Pet Therapy: il potere curativo ed educativo del legame tra animali e umani – n.1

Condividi su
Tempo di lettura: 2 minuti

Definizione e Origini della Pet Therapy (IAA)

Gli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA), comunemente noti come Pet Therapy, rappresentano un insieme di pratiche terapeutiche e educative che utilizzano animali addestrati per migliorare il benessere fisico, emotivo e sociale degli esseri umani. Il termine “Pet Therapy” fu coniato negli anni ’60 dal neuropsichiatra infantile Boris Levinson, che notò gli effetti positivi del Suo cane Jingles sui suoi pazienti pediatrici. Tuttavia, le radici degli IAA affondano in epoche molto più antiche, con prove storiche di interazioni terapeutiche tra esseri umani e animali risalenti a diverse culture e civiltà.In particolare:

Le Radici Storiche della Pet Therapy (IAA)

Le Origini Antiche

L’interazione tra esseri umani e animali a scopi terapeutici non è un concetto moderno, ma ha radici che risalgono a millenni fa. Diverse civiltà antiche riconoscevano e utilizzavano il potere curativo degli animali, integrandoli nelle loro pratiche di cura e rituali religiosi. Ecco alcuni esempi significativi:

Civiltà Egizia

Nell’antico Egitto, gli animali avevano un ruolo centrale nella società e nella religione. Gatti, cani e altri animali domestici non erano solo compagni, ma erano anche venerati come sacri e considerati portatori di benefici spirituali e fisici. I gatti, in particolare, erano associati alla dea Bastet, simbolo di protezione, amore e felicità domestica. La presenza di gatti nelle case egiziane era ritenuta portatrice di fortuna e salute, e si credeva che potessero allontanare gli spiriti maligni e le malattie.(Encyclopedia Britannica)​​ (World History Encyclopedia)​.

Grecia Antica

Nella Grecia antica, l’importanza degli animali nelle pratiche terapeutiche è ben documentata. Ippocrate, il “padre della medicina”, riconosceva il valore degli animali per la salute mentale e fisica. I Greci utilizzavano i cavalli per migliorare la salute fisica e mentale delle persone, specialmente per i guerrieri feriti. Le cavalcate erano prescritte come esercizio fisico per recuperare la forza e migliorare il benessere psicologico.

Roma Antica

I Romani, noti per la loro cultura avanzata e le pratiche mediche, utilizzavano cani e cavalli in vari contesti terapeutici. I cani erano spesso utilizzati per confortare e fare compagnia ai malati e agli anziani. Anche i soldati romani, dopo le battaglie, beneficiavano della compagnia dei cani per superare traumi e stress.

Le Civiltà Asiatiche

Anche in Asia, gli animali hanno avuto un ruolo significativo nelle pratiche di cura. In Cina, durante la dinastia Han (206 a.C. – 220 d.C.), i cani erano spesso impiegati per fornire supporto emotivo e fisico agli esseri umani. I cinesi antichi riconoscevano il potere calmante degli animali e li utilizzavano per migliorare la qualità della vita delle persone anziane e malate.

L’Europa Medievale

Nel Medioevo, i monaci cristiani utilizzavano gli animali nei loro monasteri per promuovere la guarigione e il benessere. Gli ospizi e i monasteri medievali spesso mantenevano animali da cortile e piccoli animali domestici per offrire comfort ai pazienti e migliorare il loro umore. Gli animali erano considerati non solo come fonte di compagnia, ma anche come parte integrante del processo di guarigione spirituale e fisica.

Rinascimento e Illuminismo

Durante il Rinascimento e l’Illuminismo, l’interesse per la scienza e la medicina portò a un rinnovato apprezzamento per il ruolo degli animali nella terapia. I medici dell’epoca cominciarono a documentare sistematicamente gli effetti positivi degli animali sulla salute umana. La pratica della zooterapia, come era allora conosciuta, iniziò a essere integrata nelle cure mediche tradizionali.

L’Evoluzione Contemporanea

Nel corso del XX secolo, l’uso degli animali nella terapia ha guadagnato riconoscimento scientifico e accettazione. Il lavoro pionieristico di Boris Levinson negli anni ’60 ha aperto la strada agli studi sistematici sugli IAA, dimostrando empiricamente i benefici terapeutici degli animali. Da allora, la ricerca e la pratica degli IAA si sono espanse notevolmente, portando alla formalizzazione delle terapie assistite con gli animali e alla loro applicazione in una vasta gamma di contesti clinici ed educativi. Quindi le radici storiche degli Interventi Assistiti con gli Animali dimostrano come l’interazione terapeutica tra esseri umani e animali sia un fenomeno universale e atemporale. Attraverso le varie epoche e civiltà, gli animali hanno costantemente giocato un ruolo cruciale nel migliorare il benessere umano. Questa lunga tradizione di utilizzo degli animali per scopi terapeutici fornisce una solida base storica e culturale che supporta l’odierna pratica degli IAA, confermando il profondo legame e i benefici reciproci tra uomini e animali.

Gli IAA si suddividono in tre categorie principali:

  1. Terapia Assistita con gli Animali (TAA): Utilizzata per migliorare le condizioni fisiche, emotive e cognitive dei pazienti. Esempi includono la riabilitazione fisica con l’ausilio di cani per migliorare la motilità o la terapia psicologica per alleviare ansia e depressione.
  2. Educazione Assistita con gli Animali (EAA): Mirata a supportare il processo educativo, favorendo l’apprendimento e la motivazione. Gli animali vengono utilizzati per facilitare l’insegnamento di materie scolastiche o per promuovere comportamenti positivi tra gli studenti.
  3. Attività Assistite con gli Animali (AAA): Incentrate sul miglioramento del benessere generale attraverso interazioni ricreative con animali, senza obiettivi terapeutici o educativi specifici. Sono spesso utilizzate in contesti come ospedali, case di riposo e centri di accoglienza.
[Continua…]

A cura del Dr. Massimo Scarzi DVM
Medico Veterinario Esperto in IAA (DigitalPet 0039)
Consulente Tecnico del Tribunale di Genova
Giudice Conciliatore
C.so De Stefanis 151R, 16139, Genova

Ti può interessare

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

Attentato Trump: la direttrice dei servizi segreti sulla graticola (video)

#DonaldTrump, #attentatoButler, #sicurezza, #SecretService, #FBI, Chi era Thomas Crooks «Il mio nome è Thomas Matthew …

LiguriaDay