Tunnel subportuale: lo stato dei lavori ad un mese dal “lotto zero”

Tunnel subportuale: lo stato dei lavori ad un mese dal “lotto zero”

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ieri, lunedì 24 luglio, Palazzo Tursi ha ospitato la prima commissione consiliare sul tanto discusso tunnel subportuale. Presenti nello storico edificio genovese dirigenti ed esperti di Autostrade per l’Italia, le autorità comunali e rappresentanti dell’Autorità portuale e della Renzo Piano Building Workshop. Tra i temi principali di cui si è parlato spiccano i tempi di realizzazione dell’opera e la delicata “questione Sopraelevata”. Parlando del cronoprogramma, il direttore ASPI del Primo tronco, Francesco Sapio, ha rassicurato i presenti confermando che le scadenze saranno rispettate senza problemi.

Secondo le previsioni, i lavori per l’apertura del tunnel subportuale dovrebbero terminare tra circa cinque anni e mezzo (65 mesi), mentre il varco di Madre di Dio e le opere accessorie potranno essere pronte tra 15 mesi. Nel corso della riunione, i presenti avrebbero fatto particolare attenzione nel parlare di Sopraelevata, tema spinoso che continua a suscitare notevoli perplessità. Alessio Montanari, importante architetto del gruppo Renzo Piano, ha comunque ribadito che nessuno metterà mano alla caratteristica strada genovese prima della fine dei lavori al tunnel subportuale.

Il nodo Sopraelevata

Questa posizione è stata poi confermata anche dall’assessore comunale ai lavori pubblici Pietro Piciocchi. Il vicesindaco ha infatti definito “folle”intervenire sulla Sopraelevata prima di completare il tunnel, in quanto la chiusura del tratto paralizzerebbe la viabilità cittadina. Per quanto riguarda invece i costi dell’eventuale abbattimento, non è ancora chiaro chi pagherà. Nonostante ciò, l’amministrazione locale confida nel sostegno dello Stato per racimolare il denaro sufficiente per completare questa ulteriore opera di rigenerazione urbana.

Dulcis in fundo, il vertice ha ribadito l’efficacia della sinergia tra Comune, Aster e Porto Antico, una collaborazione cruciale per la realizzazione e la manutenzione del nuovo parco della Lanterna e dei circa 800 nuovi alberi previsti dal progetto. Ad un mese dall’avvio dei lavori al “lotto zero” sembra dunque che tutto stia procedendo per il meglio e, nell’attesa di futuri aggiornamenti, non resta che sperare nella reale riuscita del progetto entro i termini temporali prefissati.

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

Attentato Trump: la direttrice dei servizi segreti sulla graticola (video)

#DonaldTrump, #attentatoButler, #sicurezza, #SecretService, #FBI, Chi era Thomas Crooks «Il mio nome è Thomas Matthew …

LiguriaDay