Fantacalcio made in LiguriaToday: tutto pronto per il ritorno della Serie A
Ritorna la consueta analisi settimanale degli incontri di Serie A accompagnata dai consigli di Fantacalcio del Profeta

Fantacalcio made in LiguriaToday: tutto pronto per il ritorno della Serie A

Condividi su
Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo la settimana dedicata agli impegni delle nazionali, la Serie A ed il Fantacalcio sono pronti a ripartire. Tra i match più attesi del weekend spicca sicuramente Lazio vs Inter, sfida che infiammerà il pomeriggio di sabato 16 ottobre. Occhio anche a Juventus vs Roma, partita fondamentale per consolidare la striscia positiva iniziata dai bianconeri dopo un brutto avvio di campionato.

Turno cruciale anche per le squadre liguri, chiamate al rilancio dopo i risultati non soddisfacenti ottenuti negli ultimi incontri prima della sosta nazionali. In particolare, lo Spezia sarà impegnato sul campo della Salernitana alle 15:00 di sabato, aprendo di fatto l’ottava giornata di Serie A. Gli aquilotti dovranno fare attenzione agli avversari, specialmente dopo l’ultima partita.

I campani, reduci da un’inaspettata e straordinaria vittoria per 1 – 0 contro il Grifone, proveranno infatti a ripetersi contro un’altra squadra ligure. Entrambi gli allenatori sono chiamati a vincere per allontanare lo spettro dell’esonero, motivo per cui si preannuncia un incontro particolarmente aperto e combattuto.

Il 4 – 0 subito dagli spezzini nell’ultima partita non sarà di certo un promettente biglietto da visita in vista del match di oggi, ma la delusione potrebbe rivelarsi un importante incentivo a far meglio. Situazione diametralmente opposta, come detto in precedenza, quella della Salernitana, squadra che ha approfittato della sosta nazionali per prepararsi al meglio sfruttando l’entusiasmo della prima vittoria stagionale.

Cagliari vs Sampdoria

Partita che si preannuncia equilibrata e dal risultato più che mai incerto. I sardi, fanalino di coda di questa Serie A, potrebbero essere la preda perfetta per la squadra di D’Aversa, ancora in cerca di concretezza e di un’identità definitiva. Occhio però a sottovalutare la necessità del Cagliari di ritornare a vincere per accorciare subito le distanze con le concorrenti nella lotta salvezza.

Il 3 – 3 casalingo contro l’Udinese ha mostrato luci ed ombre dei blucerchiati che, nonostante una ritrovata pericolosità del reparto offensivo, devono fare i conti con una difesa ancora troppo fragile ed imprecisa. Una vittoria permetterebbe alla Sampdoria di restare davanti alle rivali liguri, nonché a Venezia, Salernitana e allo stesso Cagliari.

Una sconfitta, invece, complicherebbe notevolmente la stagione doriana rischiando uno scivolamento sul fondo della classifica. Tra i giocatori da cui ci si aspetta di più va sicuramente annoverato Mikkel Damsgaard, gioiello danese classe 2000 che ha brillato durante lo scorso campionato e durante gli Europei. Il talento, però, sta vivendo un periodo di forma tutt’altro che esaltante preoccupando staff, società, tifosi e amanti del fantacalcio.

Come se ciò non bastasse, il giovane non parteciperà alla trasferta di domani e rischia un lungo stop a causa di un problema al flessore della coscia rimediato in nazionale contro l’Austria. Certo è che la continua e misteriosa indisponibilità di Ihattaren non aiuta e mette in seria difficoltà mister D’Aversa, non solo in vista della sfida contro il Cagliari. Nell’attesa di scoprire cosa succederà, non resta che rinnovare l’invito per domenica 17 ottobre alle ore 12:30 su DAZN.

Genoa vs Sassuolo

Alle 15:00 di domenica 17 ottobre, il Grifone ospiterà al Ferraris il Sassuolo di Alessio Dionisi. L’ultima sconfitta contro la Salernitana ha lasciato molti rimpianti alla squadra di mister Ballardini che dovrà dare una svolta definitiva ad una stagione eccessivamente altalenante. Situazione simile anche per i neroverdi, fermi ad appena 7 punti in classifica (2 in più dei rossoblù) e reduci da 4 risultati negativi nelle ultime 5 partite.

