Salute dei Giovani: Successo per l’Iniziativa di ASL3 sui Corretti Stili di Vita (VIDEO)

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Genova, 23 maggio 2024 – Il progetto educativo che guarda al futuro della salute

Nella prestigiosa Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, si è concluso oggi il ciclo di incontri organizzato dal Dipartimento Educazione a corretti stili di vita e Programmi di Comunità di ASL3 Genova. Gli incontri hanno visto complessivamente la partecipazione di oltre 3.100 studenti delle scuole genovesi. Durante l’evento di oggi sono stati presentati i risultati di un approfondito questionario anonimo, offrendo uno sguardo significativo sui comportamenti e le abitudini dei giovani.

Paolo Ricchebono, Patrizia Balbinot e Gianni Testino

Preoccupazioni emergenti: sigarette elettroniche e gioco d’azzardo

“Durante questa edizione abbiamo dato spazio alla valutazione di tematiche rilevanti come l’uso di sigarette elettroniche e il gioco d’azzardo online,” ha dichiarato il dott. Gianni Testino, Direttore del Dipartimento Educazione a corretti stili di vita di ASL3. I dati raccolti mostrano che il 39% dei giovani tra i 16 e 18 anni utilizza sigarette elettroniche, una percentuale allarmante considerando i potenziali danni polmonari e sistemici causati dai dispositivi con nicotina. “Questi dispositivi possono rilasciare picchi di nicotina superiori alle comuni sigarette e diventano una via d’accesso al fumo tradizionale e ad altre sostanze,” ha aggiunto Testino.

Il gioco d’azzardo online rappresenta un’altra minaccia significativa: “Utilizzato con facilità dai minorenni, predispone alla dipendenza e a problematiche familiari e sociali, associandosi frequentemente al consumo di alcol e/o sostanze,” ha spiegato Testino, evidenziando l’urgenza di affrontare queste problematiche in modo sistematico.

Il ruolo della prevenzione: l’intervista al dottor Testino

Il dott. Gianni Testino ha sottolineato l’importanza della prevenzione a partire dall’infanzia: “Gli incontri con i ragazzi delle scuole sono cruciali, soprattutto con i giovani al di sotto dei 12 anni. Abbiamo notato che informare e interagire con loro produce un cambiamento di visione di vita. Parlare con i ragazzi più grandi rimane importante, ma molti di loro hanno già intrapreso una propria visione di vita, rendendo l’intervento più complicato.”

Il dott. Testino ha anche parlato della lunga battaglia contro le dipendenze, in particolare quelle alcoliche: “È difficile vincere contro il mercato e il consumismo che privilegiano il guadagno a discapito della salute. Ci vuole tenacia, fatica e visione per continuare questa battaglia.”

Il primo Dipartimento di Corretti Stili di Vita in Italia: l’intervista al Dottor Bottaro direttore generale di ASL3

Il direttore generale di ASL3, presente all’evento, ha ricordato l’innovazione rappresentata dalla creazione del Dipartimento di Corretti Stili di Vita, il primo in Italia: “Questo dipartimento nasce dalla necessità di scompigliare le carte in gioco, spostando il focus dalla cura della malattia alla prevenzione. I risultati sono tangibili, con una diminuzione del numero di bevitori cronici nella nostra regione.”

La prevenzione non si limita solo ai giovani, ma si estende anche agli anziani e ai pazienti con patologie croniche. “Abbiamo centri dedicati alla riabilitazione cardiologica e alla medicina integrata che insegnano ai pazienti uno stile di vita corretto, fondamentale anche in presenza di malattia,” ha spiegato il direttore generale, sottolineando l’importanza di un approccio globale alla salute.

Un futuro sostenibile per la sanità

La prevenzione, secondo il direttore generale, è la chiave per un sistema sanitario sostenibile: “Il nostro obiettivo è diminuire il numero di persone che si ammalano educandole fin dall’infanzia. Questo non solo migliora la qualità della vita, ma riduce anche i costi per il Servizio Sanitario Nazionale, evitando un potenziale crash del sistema dovuto alla carenza di risorse.”

L’iniziativa di ASL3 rappresenta un passo importante verso un futuro più sano e sostenibile, dimostrando che l’educazione ai corretti stili di vita può fare la differenza.

Nell’incontro a Palazzo Ducale sono state particolarmente seguite dai ragazzi delle scuole presenti le relazioni di Paolo Ricchebono, Campione di Rugby, sui benefici dello sport a qualunque età e di Roberto Surlinelli, Direttore della Polizia Postale della Liguria, sui pericoli dei social e del cyberbullismo.

Ti può interessare

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Noemi Cenero

Avatar photo
Con una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e una magistrale in Strategie di Comunicazione, Noemi Cenero ha affinato le sue abilità nel campo della comunicazione con l'obiettivo di promuovere la conoscenza e favorire un dialogo costruttivo su questioni sociali, politiche e culturali.

Articoli simili

Agroalimentare Liguria Fiera New York

Agroalimentare, la Liguria presente alla fiera a New York

Fino al 25 giugno le eccellenze della regione alla più grande fiera del comparto agroalimentare …

LiguriaDay