A Genova Alessandro Barbero per Ianua

A Genova Alessandro Barbero per Ianua

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Grande attesa per la seconda giornata di convegno “L’Impero di Genova. Dal Mar Nero all’Atlantico, la grande espansione nel Medioevo”, organizzato da Palazzo Ducale in collaborazione la rivista di geopolitica Limes. L’evento dà il via a un ciclo di manifestazioni e appuntamenti che proseguiranno fino a ottobre col titolo Ianua, per riscoprire la storia di Genova medievale. Tra i tanti nomi di storici ed esperti, sia italiani che internazionali, spicca sicuramente la figura di richiamo di Alessandro Barbero.

Il professore, da tempo ospite regolare al Festival della Comunicazione di Cavoli, ha accettato con piacere di partecipare alla sessione di chiusura del convegno di oggi anche per il suo grande amore per la città di Genova, che da studioso di storia non può nascondere. Non a caso, prima dell’appuntamento a Palazzo Ducale insieme agli altri relatori ha avuto la possibilità di visitare in forma privata alcuni dei musei legati al Medioevo più importanti della città, come i Palazzi dei Rolli al Museo Diocesano, e ha avuto un’anteprima del monumento di Luca Fieschi recentemente restaurato.

Un manufatto che Barbero ha definito molto interessante: «Ho imparato che non si deve dire di ricostruzione del monumento funebre di Luca Fieschi, perché in realtà non sappiamo com’era esattamente, ma è un’ipotesi straordinaria e devo dire che per me – che sono un medievista – fa impressione pensare che un capolavoro artistico come questo fino a qualche anno fa fosse smontato e nascosto in uno sgabuzzino. Se fosse un’opera di Michelangelo, sarebbe impensabile».

L’appuntamento con Alessandro Barbero è oggi alle 17:00 a Palazzo Ducale a Genova

Già nella prima giornata di ieri sia la sala del Maggior che quella del Minor Consiglio a Palazzo Ducale si sono riempite. Il convegno a cura di Marco Ansaldo ha richiamato molti appassionati di storia e genovesi innamorati della loro città, anche grazie alla collaborazione con Limes, che da molti anni sempre al Ducale organizza una rassegna in autunno molto apprezzata per parlare del quadro geopolitico attuale. Ma le competenze della rivista e dei suoi analisti sono utilissime anche per ricostruire l’età dell’espansione genovese nel Mediterraneo, quando come Repubblica marinara la Superba aveva insediamenti su tutte le coste, dalla Spagna fino alla Turchia e oltre i Dardanelli.

«La storia medievale della città non riguarda soltanto quella che oggi è la città di Genova, ma riguarda mezzo mondo», commenta infatti Marco Ansaldo. «L’impero di Genova non è un vasto impero territoriale, ma una rete di possedimenti, di basi commerciali, di porti, di sedi mercantili, di rotte battute dalle galere genovesi. Si tratta di un impero impalpabile quando uno disegna su una cartina, fatto da tutta una serie di punticini collegati fra loro».

Gli appuntamenti continueranno per tutta la giornata di oggi:

  • II – Verso Oriente, la prima conferenza, è iniziata alle 9:00
  • III – Verso Occidente – alle 11:00
  • IV – Il Mar Nero – ore 15:30
  • Conclusioni e tavola rotonda con Alessandro Barbero – ore 17:00

L’evento conclusivo sarà disponibile anche in streaming.

Tornano i Rolli Days

E nel centro storico e in alcuni quartieri della città questo finesettimana tornano anche i Rolli Days. I tour guidati sono già tutti prenotati online, segno che anche questo nuovo appuntamento invernale della rassegna dei Rolli ha incontrato l’apprezzamento del pubblico malgrado il periodo di bassa stagione turistica per la città.

«Genova è una città meravigliosa e l’afflusso turistico sta aumentando. Non ho capito con quanta gioia dei genovesi», ha commentato a riguardo Barbero, scherzando sulla proverbiale accoglienza ligure. «Naturalmente tutti sappiamo che alcune città italiane ormai sono state quasi uccise dal turismo e bisogna evitare che succeda questo. Detto questo, che una città come Genova sia poco conosciuta nel mondo è una cosa impensabile e deve cambiare».

Ti potrebbe interessare anche:

Rolli Days, Winter Edition: dal 19 al 21 gennaio l’apertura straordinaria “Sacro e profano”

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Laura Casale

Laureata in Comunicazione professionale e multimediale all'Università di Pavia, Laura Casale (34 anni) scrive su giornali locali genovesi dal 2018. Lettrice accanita e appassionata di sport, ama scrivere del contesto ligure e genovese tenendo d'occhio lo scenario europeo e internazionale.

Articoli simili

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

A fuoco il palazzo della Fondazione Renzo Piano

Nella notte si è sviluppato un incendio nello stabile che ospita anche la Fondazione Renzo Piano …

LiguriaDay