La morte e il lutto nel mondo animale, record di iscritti

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Molte adesioni per il corso “La morte e il lutto nel mondo animale”, a Genova, il 9 e 10 febbraio. Sei relatori per medici veterinari, psicologi, educatori cinofili, guardie ecozoofile, cultori della materia

Genova. «Siamo soddisfatti per il numero di adesioni che abbiamo avuto negli ultimi giorni; segno che resta alta l’attenzione per un tema sensibile attuale come quello che andremo ad affrontare venerdì e sabato prossimi. E segno anche che i relatori che abbiamo a disposizione dei partecipanti sono di elevato profilo». Così Ivano Malcotti, presidente di So.Crem, commenta i dati relativi alle iscrizioni per il corso che si svolgerà a Genova, il 9 e 10 febbraio, presso il Centro Studi Edoardo Vitale di via Lanfranconi 1/7. Sarà il primo corso di formazione in Italia sul tema “La morte e il lutto nel mondo animale”. Si tratta di un percorso formativo aperto a tutti e dedicato in particolare a medici veterinari, tecnici di interventi assistiti con gli animali, psicologi, educatori cinofili, guardie ecozoofile, cultori della materia. Il tema è attuale e allo stesso tempo antico, fin dai tempi dell’Odissea con il mito di Ulisse e del cane Argo a incorniciare un rapporto affettivo che ha attraversato i secoli.

Le domande di partecipazione al corso devono essere inviate entro il 10 febbraio al seguente indirizzo mail: segreteriacentrostudivitale@gmail.com con allegato il proprio curriculum vitae. Contatti telefonici Dr.ssa Linda Alfano 3397201935 e dr. Ivano Malcotti 3483246854. La decisione di “accompagnare” l’animale all’eutanasia rappresenta una scelta che, seppure in particolari circostanze sembra necessaria e inevitabile, pone sia il medico veterinario, sia il “proprietario” dell’animale, di fronte a riflessioni di tipo etico e a valutazioni complesse relative alla qualità della vita. Inoltre, per il proprietario questa scelta implica anche la gestione di un dolore profondo e complesso, poiché comporta non solo la separazione da un amico fedele, ma anche la responsabilità di garantire il benessere e la dignità dell’animale durante tutto il percorso di cura. Sempre più spesso il medico veterinario, oltre ad occuparsi della specifica condizione di salute e della qualità della vita dell’animale, deve anche gestire le richieste di aiuto e di sostegno da parte delle persone che hanno con lo stesso un vincolo emotivo ed affettivo significativo. Lo sviluppo di abilità capaci di sostenere e gestire un intervento professionale improntato all’empatia, alla compassione e alla responsabilità verso il dolore degli animali e delle loro famiglie assume dunque un ruolo cruciale per gli operatori che a diverso titolo si occupano dell’assistenza degli animali da compagnia che sono esposti a situazioni di sofferenza.

Questo corso si propone pertanto di promuovere un approfondimento delle tematiche relative alla morte e al dolore nel mondo animale, soffermandosi anche sulle tecniche di comunicazione da utilizzare nelle situazioni di criticità e di emergenza. Ulteriori approfondimenti sono dedicati all’esame delle principali questioni etiche che si presentano nell’ambito della cura degli animali e nell’interazione con le loro famiglie, nonché all’analisi della giurisprudenza, in tema di riconoscimento del ruolo dell’animale in ambito sociale, di responsabilità professionale e di riconoscimento del danno per la perdita dolosa dell’animale domestico.

PROGRAMMA

Venerdì 9 febbraio 2024

  • Ore 14.00 – 16.00 Rosagemma Ciliberti “La relazione uomo – animale tra bioetica e biodiritto”. Professore di II fascia di Bioetica – Università degli Studi di Genova; Membro Steering Committee of World Department for Bioethics in Surgery Research and Technology dell’UNESCO (World Medical Association).
  • Ore 16.00 – 18.00 Stefano Vanin “Riti funebri nel mondo animale”. Professore di II fascia di Zoologia Università degli Studi di Genova; Past President Associazione Europea per l’Entomologia Forense (EAFE) e Gruppo Italiano per l’Entomologia Forense (GIEF).

Sabato 10 febbraio 2024 

  • Ore 9.00 -11.00 Barbara Rigamonti “La morte e il dolore nel mondo animale”. Medico Veterinario omeopata, responsabile per la didattica e docente Società Italiana Omeopatia Veterinaria.
  • Ore 11.00 – 13.00 Paolo Donadoni; “0Il danno da provocata interruzione della relazione con l’animale d’affezione”. Giurista, dottore di ricerca in Bioetica, membro del Gruppo di lavoro Problemi bioetici della medicina veterinaria del Comitato Nazionale per la Bioetica (C.N.B.).
  • Ore 14.00 – 16.00 Linda Alfano “La perdita dell’animale d’affezione: la comunicazione al dolente – esercitazioni pratiche guidate”. Psicologa-psicoterapeuta, prof. a c. di Bioetica e Psicologia Generale Università degli Studi di Genova.
  • 16.00 – 18.00 Luigi Ferrannini “Il burn out degli operatori e la fatica da compassione”. Medico Psichiatra, Past President della Società Italiana di Psichiatria e Consigliere Onorario.

CS

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

Nella notte si è sviluppato un incendio nello stabile che ospita anche la Fondazione Renzo Piano …

LiguriaDay