22 maggio Santa Rita: il mistero celato nella benedizione delle rose

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nel vasto firmamento dei santi, tra le figure della fede cattolica, Santa Rita da Cascia brilla come una stella inestinguibile. La sua vita, ricca di virtù e miracoli, continua a ispirare milioni di fedeli in tutto il mondo, tanto che il suo nome è diventato sinonimo di speranza e amore.

Nata Rita Mancini nel 1381 a Roccaporena, vicino a Cascia, questa umile donna ha attraversato secoli e confini per raggiungere i cuori di coloro che cercano conforto e guida. Sin dalla giovinezza, Rita si distinse per la sua bontà, la sua devozione e il suo amore per Dio. Nonostante le avversità e le prove che la vita le riservava, il suo cuore rimase saldo nella fede e nella carità verso il prossimo.

Ma perché associamo Santa Rita alle rose? 

Questo legame profondo tra la santa e il fiore è radicato in un evento straordinario che ha segnato il tramonto della sua vita terrena e la sua beatificazione: il prodigio della rosa. Nel gelido inverno del 1457, mentre giaceva malata nel suo letto, Santa Rita chiese alla sua cugina di portarle due fichi e una rosa dall’orto della casa paterna. Nonostante il clima rigido e la neve che ricopriva il terreno, la cugina trovò una rosa sbocciata miracolosamente, insieme ai due fichi maturi. Questo gesto divino non solo sorprese la cugina, ma riempì di meraviglia tutti coloro che ne furono testimoni. Da quel momento, la rosa divenne il simbolo dell’amore straordinario di Santa Rita, che continua a diffondere il suo profumo di speranza e consolazione in tutto il mondo.

Ma non è solo questo il motivo per cui Santa Rita è venerata come la santa delle rose. Durante la sua vita, Rita ricevette un segno tangibile della vicinanza di Cristo: una spina dalla corona del Crocifisso che si conficcò sulla sua fronte, segnando la sua profonda unione con il Salvatore. Questo miracolo, insieme al prodigio della rosa, ha reso Santa Rita un’icona di amore e sacrificio, di speranza e redenzione.

Il messaggio dietro al miracolo

Oggi, mentre celebriamo la memoria di Santa Rita, i fedeli di tutto il mondo portano le rose per la benedizione, ricordando il miracolo che ha segnato la sua vita e il suo cuore. In un mondo spesso buio e tormentato, Santa Rita continua a risplendere come una luce di speranza, insegnando che anche nei momenti più difficili, l’amore divino è sempre presente, pronto a sbocciare come una rosa nei deserti della vita umana.

La celebrazione in onore di Santa Rita a Genova

La Fiera di Santa Rita, radicata in una tradizione millenaria, illumina annualmente il 22 maggio con la sua vivace atmosfera di celebrazione in onore della Santa. L’inizio delle festività è fissato alle 7 del mattino e si prolunga fino alle 21, offrendo un’intera giornata dedicata alla gioiosa commemorazione. Le bancarelle che si affollano lungo via della Consolazione costituiscono il fulcro di questa festa, offrendo esclusivamente rose, simbolo di devozione e omaggio alla Santa. Nel contesto sacro della chiesa di Nostra Signora della Consolazione, ubicata nelle vicinanze in via XX Settembre, si svolgono i solenni riti liturgici, culminanti nella benedizione delle rose, che conferisce loro un significato spirituale e unisce la tradizione religiosa alla festività popolare.

Ti può interessare

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

A scuola con gli animali

“A Scuola con gli Animali”, il nuovo progetto per le scuole liguri

Regione Liguria e Alisa, in collaborazione con l’Associazione Buoncanile ODV, introducono un progetto di zooantropologia …

LiguriaDay