Stangata di autunno per gli italiani

In arrivo la stangata di autunno per gli italiani, le previsioni

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Arriva la stangata di autunno per gli italiani. Un rientro dalle ferie amaro per chi le ferie le ha fatte e si deve preparare a 4 mesi autunnali difficili e costosi. In Italia aumenta tutto, dalla spesa al mutuo, alle assicurazioni e il carburante, per non parlare del costo dei figli. Un Paese destinato a NON crescere.

Il rientro dalle vacanze per le famiglie italiane sarà doloroso anche dal punto di vista economico. I fortunati che quest’anno hanno potuto concedersi una vacanza – circa 9 milioni sono gli italiani che quest’estate non si sono potuti permettere ferie – torneranno a casa con la consueta “nostalgia” di settembre ma anche con un’altra stangata economica in arrivo.

Quest’autunno infatti le previsioni sono spaventose: Assoutenti ha annunciato che le famiglie si ritroveranno a spendere 1600 euro in più rispetto al 2022 nei primi 4 mesi autunnali. Tra le voci analizzate per stabilire le cifre, le spese per la scuola, l’alimentazione, la benzina, il mutuo e i locali pubblici.

L’analisi delle spese secondo Assoutenti

La spesa è infatti il primo pensiero al rientro dalle ferie con la casa e il frigorifero vuoto e da considerare che oggi i prodotti alimentari hanno subito un aumento del +10,7% in più rispetto allo scorso anno. Se questo trend venisse confermato nei prossimi mesi ogni famiglia potrebbe arrivare a spendere 205 euro in più in media.

Anche la riapertura delle scuole implica costi non indifferenti tra libri, quaderni, astucci e cancelleria nuova i prodotti di categoria hanno visto un incremento del 9,2%. Per una famiglia alle prese con la scuola per la prima volta i costi previsti sono di 50 euro in più rispetto all’anno scorso mentre i costi per i libri che si aggirano tra i 300 euro per le scuole medie e 600 per le superiori dovrebbero aumentare di 45 euro circa.

Per non parlare dell’auto e del grande privilegio di avere un’automobile in Italia nel 2023 dopo la folle lievitazione del prezzo di carburante con la media di 1,93 di benzina al litro, per una famiglia che si concede “solo” due pieni al mese il costo è di circa 103 euro a nucleo. In rialzo anche le assicurazioni con un aumento del 3,3% su base annua.

Anche prendere casa è diventata sempre più un’impresa impossibile e non perché gli italiani sono “mammoni” ma perché per un giovane italiano guadagnarsi un’indipendenza è una scalata senza fine e con troppi, davvero troppi ostacoli. Come se le rate del mutuo non fossero già abbastanza alte, tra settembre e dicembre sono in programma nuove riunioni della Bce in cui saranno disposti nuovi rincari sui tassi di interesse dopo l’ultimo aumento deciso a luglio e con una rata media aumentata di circa 270 euro. Perciò per il quadrimestre settembre – dicembre si ipotizza una spesa media di 1170 euro a famiglia.

Sulle bollette per ora invece permane stabilità, anche se non si esclude che in autunno con la ripresa della domanda di gas ed energia i prezzi possano subire un nuovo scossone.

Stangata di autunno per gli italiani, le dichiarazioni di Assoutenti

“Gli italiani devono prepararsi ad una stangata autunnale causata dai forti incrementi di prezzi e tariffe in diversi settori ma c’è una novità – ha detto il presidente di Assoutenti Furio Truzzi – il prossimo ottobre scatterà infatti il paniere trimestrale anti – inflazione voluto dal Governo, una misura che potrebbe determinare risparmi in favore delle famiglie. Un eventuale abbattimento dei prezzi del 10% per il cosiddetto “carrello della spesa”, nei tre mesi di applicazione del paniere si avrebbe un risparmio medio di 155,3 euro a trimestre per famiglia tipo di cui circa 140 per la spesa alimentare, un risparmio che sale a 221,2 euro per un nucleo familiare con due figli”.

Le previsioni secondo Federconsumatori

Anche Federconsumatori ha stilato una lista riguardo stime e previsioni dei costi per il prossimo autunno, stabilendo una stangata pari a 2924,70 euro circa 252,92 euro in più rispetto all’autunno 2022. Anche in questo caso le voci di spesa che pesano maggiormente sugli italiani sono la scuola, gli esami/visite mediche, le bollette, la tari e il riscaldamento.

Foto di copertina: Pexels

Ti può interessare anche:

Francia, vino in calo, il governo stanzia 200 milioni per distruggere le eccedenze

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Francesca Galleano

Avatar photo
Francesca Galleano, 25 anni, laureata in Lettere e in Informazione ed Editoria. Appassionata di calcio, cultura, viaggi e fotografia. Caparbia, determinata e responsabile ma anche sognatrice e capace di stare contemporaneamente con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole.

Articoli simili

Attentato Trump: la direttrice dei servizi segreti sulla graticola (video)

#DonaldTrump, #attentatoButler, #sicurezza, #SecretService, #FBI, Chi era Thomas Crooks «Il mio nome è Thomas Matthew …

LiguriaDay