Processo Torre Piloti

Le nuove vie di Genova: ricordo anche per vittime Torre Piloti

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le nuove vie di Genova e l’iniziativa promossa dall’assessore Marta Brusoni per ricordare chi ha fatto tanto per la città e chi ha perso la vita svolgendo il proprio dovere al servizio della comunità.

 

Genova. Tutte le novità toponomastiche proposte dall’assessore comunale ai Servizi civici Marta Brusoni.

Con l’avvicinamento del decennale della tragedia Torre Piloti ecco una via per commemorare le nove vittime del crollo. L’infrastruttura abbattuta dal cargo Jolly nero della Compagnia Messina nella notte del 7 maggio 2013.

Si chiamerà via “vittime della Torre” e sarà il nuovo indirizzo della Capitaneria di porto, cancellando invece il toponimo via magazzini generali.

Una via per ricordare Daniele Fratantonio, Giovanni Iacoviello, Davide Morella, Marco De Candussio, Giuseppe Tusa, Francesco Cetrola, Michele Robazza, Sergio Basso e Maurizio Potenza, le vittime che trovarono la morte in quella tragica notte.

Spunta anche via “Proloco d’Italia” tra via Muratori e villa Bombrini per riconoscere l’impegno dei genovesi nella valorizzazione della città.

“Largo Emanuela Loi” invece per ricordare la prima donna delle forze dell’ordine vittima di un attentato di mafia, che verrà collocata tra corso Podestà e viale IV Novembre.

Nell’accesso alla sopraelevata su via di Francia – via Milano ci sarà invece la rampa “Iro Lapi”: “in considerazione dell’attività profusa in qualità di amministratore pubblico nella cura della realizzazione di importanti opere cittadine” dice l’assessore.

Presso il municipio Medio Levante invece sorgeranno i giardini Attilio Viziano, importante imprenditore che ha lasciato un’impronta significativa nella città e nella memoria dei genovesi, operando spesso in collaborazione con gli organismi pubblici locali. Una serie di iniziative importanti per la memoria genovese, come osserva anche l’assessore che dice:” Come amministrazione abbiamo il dovere di ricordare chi non c’è più, chi ha perso la vita svolgendo il proprio dovere al servizio della comunità, ma anche chi si impegna ogni giorno per valorizzare la nostra città e chi ha contribuito con il proprio lavoro a migliorarla.”

 

Francesca Galleano

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Francesca Galleano

Avatar photo
Francesca Galleano, 25 anni, laureata in Lettere e in Informazione ed Editoria. Appassionata di calcio, cultura, viaggi e fotografia. Caparbia, determinata e responsabile ma anche sognatrice e capace di stare contemporaneamente con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole.

Articoli simili

A scuola con gli animali

“A Scuola con gli Animali”, il nuovo progetto per le scuole liguri

Regione Liguria e Alisa, in collaborazione con l’Associazione Buoncanile ODV, introducono un progetto di zooantropologia …

LiguriaDay