Spezia Città Creativa Unesco
Foto di Lisa Larsen da Pixabay

La Spezia si prepara a diventare Città Creativa Unesco

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

LA SPEZIA – La città dell’Arsenale pronta per diventare “Città Creativa UNESCO”.

La Spezia, candidatasi come eccellenza nel settore del design, ad oggi rappresenta una realtà territoriale che individua nel campo della nautica uno dei propri elementi di orgoglio.

La Spezia, sede produttiva dei più importanti brand di yatch e superyacht, è riconosciuta di fatto come capitale mondiale della nautica.

Questo anche grazie alla presenza del cosiddetto “Miglio Blu”: il progetto, esposto lo scorso 12 maggio a Roma dal sindaco Peracchini e dagli assessori Gagliardi e Saccone in occasione dell’incontro con Maria Tripodi, sottosegretario di Stato agli Affari esteri e alla Cooperazione internazionale, è in linea con quanto espresso dallo stesso ministero degli Esteri che individua nell’ideazione e produzione di superyacht uno dei principali elementi distintivi del brand Italia.

I portatori di interessi spezzini hanno lasciato il loro plauso all’idea: “Confindustria La Spezia – fra i primi ad esprimere soddisfazione per l’idea – è entusiasta di sostenere attivamente la candidatura della nostra città a Città Creativa UNESCO, prestigioso riconoscimento di cui fanno parte quasi 300 città distribuite in più di 90 paesi del mondo, di cui solo 13 in Italia. Prima Provincia italiana – è stato sottolineato dall’associazione degli imprenditori – per rilevanza delle imprese dell’economia del mare e per incidenza dell’occupazione generata, La Spezia ospita importanti realtà che si occupano di ricerca, formazione, innovazione legate alla nautica e al design nautico, oltre ad essere l’unica città italiana a vantare presso il proprio polo universitario un corso di laurea in Design Navale e Nautico”.

Un tale riconoscimento potrebbe rappresentare, pertanto, un’ulteriore possibilità per la città di La Spezia di affermare il proprio ruolo di primaria importanza nel settore nautico. Oltre a garantire una maggiore rilevanza a livello nazionale ed internazionale delle eccellenze territoriali; elemento che permetterebbe la realizzazione di nuovi progetti e conseguenti nuove possibilità.

A tal proposito, Confindustria La Spezia sta operativamente collaborando con il Comune della Spezia al fine di condividere l’iniziativa con Confindustria nazionale e Confindustria Nautica, e di garantire l’appoggio da parte delle imprese associate, dai cantieri alle differenti realtà imprenditoriali operanti nel settore nautico, e non solo, orientato alla condivisione e alla concretizzazione di questa importante opportunità”.

Entro il 30 giugno la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco sceglierà, fra tutte le città italiane che si sono candidate, le due da sostenere nel processo di selezione internazionale.

Il 31 ottobre, invece, la direzione Generale dell’Unesco nominerà le nuove Città Creative Unesco.

NUNZIO FESTA

Ti può interessare leggere anche

I porti di La Spezia e Marina di Carrara portano i successi al “Transport Logistic” di Monaco

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Nunzio Festa

Avatar photo
Nato a Matera, ha vissuto in Lucania, a Pomarico, poi in Lunigiana e Liguria, adesso vive in Romagna. Giornalista, poeta, scrittore. Collabora con LiguriaDay, L'Eco della Lunigiana, Città della Spezia, La Voce Apuana e d'altri spazi cartacei e telematici, tra i quali Books and other sorrows di Francesca Mazzucato, RadioA, RadioPoetanza e il Bollettino del Centro Lunigianese di Studi Danteschi; tra le altre cose, ha pubblicato articoli, poesie e racconti su diverse giornali, riviste e in varie antologie fra le quali: Focus-In, Liberazione, Mondo Basilicata, Civiltà Appennino, Il Quotidiano del Sud, Il Resto. Per i Quaderni del Bardo ha pubblicato “Matera dei margini. Capitale Europea della Cultura 2019” e “Lucania senza santi. Poesia e narrativa dalla Basilicata”, oltre agli e-book su Scotellaro, Infantino e Mazzarone e sulle origini lucane di Lucio Antonio Vivaldi; più la raccolta poetica “Spariamo ai mandanti”, contenenti note di lettura d'Alessandra Peluso, Giovanna Giolla e Daìta Martinez e la raccolta poetica “Anatomia dello strazzo. D'inciampi e altri sospiri”, prefazione di Francesco Forlani, postfazione di Gisella Blanco e nota di Chiara Evangelista. Ha dato alle stampe per Historica Edizioni “Matera. Vite scavate nella roccia” e “Matera Capitale. Vite scavate nella roccia”; come il saggio pubblicato prima per Malatempora e poi per Terra d'Ulivi “Basilicata. Lucania: terra dei boschi bruciati. Guida critica.”. Più i romanzi brevi, per esempio, “Farina di sole” (Senzapatria) e “Frutta, verdura e anime bollite” (Besa), con prefazione di Marino Magliani e “Il crepuscolo degli idioti (Besa). Per le edizioni Il Foglio letterario, i racconti “Sempre dipingo e mi dipingo” e l'antologia poetica “Biamonti. La felicità dei margini. Dalla Lunigiana più grande del mondo”. Per Arduino Sacco Editore “L'amore ai tempi dell'alta velocità”. Per LietoColle, “Dieci brevissime apparizioni (brevi prose poetiche)”. Tra le altre cose, la poesia per Altrimedia Edizioni del libro “Quello che non vedo” (con note critiche di Franco Arminio, Plinio Perilli, Francesco Forlani, Ivan Fedeli, Giuseppe Panella e Massimo Consoli) e il saggio breve “Dalla terra di Pomarico alla Rivoluzione. Vita di Niccola Fiorentino”. Per Edizioni Efesto, “Chiarimenti della gioia”, libro di poesie con illustrazioni di Pietro Gurrado, note critiche di Gisella Blanco e Davide Pugnana. Per WritersEditor, la biografia romanzata “Le strade della lingua. Vita e mente di Nunzio Gregorio Corso”. Per le Edizioni Ensemble, il libro di poesie “L'impianto stellare dei paesi solari”, con prefazione di Gisella Blanco, postfazione di Davide Pugnana e fotografie di Maria Montano. nunziofesta81@gmail.com.

Articoli simili

Bonus badante e baby sitter

Bonus badante e baby sitter, in arrivo 7 milioni di euro

Via libera della Regione Liguria allo stanziamento di 7 milioni di euro per il 2024 …

LiguriaDay