Assistenza sanitaria, un lusso per pochi: l’avvertimento di Zangrillo
©ANSA

Assistenza sanitaria, Zangrillo: un lusso per pochi

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il professor Alberto Zangrillo, protettore dell’Università San Raffaele di Milano, ha lanciato un allarme circa la situazione sanitaria italiana. Il professore, già medico personale di Berlusconi, ha tracciato un quadro decisamente preoccupante nel corso del suo intervento ad “Incontri d’Estate”, una rassegna organizzata dalla Fondazione Pallavicino e da Telenord.

Tra le numerose problematiche della sanità pubblica da Nord a Sud, ricevere delle cure rischierebbe infatti di diventare sempre più un “il più grande lusso della nostra società”. Altro tema delicato toccato da Alberto Zangrillo è stato quello della “carenza di cultura” nella società contemporanea, soprattutto tra i giovani. La mancanza di una base solida, dalla padronanza di linguaggio a materie come geografia e storia, rappresenta infatti un enorme limite e un rischio inaccettabile per un paese sempre più ignorante e interessato solo a social, serie tv e clip virali. 

Un paese (e un settore) con troppe problematiche

Soprattutto in un periodo così duro in cui quella del medico è tornato ad essere una vera e propria missione, questo imbarbarimento della società e delle nuove leve getta dunque benzina sul fuoco. Come se ciò non bastasse, le continue speculazioni (in ambito sanitario e non solo), l’inadeguatezza dei salari del personale medico e di numerose strutture ospedaliere stanno contribuendo al progressivo peggioramento di un settore fondamentale per una società civile e moderna.

“Ho notato una disparità enorme nel tessuto sociale, a parità di patologia si vive di più al Nord che al Sud. Ma ciò non significa che i medici del Sud siano meno preparati. Il problema è che tutti dovrebbero pagare le tasse mentre ci sono molti ancora che non lo fanno”, ha poi dichiarato il professor Alberto Zangrillo, puntando i riflettori su un’altra grave problematica del nostro paese: quel vergognoso divario tra Nord e Sud che nessun governo ha mai davvero provato ad azzerare.

Ciò che molti non sembrano ancora comprendere appieno è che una nazione sempre più ignorante e divisa è facilmente governabile. Il dilagante disinteresse per la politica e per le principali questioni del nostro pianeta rappresenta infatti l’emblema di una società sempre più disorientata e senza obiettivi concreti per il futuro.

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

Nella notte si è sviluppato un incendio nello stabile che ospita anche la Fondazione Renzo Piano …

LiguriaDay