La continuità delle prestazioni di capitan Criscito e Mattia Destro potranno sicuramente essere delle armi importanti per il Genoa che, di contro, continua a concedere troppi goal agli avversari. 16 reti subite in sette giornate di campionato sono davvero troppe e dimostrano l’eccessiva fragilità del reparto difensivo rossoblù. Questo preoccupante dato, inoltre, finisce per offuscare e vanificare la discreta capacità realizzativa genoana (10 goal in totale).

Situazione diversa in casa Sassuolo, con 9 reti subite ed appena 7 segnate, dato che rende l’attacco emiliano uno dei meno prolifici della Serie A fino a questo momento. Nonostante ciò, le potenzialità di questo gruppo sono state sempre più evidenti, di partita in partita, al di là dei risultati ottenuti. La scorsa sconfitta per 2 – 1 contro l’Inter, ad esempio, ha mostrato tanti aspetti positivi di una squadra insidiosa che cercherà, nella partita di domenica, l’occasione giusta per ripartire in campionato e consolidare il proprio stile di gioco.

Gli altri incontri di giornata

  • Lazio vs Inter: sabato 16 ottobre, Stadio Olimpico di Roma, ore 18:00
  • Milan vs Hellas Verona: sabato 16 ottobre, Stadio San Siro, ore 20:45
  • Udinese vs Bologna: domenica 17 ottobre, Dacia Arena, ore 15:00
  • Empoli vs Atalanta: domenica 17 ottobre, Stadio Carlo Castellani, ore 15:00
  • Napoli vs Torino: domenica 17 ottobre, Stadio Diego Armando Maradona, ore 18:00
  • Juventus vs Roma: domenica 17 ottobre, Juventus Stadium, ore 20:45
  • Venezia vs Fiorentina: lunedì 18 ottobre, Stadio Pier Luigi Penzo, ore 20:45

I consigli di Fantacalcio del Profeta

Si torna a giocare dopo la pausa delle nazionali che come spesso accade ha lasciato in eredità diversi infortunati. Il Milan è sicuramente la squadra più in difficoltà e l’assenza di Maignan unita a quella di Theo può davvero minare le ambizioni da scudetto dei rossoneri. Ma vediamo subito le 2 Top 11 di questo ottavo turno di campionato.

TOP 11 (LE CERTEZZE)

MERET: Definirlo certezza dopo un lungo infortunio è forse azzardato, ma analizzando le varie partite quella contro il Toro dovrebbe essere la meno a rischio a livello difensivo. Complice il ritorno tardivo dalla Nazionale di Ospina dovrebbe giocare lui. In ogni caso, pacchetto Napoli consigliato.

KOULIBALY: Fino ad oggi praticamente perfetto, solido dietro e anche portatore di bonus davanti. Dovrà vedersela con un Belotti non al top della forma. Cerchiamo di sfruttare questo incrocio a nostro favore. Colosso.

TOMORI: In una squadra che ha perso tante certezze soprattutto in difesa, lui rappresenta l’ultimo pilastro al quale aggrapparsi. Il Verona davanti ha dimostrato di essere temibile, ma un buon voto può arrivare anche questa volta.

CUADRADO: Con Theo e Gosens indisponibili, se vogliamo andare a caccia di bonus tra i big della difesa non ci resta che puntare sul colombiano. Partita non facile, ma giusto rischiarlo.

BRAHIM DIAZ: Vale quanto detto per Tomori. Punto fermo del centrocampo rossonero. La difesa di Tudor ha dimostrato tante lacune. Il trequartista rossonero può essere la chiave tattica per fare la differenza lì davanti. In ascesa.

CHIESA: Ci ripetiamo. Finchè gioca così, il posto in questa Top 11 non glielo leva nessuno. Da schierare sempre.

