 11 evitiamo nomi banali. La partita contro la Salernitana è un’occasione per il riscatto.
  4. DI LORENZO: Se sarà della partita dall’inizio, contro l’Udinese può portarsi a casa un’ottima valutazione. Aggiungiamoci il fatto che si tratta di un giocatore con 3 – 4 gol a stagione nelle gambe e allora un pensierino sul suo impiego diventa automatico.
  5. HEYMANS: Super scommessa metterlo in campo, ma se non lo mettete contro squadre alla portata di una neopromossa, allora perché lo avete comprato? Provateci, magari, complice l’assenza di Aramu, troverà spazio nei tre davanti.
  6. BAJRAMI:Di nuovo lui, la settimana scorsa ha risposto presente. Che faccia il bis anche contro la Samp?
  7. PASALIC: Uno di quei giocatori che non sai mai quando scenderà in campo, ma che va messo praticamente sempre. Soprattutto se si gioca contro una delle squadre più battute in questo avvio di campionato.
  8. MAGGIORE: Avrei anche potuto consigliare Kovalenko, ma fidiamoci del centrocampista italiano che ha già dimostrato ottime doti di inserimento in queste partite, andando già in gol. La partita contro il Venezia può essere alla sua portata.
  9. ILICIC: La scorsa settimana lo avevo consigliato ma non è stato della partita. Questa volta potrebbe davvero partire dall’inizio. Scommessa ad alto potenziale.
  10. CAPUTO: L’attacante blucerchiato vuole trovare il primo gol alla Samp, lo troverò contro la sua ex squadra? Proviamoci!
  11. HENRY: Scommessina da ultimo slot, ha già trovato la via del gol. La partita contro i liguri può dargli continuità in termini di bonus. Gli diamo fiducia?

L’INCOGNITA: Le partite di coppa avranno lasciato strascichi nelle gambe dei giocatori delle Big? Il giorno in più di riposo della Juve rispetto al Milan sarà decisivo? Mi aspetto almeno un paio di sorprese da questo turno di campionato. Occhio a dare per spacciate tutte le medio piccole.

Alessandro Gargiulo

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

28enne muore annegato a Lerici

Annega 28enne, ipotesi malore

Si è appena concluso un weekend drammatico per la Liguria. Dopo la tragica morte del …

LiguriaDay