Goletta Verde, blitz di Legambiente alla Palmaria

Goletta Verde, la vacanza di Legambiente alla Palmaria

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Giù le mani dalla Palmaria: con questo striscione si è concluso il weekend a La Spezia di Goletta Verde di Legambiente. Un messaggio esposto durante la navigazione intorno all’Isola di Palmaria, un tema che è saltato alla ribalta recentemente alle cronache per il suo coinvolgimento nelle inchieste giudiziarie che hanno scosso Regione Liguria.

Situata all’estremità occidentale del Golfo della Spezia, la Palmaria è oggetto di un progetto urbanistico denominato “Masterplan” della Regione che, se attuato, ne vanificherebbe la sua vocazione naturalistica e il faticoso recupero effettuato dopo un lungo periodo di antropizzazione, sia civile che militare. I piani portati avanti in prima persona da Giovanni Toti prevedono la trasformazione della Palmaria in una “Capri della Liguria”, con un masterplan dedicato allo sviluppo turistico rivolto a un target di livello medio-alto e la vendita diretta – o, alleassimo, l’affidamento per settant’anni, degli immobili attualmente di proprietà dello Stato.

«L’inchiesta giudiziaria che ha colpito in questi mesi la Liguria e anche il Comune di Portovenere», dichiara Legambiente Liguria, «ha dimostrato poi quanti interessi ci siano in gioco da parte di lobby, in connessione con la pubblica amministrazione che di fatto ha snaturato il suo ruolo di ente regolatore e programmatore».

Legambiente ha bocciato il masterplan fin dalla sua presentazione, dichiarando che l’isola ha bisogno di un modello di sviluppo che piuttosto che lo sfruttamento del territorio metta al centro le vocazioni ambientali, storiche, culturali dell’isola.

Goletta Verde, un impegno di oltre trent’anni

L’iniziativa di Legambiente da più di tre decenni perette di fare rete tra tante realtà del territorio costiero italiano allo scopo di difendere la bellezza dell’Italia e del suo mare. Su ogni tappa del tour che ogni estate si ripete, sono previsti incontri con team scientifici e con i volontari di Legambiente che mostrano ai cittadini lo stato e le condizioni delle coste, delle spiagge, discutono dei principali problemi di inquinamento locali ed evidenziano buone pratiche sostenibili.

A La Spezia questo finesettimana c’è stato modo di proporre laboratori didattici, mostrare il progetto con la Cooperativa Viticoltori Associati per campionare le microplastiche nel mare dove si allevano cozze e altri mitili, ma anche spazio per parlare delle prospettive della nautica elettrica, una proposta sostenibile che può avere ottime ricadute occupazionali sul territorio spezzino. Inoltre, sono state consegnate le 5 vele al Comprensorio delle 5 terre: questo riconoscimento di Legambiente e del Touring Club Italiano è riservato non solo ai panorami marini più suggestivi, ma a chi ha saputo coniugare al meglio territori e luoghi d’eccellenza con coraggiose e innovative strategie di sviluppo sostenibili.

Oggi Goletta Verde farà tappa al Blue District di Genova per presentare i dati del monitoraggio di Goletta Verde lungo le coste liguri. Parlare di progetti che legano robotica ed ecologica come VERO dell’IIT (Vacuum-cleaner Equipped RObot), un sistema in grado di riconoscere selettivamente e raccogliere i mozziconi di sigaretta in ambienti non accessibili ad altre macchine per la pulizia. Infine, questo pomeriggio ci sarà un incontro sul tema delle specie marine a rischio. Dopo di che, la Goletta salperà alla volta di Livorno.

Ti potrebbe interessare anche:

I “sentieri a portata di mare”, convenzione con il CAI e Navigazione Golfo dei Poeti

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Laura Casale

Laureata in Comunicazione professionale e multimediale all'Università di Pavia, Laura Casale (34 anni) scrive su giornali locali genovesi dal 2018. Lettrice accanita e appassionata di sport, ama scrivere del contesto ligure e genovese tenendo d'occhio lo scenario europeo e internazionale.

Articoli simili

Operazione antidroga Savona

Spacciatore in scooter senza casco: il crimine non paga

GENOVA – Un giovane di 25 anni, pensando forse di dare meno nell’occhio, ha scelto …

LiguriaDay