Tasse: tutte le scadenze fiscali del 1 luglio 2024

Tasse: tutte le scadenze fiscali del 1 luglio 2024

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un nuovo giro di pagamenti attende milioni di contribuenti di tutt’Italia, con il termine delle principali scadenze fiscali slittato da ieri a oggi, lunedì 1 luglio 2024. Nel corso della giornata andranno infatti versate, in un’unica soluzione o come prima rata, le quote dell’Irpef, dell’Ires e dell’Irap delle dichiarazioni annuali a titolo di saldo per l’anno 2023 e di primo acconto per il 2024. La data di oggi è l’ultima anche per versare il saldo dell’Iva relativa al 2023, dell’imposta sostitutiva per rideterminare il valore di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola e delle partecipazioni posseduti al primo gennaio 2024.

E chi dimenticherà di pagare entro la data ultima prevista dalle scadenze fiscali 2024 avrà l’opportunità di saldare il debito con il Fisco fino al 31 luglio con una maggiorazione a titolo d’interesse dello 0,40%. Scade oggi anche il termine della dichiarazione Imu, con i contribuenti chiamati a versare la prima rata o l’intera quota dell’addizionale regionale all’Irpef e dell’addizionale comunale all’Irpef risultanti dalle dichiarazioni annuali. Come negli altri casi, le quote dovranno essere pagate a titolo di saldo per l’anno 2023 e a titolo di primo acconto per il 2024, senza però subire alcuna maggiorazione.

Le scadenze per i proprietari di immobili

Stesso discorso anche per la cedolare secca sulle locazioni, mentre tutti i proprietari di immobili che devono comunicare delle variazioni rilevanti per il calcolo dell’imposta definitiva hanno tempo fino ad oggi per farlo ai propri comuni di riferimento tramite l’apposito modello. Entro oggi va inoltre inoltrata all’Anagrafe tributaria la comunicazione annuale dei dati sulle locazioni brevi da parte degli agenti immobiliari e dei gestori di portali telematici.

Dulcis in fundo, quella di oggi rappresenta la scadenza ultima per i residenti in Italia proprietari di immobili o attività finanziarie all’estero. Questi soggetti sono infatti tenuti a versare l’imposta sugli immobili all’estero (Ivie) e quella sulle attività finanziarie detenute all’estero (Ivafe).

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

A scuola con gli animali

“A Scuola con gli Animali”, il nuovo progetto per le scuole liguri

Regione Liguria e Alisa, in collaborazione con l’Associazione Buoncanile ODV, introducono un progetto di zooantropologia …

LiguriaDay