Pagelle Frosinone – Genoa 2-1

Condividi su
Tempo di lettura: 2 minuti

Anche oggi una sconfitta che brucia per il Genoa. I rossoblù si fanno recuperare al 94esimo minuto, perdendo di nuovo nei minuti finali dei punti importanti.

I Grifoni avrebbero meritato di più, questo è sicuro. Sia nel primo tempo che nel secondo la squadra è stata più precisa e pericolosa rispetto al Frosinone. A causa della stanchezza e di alcuni cambi sbagliati, il finale di partita è stato dominato dagli avversari, che hanno segnato un goal fortunato ma fortemente cercato.

Difensivamente, portiere a parte, il Genoa ha tutto sommato giocato una buona partita. Purtroppo il grave errore di Martinez e alcune disattenzioni di fine secondo tempo di Dragusin sono costate molto care.

A centrocampo la partita è stata molto sporca da entrambi i lati con molte imprecisioni ed errori.

Davanti, ancora una volta siamo bloccati e non riusciamo a segnare nemmeno i goal più facili.

Genoa: le pagelle

Martinez: 4 Inaffidabile

Errore gravissimo sul primo goal. Oggi malissimo anche con i piedi, non sembra sicuro nemmeno nelle parate semplici. Ha fatto qualche buon intervento nel secondo tempo, allo stesso tempo potrebbe fare meglio anche sul goal del 2-1.


Dragusin: 5.5 Scarico

Nel primo tempo blocca ogni occasione, sia con i contrasti che con il fisico. Probabilmente a causa degli impegni europei nel secondo tempo cala drasticamente. Rischia due volte di causare un rigore e sull’azione del 2-1 fa un intervento completamente a vuoto.

De Winter: 6.5 Roccioso

Non sbaglia niente. A volte prende delle decisioni che sembrano folli, però la palla gli da sempre ragione. Come centrale difensivo è una sorpresa positiva, purtroppo la sua prestazione non basta a salvare il Genoa dalla sconfitta.


Vogliacco: 5.5 Lento

Sembra senza fiato e senza corsa. La sua prestazione nel complesso non è pessima, però è innegabile il suo venire costantemente superato e dribblato.

Dal minuto 88
Vasquez: 5 Disattento

Entrare in campo così tardi non è mai facile, soprattutto in una partita così sporca e in un momento di difficolta difensiva del Genoa. Sul goal del 2-1 si fa disastrosamente superare, assumendosi parte delle colpe.

Haps: 4.5 Perso

Malissimo. Difensivamente semplicemente non c’è. O è rimasto in avanti o è nella posizione sbagliata. Quelle rarissime volte in cui è dove dovrebbe essere viene puntualmente superato.
Offensivamente nel primo tempo è inesistente, ogni palla che gli arriva la passa sempre ed esclusivamente indietro. Nel secondo tempo prende coraggio, ma forse sarebbe stato meglio non accadesse, poiché sbaglia ogni cross e passaggio che prova.

Dal minuto 88
Galdames: 4 Disastroso

Ma come? 4 avendo giocato così poco tempo? Già.
Fa il fallo che causa la ripartenza del 2-1, e nella stessa azione sbaglia e perde la marcatura ben due volte. Non è la prima volta che entra e commette gravi errori, sarà l’ultima?


Frendrup: 6.5 Stoico

Il solito Frendrup. A volte è impreciso, però nessuno come lui corre e combatte per 90 minuti. Il suo impegno è esemplare, purtroppo però non basta.


Badelj: 6 Sufficiente

Fa una partita abbastanza precisa e regola il gioco del centrocampo come meglio può. Nonostante il suo apporto alle partite non sia sempre evidente, quando esce prendiamo goal. Non può essere una coincidenza.

Dal minuto 88
Hefti: sv


Strootman: 5.5 Sfortunato

Non gioca benissimo, la partita è sporca e ne risente. Poco da dire, purtroppo esce di nuovo per infortunio.

Dal minuto 44
Thorsby: 4.5 Incomprensibile


Questa stagione è completamente da dimenticare. Non ne fa mai una giusta. Sbaglia i passaggi, sbaglia le marcature, sbaglia i goal. Poco altro da dire.

Sabelli: 6.5 Grintoso

Ci prova, a volte sbaglia, però si impegna tantissimo. Combatte su ogni pallone, trovando dei recuperi fondamentali. A inizio partita un suo anticipo crea un’occasione incredibile, purtroppo il suo assist ha trovato un Puscas sempre più in difficoltà.

Malinovsky: 7.5 Sontuoso

Nettamente il migliore in campo. Gioca a tutto campo, impegnandosi difensivamente ed offensivamente. Finalmente sembra essersi ritrovato: tenta passaggi e dribbling complicati e spesso gli riescono. Meraviglioso il goal del pareggio. Molto sfortunato invece nel secondo tempo: trova una traversa clamorosa da un calcio di punizione in posizione defilata.

Dal minuto 80
Messias: 5.5 Impreparato

E’ lontano dal campo da tantissimo tempo, quindi è normale che rientrare in una partita così complessa sia difficile. Purtroppo però c’è poco da commentare: entra e perde palla. Fine della sua partita.

Puscas: 4 Inadeguato

Peggiore in campo. Giocatore evidentemente inadatto alla Serie A. Ogni partita ha almeno un’occasione importante, eppure le sue statistiche segnano ancora zero goal. Anche oggi, su una giocata bellissima di Sabelli, si trova solo davanti al portiere e riesce a sbagliare. A livello offensivo corre poco e sembra non impegnarsi nemmeno. Perde troppe palle e non regge la pressione.


Arbitraggio di Luca Zufferli: 5

La partita è stata arbitrata male in entrambi i lati. Nel primo tempo ha lasciato giocare fin troppo, nel secondo ha fischiato tantissimo. Anche oggi quando si è indecisi, comunque, è fallo del Genoa.

Allenatore Alberto Gilardino: 5

La sua capacità di preparare le partite è incredibile. Nonostante i giocatori a disposizione non siano pazzeschi riesce sempre a mettere in campo una squadra competitiva. Purtroppo ha un grave problema: i cambi. Sbaglia sempre i tempi e i giocatori. Ancora una volta le sue scelte a fine partita costano i 3 punti al Genoa.

Leggi anche: A Frosinone il Genoa beffato sul finale, 2-1 al 94′

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Giacomo Marenco

Nasco a Genova il 4\10\1997. Musicista, cantante e scrittore, voglio raccontare il mondo e come si muove, mantenendo sempre, per quanto sia possibile, un occhio privo di preconcetti e pregiudizi.

Articoli simili

Sinner batte Medvedev in semifinale a Miami

Sinner batte Medvedev in semifinale a Miami

Un Sinner suntuoso domina la semifinale degli Open di Miami, battendo Daniil Medvedev in due set …

LiguriaDay