Casa della Salute di Voltri: l’Asl 3 premiata per sostenibilità e risparmio energetico

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’Asl 3 di Genova è stata premiata a livello nazionale per una sua eccellenza architettonica e ingegneristica: l’edificio della Casa della Salute di Voltri, entrato in funzione nel 2019, è stato selezionato dall’Agenzia per l’Energia Alto Adige, insieme ad altri sei progetti sostenibili, tra i 1.300 partecipanti al CasaClima Awards 2022 che in tutt’Italia hanno ottenuto la Certificazione Energetica di qualità CasaClima nell’ultimo biennio.

Motivazione: la specifica rispondenza ai canoni costruttivi ottimali per garantire sostenibilità ambientale e risparmio energetico.

Il premio è stato conferito a una delegazione dell’Asl 3 mercoledì 7 settembre 2022  alla Fiera di Bolzano.

 

 

La Casa della Salute di Voltri è oggi un polo sanitario che fornisce sul territorio dell’estremo Ponente metropolitano risposte concrete alle esigenze assistenziali della popolazione residente. Nei suoi 1400 metri quadri di superficie utile trovano spazio vari servizi: Ambulatorio Psichiatria, Punto Donazioni Sangue Servizio Centro Trasfusionale, Ambulatorio Cdcd (Centro disturbi cognitivi e demenze), Direzione e Commissioni di Medicina Legale, Ambulatorio Medicina Legale, Servizio automedica 118 e Farmacia territoriale.

L’attivazione della Casa della Salute di Voltri è avvenuta a dicembre 2019 dopo due anni e mezzo di lavori che hanno trasformato il vecchio, dismesso stabilimento industriale Tecsaldo-Coproma, prospiciente la passeggiata a mare, in un polo sanitario territoriale all’avanguardia anche dal punto di vista costruttivo che, tra l’altro, dispone di una pompa di calore geotermica e di numerosi pannelli fotovoltaici che lo rendono autosufficiente dal punto di vista energetico per gran parte dell’anno.

Un esempio di corretta rigenerazione urbana di un’area industriale dismessa nel rispetto dei criteri ambientali, nel quadro di una riqualificazione generale del waterfront voltrese, al quale l’Asl 3 ha così dato un significativo contributo anche sul piano edilizio. Nella motivazione del premio si sottolinea che “lo spazio riprogettato è divenuto un momento di integrazione fra spazi urbani con diversa connotazione, il paesaggio storico ed il fronte mare, cerniera fra due tessuti urbani interrotti dalla viabilità, dialogando con l’uno e con l’altro in termini di linguaggio architettonico, ancor più giustificato dalla funzione specialistica degli edifici”.

Il premio per l’Asl 3 è stato consegnato a una delegazione composta dall’ingegner Marco Bergia Boccardo, Direttore della Struttura Complessa Programmazione, Gestione Lavori e Risparmio Energetico e dell’Area Tecnica dell’Asl (nonché Responsabile – RUP – dell’appalto), dall’architetto Mauro Viglietti e dal perito industriale Giovanni Parodi dell’Ufficio Direzione lavori dell’intervento.

Marco Bonetti

Mauro Viglietti, Marco Bergia Boccardo e Giovanni Parodi mostrano il premio per l’Asl e i relativi attestati

 

 

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Marco Bonetti

Marco Bonetti
Nato a Genova (1961), funzionario e avvocato presso una grande azienda pubblica genovese da troppi decenni, ha sempre parallelamente coltivato la cultura umanistica in varie declinazioni. È redattore, per diletto, dal 1994 del Gazzettino Sampierdarenese, sul quale pubblica mensilmente articoli culturali divulgativi, specie su temi storici e linguistici, soprattutto relativi a Genova e alle altre aree di influenza ligure nel mondo, ma anche su questioni di politica sociale (specialmente in campo sanitario) e di vario genere cronachistico. Appassionato di Enigmistica Classica, collabora come autore alle Riviste specializzate del settore (per abbonati). Dal 2020 collabora con l’Unione Giornalisti e Comunicatori Europei (UJCE), di cui è membro dal 2021, anche come consulente storico e divulgatore. Nel 2021 la sua trattazione "Genovese e monegasco: due tradizioni a confronto" è stata pubblicata negli Atti del XVI Colloquio Internazionale dell'Accademia delle Lingue Dialettali del Principato di Monaco (tenutosi nel 2019). Il 21 settembre 2022 (Giornata mondiale della Pace) l'UJCE gli ha conferito il Premio giornalistico Steli di Pace per la sua attività nel campo della stampa locale.

Articoli simili

Un Oroscopo da stra’pazzo alle olimpiadi

L’OROSCOPO DA STRA’PAZZO del mese di LUGLIO 2024Amici lettori di Liguria day che seguite le …

LiguriaDay