Consiglio dei Ministri: le decisioni del governo sul decreto bollette

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Consiglio dei Ministri: le decisioni del governo per contenere i rincari, le conferme e le novità sul decreto bollette e il nuovo Bonus riscaldamento. Approvato anche il codice degli appalti e il provvedimento contro la “carne sintetica”.

Il Consiglio dei ministri ha approvato – su proposta del ministero dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti – un decreto di sostegno alle famiglie e alle imprese contro il caro bollette.

Approvati anche una serie di interventi per il settore sanitario per un provvedimento complessivo di 4,9 miliardi di euro.

Il decreto bollette tra conferme e novità

Ridotta del 5% l’Iva sul prezzo del gas per il prossimo trimestre (1 aprile-30 giugno). Proroga anche dell’aliquota iva ridotta al 5% per teleriscaldamento ed energia a metano. Proroga del Bonus sociale fino al 30 giugno con sconti sulle bollette di luce e gas per tutti i nuclei familiari al di sotto di 15 mila euro nell’Isee.

Novità invece riguardo il Bonus riscaldamento che sosterrà le famiglie per il periodo tra l’1 ottobre e il 31 dicembre 2023 nel caso in cui la media dei prezzi giornalieri del gas naturale su mercato all’ingrosso superi una certa soglia.

Il decreto bollette conferma inoltre anche misure che si applicano alle imprese, tra cui i crediti d’imposta per acquisto di energia elettrica e gas naturale al 40 e al 45% fino al 30 giugno.

Stanziati inoltre anche 1,1 miliardi di euro nel settore sanitario: il sostegno dello Stato va in favore delle Regioni e Province autonome per limitare l’impatto del payback dei dispositivi medici sulle aziende del settore.

Consiglio dei Ministri: le altre decisioni su Codice degli appalti e cibi sintetici

Approvato anche il decreto legislativo sul Codice degli appalti, su cui la Lega rassicura: “garantirà appalti più rapidi e un grande risparmio di tempo andando a snellire la procedura”.

Ricalendarizzate tutte le scadenze introdotte con la legge di bilancio: proroghe rispettivamente fino al 30 settembre 2023, 31 ottobre 2023 e 30 novembre 2023, i pagamenti della prima, seconda e terza rata per il ravvedimento speciale sulle dichiarazioni valide presentate per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2021.

Approvato anche il divieto al cibo sintetico.

Al termine del Consiglio la premier Meloni ha incontrato i manifestanti di Coldiretti riguardo il tema alimentare promettendo difesa e tutela del consumatore.

Non potevamo che festeggiare con i nostri agricoltori. Questo provvedimento pone l’Italia in avanguardia sul tema della difesa dell’eccellenza e della difesa dei consumatori. Noi siamo legati al fatto – continua Meloni – che ogni cittadino che mangi qui, nella patria dell’eccellenza, possa avere le stesse opportunità di consumare cibo del quale conosce esattamente la provenienza, la composizione e del quale, nel caso nostro, conosce anche la grandezza“.

Questo disegno di legge vieterebbe la produzione e la commercializzazione di alimenti e mangimi sintetici, cioè quelli che vengono prodotti da cellule animali ottenute attraverso biopsie indolori su animali vivi. Queste cellule vengono poi nutrite in vitro con sieri di origine vegetale e animale per farne crescere il tessuto muscolare. A quel punto si tratterebbe di carne “vera” prodotta però senza enormi emissioni di CO2, senza deforestazione e senza la sofferenza degli animali.

Secondo il ministro per le Politiche agricole Lollobrigida la decisione presa in merito è per sventare un “rischio di ingiustizia sociale”, disincentivare lo sviluppo delle carni sintetiche che incoraggia una società in cui “i ricchi mangiano bene e i poveri no” ed evitare “il rischio di disoccupazione e tutelare la salute pubblica” secondo quanto affermato dal ministro.

Foto di copertina: InfoParlamento

Ti può interessare anche:

Aeronautica Militare: inaugura in Piazza del Popolo “Air Force Experience”

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Francesca Galleano

Avatar photo
Francesca Galleano, 25 anni, laureata in Lettere e in Informazione ed Editoria. Appassionata di calcio, cultura, viaggi e fotografia. Caparbia, determinata e responsabile ma anche sognatrice e capace di stare contemporaneamente con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole.

Articoli simili

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

Nella notte si è sviluppato un incendio nello stabile che ospita anche la Fondazione Renzo Piano …

LiguriaDay