Albergo dei Poveri terminati lavori

Albergo dei Poveri, terminati i lavori e ritorno di 8 grandi tele

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Albergo dei Poveri, terminati i lavori al “corridoio degli uomini” dopo importante ristrutturazione finanziata da Regione Liguria. Tornano 8 tele prestigiose e gli oggetti sacri trafugati all’ente.

GENOVA. Otto prestigiose tele custodite dal 2012 dalla Fondazione Carige anche durante i lavori di ristrutturazione del Corridoio degli Uomini, iniziati nel maggio 2020 e finanziati da Regione Liguria per un importo complessivo di 320.000 euro, tornano all’Albergo dei Poveri. Rientrano all’Albergo dei Poveri per essere presentate al pubblico, anche un nutrito corpo di oggetti sacri sottratti all’ente e recuperati dal Comando dei Carabinieri per la tutela del Patrimonio Culturale. Fra questi numerosi oggetti sacri quali candelabri, crocefissi, reliquiari nonché arredi (inginocchiatoi, piedistalli, attaccapanni, tavoli, leggii, ecc.) facenti parte del corredo liturgico della chiesa. Beni aventi un valore complessivo che ammonta a oltre 40.000 euro e che oggi potranno nuovamente essere ammirati nella loro originaria collocazione.

Terminati i lavori all’Albergo dei Poveri: le dichiarazioni

“Regione Liguria dimostra ancora una volta la sua attenzione verso la cultura – spiega il presidente della Regione Liguria e assessore alla Cultura Giovanni Toti -. Grazie allo stanziamento di 320.000 euro attraverso i Fondi di Coesione Sociale oggi, infatti, ritroviamo otto tele della grande collezione dell’Istituto che rappresentano un patrimonio prezioso da custodire e valorizzare che entrerà a far parte del nuovo museo in allestimento.
Grazie alle Soprintendenze e al Nucleo Investigativo per la Tutela del Patrimonio Culturale dei carabinieri oggi ritroviamo anche reperti preziosi che vanno a comporre il nostro patrimonio storico-artistico e sono parte fondamentale della nostra memoria”.

“Dopo anni di comodato d’uso – spiega l’architetto Marco Sinesi Commissario Straordinario di AsP Emanuele Brignole -, 8 tele di prestigio che sono state custodite da Fondazione Carige durante i lavori di ristrutturazione del Corridoio degli Uomini rientrano all’Albergo dei Poveri. Un ringraziamento particolare va al presidente di Fondazione Carige, l’avvocato Paolo Momigliano che in questi anni ha non solo custodito le nostre tele ma le ha valorizzate, mettendole spesso al centro di pregevoli mostre organizzate dalla Fondazione, mostrando ad una vastissima porzione di amanti dell’arte i tesori dell’Albergo dei Poveri.
Di altra natura è il rientro di numerosi pezzi religiosi e sacri, per un valore stimato di 40000 €, sottratti illecitamente dall’Albergo. Siamo grati ai Carabinieri del nucleo TPC per aver recuperato questi beni. La restituzione di questi oggetti non è semplice recupero di proprietà, ma la consegna di oggetti che sono patrimonio della comunità tutta perché rappresentano la storia e la profonda fede che animano da secoli la missione di Emanuele Brignole”.

Le tele

Fra le 8 straordinarie tele di grandi dimensioni Mercato con ritratto di bambino e Mercato con la buona ventura, eseguite da Domenico Fiasella con la collaborazione di Giacomo Legi e l’Ultima cena attribuita a Castellino Castello.
Le altre preziose opere che rientrano sono:
Giovanni Battista Carlone: Sant’Antonio da Padova con Bambin Gesù (olio su tela, 128 x 116)
Bottega di Domenico Piola: Adorazione dei Pastori (olio su tela, 128 x 116)
Anonimo: S. Chiara (olio su tela, 150 x 110)
Anonimo: S. Francesco riceve le stigmate (olio su tela, 135 x 100)
Anonimo: Cristo convitato dagli angeli (olio su tela, 122 x 155) 

C.S

Ti può interessare anche:

950 mila euro dal Fondo di garanzia per affittuari in difficoltà

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Francesca Galleano

Avatar photo
Francesca Galleano, 25 anni, laureata in Lettere e in Informazione ed Editoria. Appassionata di calcio, cultura, viaggi e fotografia. Caparbia, determinata e responsabile ma anche sognatrice e capace di stare contemporaneamente con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole.

Articoli simili

Arresti domiciliari per Signorini

Arresti domiciliari per Signorini dopo due mesi di carcere

Arresti domiciliari per Signorini: a deciderlo il giudice Paola Faggioni che ha accolto la richiesta …

LiguriaDay