BARELLA: Lazio Inter si configura come una partita dal gol facile, squadre che giocheranno a viso aperto e porte inviolate molto improbabili. Ad oggi Barella ha quasi sempre portato bonus, puntiamoci consapevoli che anche in assenza di bonus può sempre esserci un ottimo voto.

FELIPE ANDERSON: Sia lui che Milinkovic nei big match difficilmente steccano. Anzi, si esaltano. Puntiamo sul brasiliano e sulla sua voglia di incidere in questo match.

DZEKO: Il miglior attaccante in questo inizio di campionato. Nonostante io creda che alla lunga la sua media gol si abbasserà sensibilmente, sfruttiamo il suo momento d’oro a nostro favore. Finchè Edin va…lascialo andare! BOMBER

JOAO PEDRO: L’ultima volta ci ha deluso. Ci riproviamo, se dovesse andare male anche questa volta sarebbe giusto iniziare a pensare che con Mazzarri possa fare meno bene del previsto. The Last Chance

MURIEL: Dovrebbe tornare titolare. Un top forse un po’ dimenticato da molti, sottovalutato nell’ultimo periodo per via dell’infortunio. Proviamo già a dargli fiducia, anche se non al top gli basta una giocata per fare la differenza. Campione

TOP 11 (GLI UNDERDOG)

CRAGNO: Anche se un gol penso che possa subirlo, se giocate con il Modificatore, lui è un nome su cui si può sempre contare. Affidabile

CRISCITO: Recuperato dall’infortunio, rigorista, va schierato. Il rischio del voto non positivo c’è sempre, ma il gioco vale la candela.

MOLINA: La partita con il Bologna può essere l’occasione giusta per tornare a fare bonus. Voto rischioso, ma anche qui la scommessa vale la posta in gioco.

FARAONI: Nome ad altissimo rischio. Dalla sua parte gioca un Leao in formissima. Ma dietro Leao non ci sarà Theo, bensì Ballo Tourè e non è proprio la stessa cosa. Può arrivare un voto negativo, ma anche un bonus. In questi casi, sempre meglio rischiare.

PEREYRA: Rigorista e sempre più punto di riferimento nell’era post De Paul. Prima della pausa ha segnato. Che riprenda da dove ha lasciato? Da schierare.

DJURICIC: Berardi va messo, ma non può essere considerato un underdog. Il trequartista invece si ed è uno dei più pericolosi lì davanti. Anche se arriva da un momento non felicissimo come bonus, proviamo a schierarlo.

KESSIE: Vederlo qui e non tra i top può sembrare strano, ma effettivamente fino a questo momento non ha avuto un rendimento da Top. Con l’assenza di Ibra, i rigori sono roba sua. Che possa tornare a segnare proprio in questa partita?

MAGGIORE: Se lo avete preso all’asta è per partite come questa. Da mettere e sperare in un suo bonus pesante. Uomo salvezza?

DESTRO: L’ultima non ha giocato per un infortunio all’ultimo momento. Anche se non al meglio torna e dovrebbe partire dall’inizio. Vediamo se il suo magic moment è finito oppure no.

VLAHOVIC: Ma come Dusan? Lui è un Top. Vero. Ma è anche vero che nelle ultime 2 settimane molti lo hanno svenduto pensando al rischio che a Gennaio possa partire. Il rischio c’è, ma il giocatore vorrà dimostrate il proprio valore anche per attirare nuovi club pronti ad ingaggiarlo. Bomber da mettere contro tutto e tutti.

BETO: All’asta molti lo hanno trattato come uno qualsiasi. Sta iniziando a dimostrare che non è così. Si è già sbloccato ed è diventato titolare. Io ci credo. Scommessa affascinante.

I BIG MATCH: Se l’Inter passa indenne anche con la Lazio diventa forse la principale candidata a contendere il primo posto al Napoli. Allo stesso tempo, se la Juventus batte la Roma, si dovranno fare i conti anche con lei… fino alla fine.

Alessandro Gargiulo

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

Jan Christen vince il Giro dell’Appennino 2024

Si è da poco conclusa l’85ª edizione del Giro dell’Appennino, prestigiosa competizione ciclistica che quest’anno …

LiguriaDay