Laura Tarabocchia
Laura Tarabocchia

La mostra dell’artista Laura Tarabocchia ai Mercoledì di Pozzo Garitta

Condividi su
Tempo di lettura: 2 minuti

La performance domani al Circolo degli Artisti di Albissola Marina

Laura Tarabocchia ai Mercoledì di Pozzo Garitta: l’artista che dipinge sull’acqua, e non solo, mostrerà domani mercoledì 30 agosto le sue performance pittoriche tra musica e poesia.

Pozzo Garitta è lieta di ospitare la famosa artista che alle ore 21 regalerà al suo pubblico dimostrazioni pittoriche dal vivo, accompagnata da Paola Esposito al mandolino, Francesca Ghilione alla chitarra e dal giovane poeta e regista genovese Christian Olcese.

Dopo la performance, organizzata dal comune di Albissola Marina con il supporto dell’instancabile Antonio Licheri, sarà possibile per il pubblico presente incontrare personalmente l’artista.

Si ringraziano il Comune di Albissola Marina, la Fondazione De Mari di Savona, il Circolo degli Artisti, Fondazione Cento Fiori, ESI Benessere Naturale, Trattoria Pignatta Rossa, Mixando Service.

La mostra di Laura Tarabocchia – con ingresso libero – proseguirà fino al 17 settembre dal lunedì al venerdì pomeriggio solo su appuntamento e il sabato e la domenica dalle 15.30 alle 19.30.

Chi volesse prenotare una visita e una dimostrazione con l’artista può scrivere a lauratarabocchia@gmail.com oppure telefonare al 3289455175.

Laura Tarabocchia: da broker marittimo ad artista

Nata a Genova, diplomata Capitano di Lungo Corso, si è specializzata come Broker Marittimo.

Attualmente lavora come legatrice tradizionale e d’arte. Da trent’anni è studiosa e ricercatrice delle tecniche utili per dipingere sull’acqua.

Vive e lavora a Savona. Numerose le mostre collettive e le personali organizzate a partire dal 2001.

Laura Tarabocchia - I Mercoledì di Pozzo Garitta
Laura Tarabocchia – I Mercoledì di Pozzo Garitta

Laura Tarabocchia nel corso degli ultimi vent’anni ha riscosso un notevole successo ed ha ottenuto menzioni e premi, sia in Italia sia all’estero.

Innumerevoli le sue performance pittoriche, le interviste e le partecipazioni ad eventi di rilievo.

Nel 2022 è stata ospite in Galleria Europa a Camaiore con l’Associazione del Museo ArtePozzo e nel 2021 con le sue performance era presente al Museo di Villa Cambiaso in occasione della Mostra su Giorgio Faletti.

Ospite del Museo Bellini di Firenze, a Venezia nel 2020 ha vinto il 2° premio nel concorso D’E.M. mini Gold.

Nel 2019 vince il Trofeo Costa Azzurra a Nizza (Ed. Giorgio Chetta), a Mosca nel 2018, presso la Casa dell’Arte, ha vinto il Premio della Critica in occasione del concorso “Visionary Art – International Art Exhibition and Contest” tra più di ottocento artisti partecipanti.

A Madrid nel marzo del 2018 – presso la Galleria Gaudí – ha vinto il Primo Premio Internazionale Velázquez.

Nel 2014 ha partecipato, con un dipinto su acqua assorbito su seta, allo spettacolo televisivo Italia’s Got Talent su Canale 5.

Ha ricevuto il plauso di Gerry Scotti, Maria De Filippi e Rudy Zerbi.

L’arte di Laura Tarabocchia nelle parole del critico Andrea Spinelli

Così descrive l’artista il noto critico appassionato di musica e di arte Andrea Spinelli.

“Fin dall’antichità l’uomo occidentale ha identificato nell’acqua un elemento su cui non ergere certezze.

In un celebre dialogo platonico Socrate afferma che l’uomo assennato non vuole scrivere sull’acqua.

Scrivere sull’acqua è proverbiale immagine dell’effimero, come quando non ci si vuole fidare della parola di qualcuno e si dice che quelle parole non sono altro che segni tracciati sull’acqua. Eppure proprio di questi “segni tracciati sull’acqua” si nutre la pittura di Laura Tarabocchia.

L’acqua è stata spesso protagonista nella storia dell’arte, in particolare fu un elemento fondamentale nella pittura impressionista, poiché essa era la trappola ideale e caleidoscopica di quei coraggiosi cacciatori di luce.

Il perfetto specchio di Narciso in cui la natura incantava se stessa, restituendo al mondo una promessa impossibile da mantenere.

Come molti eroi millenari della nostra immaginazione anche Laura prende la via dell’acqua. Ma lo fa senza ossessioni. Laura non vuole placare l’ira di un dio alla ricerca di un impossibile ritorno.

Laura non dà la caccia alla bianca balena della luce per vendicarsi di ciò che essa le ha sottratto.

Tutto ciò che di terribile e chimerico l’acqua ha sempre evocato, apparteneva innanzitutto agli sguardi di chi in quell’acqua si specchiava.

Nella pittura di Laura si scorge questa intuizione piccola e preziosa. E’ un’alleanza sorridente con il mondo delle illusioni in cui siamo tutti quanti immersi.

Boccadasse di Laura Tarabocchia
Boccadasse di Laura Tarabocchia

Un patto che spalanca la porta alla delicata follia di provare a dipingere sullo specchio più mutevole ed evanescente, quello dell’acqua.

Quando si trova in stato di bonaccia si dice che il mare è come una tavola. Per Laura questa espressione non è una metafora. 

Il suo sguardo è talmente leggero da trasmettere all’acqua tutta la calma necessaria a trasformarla nel supporto perfetto per la sua pittura.

La grazia e la leggerezza di ogni sua impressione pittorica non sono tuttavia il prodotto di uno slancio estemporaneo, al contrario sono il frutto di un lavoro umile, fatto di tempo, fermento, combinazione e macerazione.

Antichi semi di pazienza sublimati nel breve gioco di prestigio della sua performance, in cui un foglio di carta viene rapidamente immerso in una tavola d’acqua dipinta e pettinata, e poi steso ad asciugare, con un gesto non privo di humour, come uno degli infiniti panni che fanno bella mostra sui balconi di Liguria.

Oltre l’illusione e oltre lo specchio, le opere di Laura sono diapositive di promesse marinaie, impossibili da mantenere, come tutte le promesse fatte dall’acqua attraverso la luce.

Ma proprio nel momento in cui Laura ne svela l’illusione, queste promesse ritornano al mondo per quello che sono: carte da gioco del gioco della vita.

Spesso l’universo ci lascia a bocca aperta ponendo risposte così semplici ad enigmi intricati ed assurdi.

A volte l’oracolo del destino è una massaia che inforna biscotti. A volte a intraprendere la folle impresa di dipingere sull’acqua è un’artista umile e paziente e geniale come Laura Tarabocchia”.

Mostra d'arte di Laura Tarabocchia
Mostra d’arte di Laura Tarabocchia

Rosella Schiesaro©

Ti può interessare anche>”L’arte sconosciuta, i dipinti sull’acqua” di Laura Tarabocchia in mostra a Celle Ligure

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Rosella Schiesaro

Avatar photo
Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per LiguriaDay la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Articoli simili

Anche in Liguria torna la Giornata dell’Associazione Dimore Storiche Italiane

Torna la Giornata dell’Associazione Dimore Storiche Italiane

Domenica 26 maggio torna anche in Liguria la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI). Le …

LiguriaDay