Sapere X Agire, un percorso nell'arte al Castello d'Albertis
Pino Petruzzelli al Castello d'Albertis

Sapere X Agire, un percorso nell’arte al Castello d’Albertis

Condividi su
Tempo di lettura: 2 minuti

In occasione della Giornata Mondiale del Commercio Equo giovedì 16 maggio alle ore 17.30, Bottega Solidale presenta Sapere X Agire presso il Castello d’Albertis – Museo delle Culture del Mondo di Genova, un’iniziativa a cura di Giuditta Nelli e Federica Rolandi. In collaborazione con Pino Petruzzelli e con il Centro Teatro Ipotesi, l’organizzazione propone Dialoghi in cammino, un percorso artistico e di consapevolezza guidato dall’attore, autore e regista che, negli anni, ha girato tra i popoli del Mediterraneo per raccontarne guerre e splendori.

Attraverso quattro tappe, tra racconti, letture e riflessioni, Petruzzelli dialogherà con Maria Camilla De Palma, conservatore responsabile del Museo, accompagnando il pubblico alla scoperta delle sale del Castello e della mostra in corso, Poetica del gioco di Roberto Papetti. Per partecipare all’evento, gratuito, occorre contattare gli uffici di Bottega Solidale, scrivendo a cultura@bottegasolidale.it.

Le parole dei protagonisti

“E’ dal Mare Nostrum che salperemo per seguire rotte capaci di mostrarci mondi, popoli, maestrie, fughe e arrivi. Il Mediterraneo è un bacino che, a seconda dei punti di vista, può risultare luogo di scontro, ma anche d’incontro e che oltre alla classica Odissea omerica, ha dato origine anche a una moderna odissea di migranti. Le acque del Mediterraneo sono sempre le stesse: all’uomo la scelta. Attraverseremo il Mediterraneo e poi l’Atlantico, sulle rotte del Capitano D’Albertis e su quelle di chi oggi ha scelto di andare a toccare con mano realtà presentate troppo spesso a senso unico. Cammineremo, o meglio ‘navigheremo’ all’interno del Castello D’Albertis per continuare a credere nel dialogo come fonte di vita”, ha raccontato Pino Petruzzelli.

Nell’ambito delle attività di sensibilizzazione e divulgazione 2024, Bottega Solidale prosegue e rafforza il percorso iniziato lo scorso anno grazie al contributo della Regione Liguria (LR 32/2007 a favore delle organizzazioni di commercio equo) con l’iniziativa “Sapere X Agire”, progetto che, nel 2023, ha portato la cooperativa a realizzare momenti di importante scambio e trasferimento di conoscenza e consapevolezza sulle dinamiche economiche ed ecologiche del mondo in cui viviamo. 

“L’essenza del nostro movimento è quella dell’incontro: favorire la conoscenza tra popoli, tradizioni, culture differenti, favorire un mercato solidale senza sfruttamento e dove la Terra è rispettata e protetta, mettere sempre al centro le persone e le comunità, creare e distribuire valore. Ma fare commercio in modo equo e solidale significa anche promuovere riflessioni e approfondimenti culturali, far crescere la conoscenza del mondo in cui viviamo e aumentare la consapevolezza, soprattutto nei più giovani delle nostre scelte di vita e di consumo. Ecco perché iniziative come questa risultano fondamentali”, ha poi commentato Gabriella Papone, presidente di Bottega Solidale.

Le attività di Bottega Solidale oltre Sapere X Agire

Bottega Solidale realizza da sempre laboratori didattici per la cittadinanza attiva, per promuovere un consumo responsabile e una alimentazione sana e sostenibile. Una particolare attenzione è dedicata nel sensibilizzare i giovani attraverso EquoSchool, un percorso di formazione per studenti proposto in collaborazione con le scuole genovesi interessante ad approfondire in classe temi legati al consumo consapevole.

Di recente Bottega Solidale è anche diventata responsabile dell’implementazione e gestione del Centro Nazionale Educazione Altromercato che si prefigge di rafforzare i valori, la rete e il sistema del commercio equo e solidale nelle comunità, creando e proponendo attività educative e didattiche innovative.

Oltre a Sapere X Agire e Dialoghi in cammino, Bottega Solidale organizzerà il prossimo autunno, la seconda edizione di Le parole del presente, percorsi di lettura condivisa con eventi disseminati sul territorio cittadino, che nel 2023 sono stati parte del Book Pride di Genova, fiera dell’editoria indipendente in cui. Come allora, anche quest’anno, la cooperativa realizzerà alcune presentazioni di libri alla presenza degli autori, in stretta collaborazione con l’editore Altreconomia.

Cos’è il commercio equo e solidale?

Il Commercio Equo e Solidale è un approccio alternativo al commercio convenzionale; promuove giustizia sociale ed economica, sviluppo sostenibile, rispetto per le persone e per l’ambiente, attraverso il commercio, la crescita della consapevolezza dei consumatori, l’educazione, l’informazione e l’azione politica. Il Commercio Equo e Solidale è una relazione paritaria fra tutti i soggetti coinvolti nella catena di commercializzazione: dai produttori ai consumatori.           

La Bottega Solidale Altromercato è attiva a Genova dal 1990. Dalle prime botteghe e bancarelle, ha avviato un percorso che si è sviluppato in molti ambiti: dal commercio equo all’economia carceraria, dalla formazione alla produzione, dallo sviluppo del design all’importazione di prodotti, dai convegni internazionali alle attività di formazione nelle scuole. Oggi gestisce a Genova due botteghe del mondo, consolidati punti di riferimento per acquisti consapevoli e solidali sul territorio.

Un focus su Pino Petruzzelli

Pino Petruzzelli è drammaturgo, regista e attore del Teatro Ipotesi di Genova. Dopo gli studi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma, lavora per mettere la cultura al servizio di importanti cause sociali, andando a conoscere in prima persona le realtà che poi racconta. Per dodici anni è drammaturgo, regista e attore protagonista del Teatro Nazionale di Genova. Dal 2022 è drammaturgo, regista e attore di Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse a Genova.

Collabora con l’Università di Genova e con il giornale “Il Fatto Quotidiano”. Con la Casa Editrice Chiarelettere pubblica “Non chiamarmi zingaro” e “Gli ultimi”. Con Pentagora Edizioni pubblica “Io sono il mio lavoro – Storie di uomini e di vini”. Per Edizioni Ares pubblica “L’ultima notte di Dietrich Bonhoeffer” e “Terra, guerra e radici”. Dal 2000 è direttore artistico del Festival “Tigullio a Teatro” a Santa Margherita Ligure dove dirige anche il Progetto “Casa del Pensiero”. Dal 2018 è direttore artistico del Progetto “Liguria delle Arti”. È Docente di Scrittura Scenica presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico di Roma.

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Alessandro Gargiulo

Avatar photo
Anacaprese trapiantato prima ad Udine e poi a Genova, coltivo la passione per la scrittura e il giornalismo fin da piccolo. Come un vero e proprio girovago, sono giunto in città per frequentare il corso di Informazione ed Editoria ed inseguire il mio sogno. Autentico malato di calcio, ho la fortuna di poter raccontare lo sport su LiguriaDay. Mix vincente tra Cannavacciuolo e Adani, spero in una carriera in cui potermi occupare soprattutto di calcio femminile.

Articoli simili

28enne muore annegato a Lerici

Annega 28enne, ipotesi malore

Si è appena concluso un weekend drammatico per la Liguria. Dopo la tragica morte del …

LiguriaDay