Slowfish2023-Genova

SLOW FISH: Cronaca di un successo annunciato (VIDEO)

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Sta procedendo col vento in poppa a Genova l’undicesima edizione di Slow Fish.

Dopo l’inaugurazione col sindaco di Genova Marco Bucci e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti insieme al ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, l’undicesima edizione della kermesse sta avviandosi a superare il record di visitatori.

Una manifestazione, Slow Fish “Coast to Coast”, che è portatrice di una denuncia forte, frutto della consapevolezza che la piccola pesca sta soffrendo, a tutte le latitudini e lungo tutte le coste. Quella della piccola pesca, infatti, è una cultura che rischia di scomparire nel giro di alcune generazioni. Per questo le sfide sono molteplici: dal ricambio generazionale alla riduzione dei margini di guadagno (situazione peggiorata dai problemi strutturali e l’aumento dei carburanti), e a tutto ciò si aggiunge anche la crisi climatica. A tale riguardo, il fondatore di Slow Food Carlo Petrini ha affermato

Siamo davanti a un cambio climatico. E dobbiamo dirci, onestamente, che siamo arrivati a un livello di irreversibilità. Non riusciremo a contenere le temperature. E dobbiamo prepararci agli sconquassi che già stiamo vivendo. Di fronte a tutto questo la società civile non può rimanere inerme, ma deve essere pronta a contenere il disastro annunciato con comportamenti responsabili. Guardiamo alla biodiversità, alla connessione fra terra e mare, all’identità dei territori.

Secondo Carlo Petrini, una delle formule indispensabili per contenere gli effetti sta nella riduzione delle plastiche monouso. Per contribuire a mitigare gli effetti del cambiamento climatico ha detto il presidente di Slow Food  è necessario dire basta alle plastiche monouso. Smettiamo di utilizzarla in qualsiasi forma ci capiti. La stiamo buttando in mare, la stiamo mangiando. Diciamo basta alla plastica.

Alle parole di Petrini si è aggiunta un’esortazione di Barbara Nappini, presidente di Slow Food Italia: avere contezza dell’impatto a livello globale delle nostre scelte quotidiane sull’ambiente è un passo fondamentale. Possiamo farlo anche con un evento come Slow Fish, anche scegliendo di consumare un pesce anziché un altro.

LiguriaDay ha passeggiato tra gli stand e il pubblico presente, intervistando alcuni espositori arrivati anche da altre regioni.

Gli eventi in programma sino al 4 giugno sono numerosi, gratuiti e a pagamento: visite guidate, laboratori, degustazioni, incontri, approfondimenti e storie come quella dei muscolai della Spezia, che praticano un mestiere antico usando sistemi di produzione attuali, guardando agli effetti dell’impatto climatico sul nostro pianeta. 

Da segnalare, inoltre, l’aperitivo quotidiano alla Slow Fish Arena ascoltando le storie di viticoltori e olivicoltori, apprezzando vini e oli regionali da tutta Italia. Tra appezzamenti eroici nelle Riviere di Ponente e Levante, Presìdi, Comunità Slow Food, trabocchi abruzzesi e coste toscane, vini di laguna abbinati all’oro di Capri, aree urbane dalle vigne dei Campi Flegrei agli olivi di Voltri/Vesima ci immergiamo in ambienti naturali straordinari e impariamo ad apprezzarli in tutta la loro bellezza.

E dopo l’aperitivo, le cene sotto le stelle allestite nel Porto Antico e in altri luoghi della città: appuntamenti che hanno per protagonisti cuochi di osterie e chef stellati, tutti ambasciatori della storia gastronomica di un territorio. Per non dimenticare i camioncini degli street food dagli ingredienti prelibati.

Considerato l’afflusso di persone che abbiamo riscontrato ieri, possiamo certamente affermare che le 20 mila presenze dell’edizione 2021 saranno sicuramente superate.

Fino al 4 giugno al Porto Antico https://slowfish.slowfood.it/

Mauro Repetto Pinna

Ti potrebbe interessare anche

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

A scuola con gli animali

“A Scuola con gli Animali”, il nuovo progetto per le scuole liguri

Regione Liguria e Alisa, in collaborazione con l’Associazione Buoncanile ODV, introducono un progetto di zooantropologia …

LiguriaDay