cecità notturna

Al via la prima ricerca per quantificare il danno da emeralopia o cecità notturna

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Parte la ricerca per la quantificazione e la definizione del danno funzionale causato dall’emeralopia, una patologia visiva nota anche come cecità notturna stazionaria congenita.

Il progetto è stato presentato stamattina a Palazzo Tursi durante una conferenza stampa a cui erano presenti il vicesindaco ed assessore alla salute del Comune di Genova Massimo Nicolò e il direttore della Clinica Oculistica Universitaria dell’Ospedale San Martino Carlo Enrico Traverso.

L’emeralopia, o cecità notturna stazionaria congenita, è un disturbo visivo altamente invalidante che, con il sopraggiungere dell’oscurità e in ambienti scarsamente illuminati o in penombra, limita fortemente la visione rispetto alla norma nelle persone affette da malattie oculari come le distrofie retiniche. In Italia la retinite pigmentosa colpisce circa 30mila persone oltre a una parte del milione e 400mila individui affetti da degenerazione maculare.

Il progetto mira a quantificare e definire opportuni gradi del danno funzionale che l’emeralopia comporta in relazione alla sua gravità. Un passo imprescindibile per il riconoscimento formale e legale di invalidità per le persone che soffrono di emeralopia, con la conseguente definizione del sostegno e dell’eventuale indennità economica.

Il riconoscimento giuridico di questa condizione permetterebbe, ad esempio, di adattare l’orario di lavoro alle necessità della persona affetta da emeralopia, che potrebbe continuare la sua attività in piena autonomia con vantaggio per sé e per la resa lavorativa.

Il Comune di Genova appoggia con entusiasmo questa iniziativa – sottolinea il vicesindaco e assessore alla salute Massimo Nicolò – che va ad aggiungersi ai tanti progetti che abbiamo lanciato negli ultimi tempi in favore delle persone disabili, come ipoudenti e ipovedenti. Grazie al prezioso sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo ed al ruolo di capofila dell’associazione R.P. Liguria ODV, senza dimenticare il fondamentale contributo scientifico della Clinica Oculistica dell’Ospedale San Martino, diretta dal Prof. Carlo Enrico Traverso, si rinnova ancora una volta il patto tra pubblico, privato e Terzo Settore, finalizzato a migliorare concretamente la vita quotidiana dei cittadini, in questo caso di chi soffre di emeralopia: un disturbo visivo abbastanza diffuso che lo Studio promosso da R.P. Liguria ODV aiuterà a contrastare, attraverso un riconoscimento giuridico ed un sostegno ad hoc alle tante persone che, purtroppo, sono affette da questa patologia visiva”.

Questo progetto, dal punto di vista scientifico e clinico – afferma il direttore della Clinica Oculistica Universitaria dell’Ospedale Policlinico San Martino Carlo Enrico Traverso – potrà per la prima volta quantificare in pazienti retinopatici la grave diminuzione nella qualità di vita, non altrimenti misurabile con l’esame dell’acutezza visiva o del campo visivo. Dal punto di vista strategico questo progetto conferma che la sinergia fra associazionismo di pazienti, Fondazioni Bancarie, Università di Genova e Policlinico San Martino può essere efficace e orientata a verificare dati che potranno influenzare la vita ordinaria delle persone”.

foto by comunegenova.it
Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

28enne muore annegato a Lerici

Annega 28enne, ipotesi malore

Si è appena concluso un weekend drammatico per la Liguria. Dopo la tragica morte del …

LiguriaDay