Genova, proteste anche per il tunnel subportuale: maniman

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

In una giornata che ha visto Genova alle prese con notevoli disagi al traffico, i lavoratori del settore delle riparazioni navali hanno preso una decisa posizione di fronte ai progetti di sviluppo urbano che minacciano la stabilità del loro lavoro. La manifestazione, culminata con un corteo verso Palazzo San Giorgio, ha sollevato questioni cruciali riguardanti il futuro delle attività portuali e della città stessa.

L’assemblea e la marcia su palazzo San Giorgio

Dopo un’assemblea tenutasi alle 10:00 di questa mattina presso il varco delle Grazie, circa 150 dipendenti, principalmente di alcune specifiche aziende del settore riparazioni navali, hanno marcato la loro protesta attraverso le strade di Genova, bloccando Piazza Cavour e generando un notevole caos viario. Al centro delle loro preoccupazioni, il progetto del tunnel subportuale, una delle opere promesse come compensazione dopo il tragico crollo del ponte Morandi.

La preoccupazione principale espressa dai sindacati Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil riguarda le potenziali interferenze che i lavori per il tunnel potrebbero avere sulle aziende del settore, vitali per l’economia portuale della città.

Il Tunnel Subportuale: una sfida per le riparazioni navali

Il progetto del tunnel, che prevede la creazione di un passaggio lungo 3,4 chilometri dalla Foce a San Benigno, mira a migliorare la connettività e l’efficienza del porto di Genova. Tuttavia, la posizione strategica delle aziende di riparazioni navali, incastonate tra il Porto Antico e il nascente Waterfront di Levante, disegnato da Renzo Piano, le rende particolarmente vulnerabili alle conseguenze dei lavori.

La risposta delle istituzioni e le prossime mosse

Stefano Bonazzi, segretario generale della Fiom Cgil Genova, ha evidenziato la richiesta di chiarimenti da parte dei lavoratori, sottolineando l’importanza di garantire la continuità del reddito di chi opera nel settore. Nonostante la richiesta di dialogo avanzata a dicembre, la risposta delle autorità portuali resta attesa.

Nel contesto più ampio di rinnovamento e sviluppo infrastrutturale della città, il ministro alle Infrastrutture e il viceministro hanno già dato il via ai lavori a marzo, con l’obiettivo di completare il tunnel entro il 2029. La tensione tra la necessità di espandere gli spazi portuali per rendere il sistema competitivo a livello europeo e la tutela delle attività storiche della città resta palpabile.

Una sfida

Il dibattito sul tunnel subportuale di Genova e le sue ripercussioni sul settore delle riparazioni navali rappresenta una delle tante sfide urbane contemporanee, dove lo sviluppo infrastrutturale e la tutela del lavoro e dell’ambiente devono trovare un equilibrio. La mobilitazione dei lavoratori, unita alla richiesta di un dialogo aperto e costruttivo con le autorità, pone le basi per una risoluzione che tenga conto delle esigenze di tutti gli stakeholder coinvolti.

Leggi anche: Diga di Genova, il rischio di stop è reale

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

Turismo balneare a rischio: l’allarme arriva alla Meloni

Dopo la sentenza della Corte di Giustizia UE che ha legittimato gli espropri al termine …

LiguriaDay