Via Appia Antica

Passeggiata in bici al parco dell’Appia Antica

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Una delle prerogative di Roma è la presenza di numerose zone verdi. La mia area preferita è il parco dell’ Appia Antica, dove è molto facile incontrare turisti, appassionati di sport, sia a piedi che in bici.

L’Appia Antica è una delle più antiche strade romane e collegava la capitale con il Sud Italia.

Questo polmone verde della capitale custodisce preziosi tesori archeologici come catacombe, resti di basiliche e ville di epoca romana.

Per comprendere meglio basta dire che si tratta del parco cittadino più grande a livello europeo ed è area protetta dal 1988.

Al suo interno troviamo il Parco di Tor Marancia che comprende l’area tra Via delle Sette Chiese, Via Ardeatina e Vicolo dell’Annunziatella.

Un parco nel parco quindi, a ridosso di uno dei quartieri a maggiore densità.

Sono presenti resti risalenti all’epoca romana, la Villa dei Numisii.

E’ un’ abitazione patrizia della metà del II secolo d.C. di proprietà di Numisia Procula, come riportato su una tubatura nei pressi della villa.

Soggetto di una leggenda secondo cui, Amaranthus, un uomo ricco e generoso, fu accusato di aver assassinato la proprietaria della villa.

Venne condannato a morte e impiccato, ma prima di morire maledisse coloro che l’avevano accusato.

Da allora si dice che la sua anima in cerca di pace vaghi per il parco.

Un’altra leggenda parla di un tesoro nascosto in una cisterna posta sotto la villa.

Tesoro abbandonato quando la famiglia fuggì in seguito all’invasione dei barbari nel V secolo.

In molti l’hanno cercato, ma invano anche perchè pare che il tesoro sia protetto da una maledizione che colpirebbe chi cerchi di rubarlo.

Di epoca medievale è la Torre Marancia che faceva parte di un sistema di difesa, distrutto verso il XVI secolo.

Durante il percorso sono presenti resti di strade di epoca romana che portavano verso la via Laurentina e l’Ardeatina, due direttrici principali della città.

Particolarità del parco “all’interno del parco” è la notevole biodiversità, con la fauna e la flora che caratterizzano tutta la zona della campagna laziale, in questo caso romana.

Hanno colonizzato l’area il picchio rossa maggiore, la civetta e il barbagianni, sono per citarne qualcuno.

Per quanto riguarda i mammiferi è facile incontrare ricci, donnole, volpi, donnole e cinghiali ( va bene, questi ultimi ormai non sono più una novità!)

Un evento che si verifica da una decina d’anni, è il ritorno delle lucciole.

Nel periodo tra maggio e giugno è possibile partecipare a visite guidate notturne per incontrarle.

Una suggestiva passeggiata tra i sentieri, nel silenzio magico della notte, accompagnati dal canto degli animali che escono al calar del buio circondati da un valzer di luci gialle.

Il parco è l’ideale per gli amanti del trekking o delle passeggiate in bici.

Uno di questi percorsi è lungo oltre 9 km e parte da Viale Londra e arriva fino a via di Grotta Perfetta.

Questo percorso è indicato a chi è molto esperto in quanto sono presenti parecchi dislivelli anche che superano il metro.

Dalla Villa dei Numisii parte un altro percorso, poco più di 5 km, con sentieri più semplici da percorrere e che regalano comunque spettacoli archeologici e naturalistici.

Quindi che voi siate esperti o no, una passeggiata all’interno di questo meraviglioso parco romano vale la pena.

Considerando le temperature elevate di questi giorni, magari conviene fare scorta d’acqua e munirsi di cappello, per poi riposarsi all’ombra degli alberi giganteschi presenti come a voler proteggere i visitatori.

Ti può interessare leggere anche

Roma e i guardiani celesti

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Rita Ferranti Noviello

Avatar photo
Rita F. Noviello autrice di libri (scrittrice è troppo impegnativo) dal 2005. Cresciuta a Genova fino all’età di sedici anni da genitori pugliesi, dopo aver vissuto per un periodo a Manfredonia, attualmente vive a Roma dove collabora con un’associazione di promozione sociale come mediatrice culturale specializzata in lingua francese. Vincitrice di vari premi letterari, uno dedicato proprio alla “sua” Genova, al suo attivo ha la pubblicazione di cinque libri di narrativa e due di poesia. Collabora inoltre con una casa editrice romana per la quale pubblica racconti brevi. Altra sua grande passione, quella radiofonica che le ha permesso di presentare anche spettacoli di piazza, passione che ora sta trascurando per continuare a scrivere e pubblicare le sue opere. Appassionata di storia, tradizioni e culture di tutta Italia ama far scoprire a chi la circonda curiosità e aneddoti di vario genere.

Articoli simili

Attentato Trump: la direttrice dei servizi segreti sulla graticola (video)

#DonaldTrump, #attentatoButler, #sicurezza, #SecretService, #FBI, Chi era Thomas Crooks «Il mio nome è Thomas Matthew …

LiguriaDay