Innovation Village TOR
Innovation Village

The Ocean Race Genova The Grand Finale: al Waterfront di Levante l’Innovation Village e Sport all’insegna dell’inclusività

Condividi su
Tempo di lettura: 4 minuti

Genova, 6 giu. – Genova si prepara ad accogliere The Ocean Race Genova The Grand Finale: oltre a un ricco calendario di eventi tra musica, arte e intrattenimento in città, dal 24 giugno al 2 luglio nel cuore pulsante dell’Ocean Live Park al Waterfront di Levante si apre il palcoscenico per lo sport, l’innovazione, progetti che vedono coinvolte scuole e sociale. Ma non solo: tutta la città sarà coinvolta in iniziative che spaziano nei 9 Municipi, da Ponente a Levante.

INNOVATION VILLAGE

L’Innovation Village animerà uno spazio di oltre 2.400 metri quadrati dove ci si potrà stupire, divertire, navigare e fare esperienza di soluzioni innovative per la tutela del mare, in maniera gratuita e aperta a tutti.

Tutti i giorni, dalle 10 alle 20 nei feriali e dalle 10 alle 22 nei festivi, saranno oltre 60 le esperienze disponibili e le attività proposte con formule adatte a chiunque: bambini, famiglie, giovani, studenti e adulti ma anche esperti, ricercatori e imprese. Le esperienze saranno così tante che non basterà un giorno per viverle tutte.

All’Innovation Village si potrà andare per mare, giocare, fare esperienze di realtà aumentata o semplicemente curiosare o rilassarsi davanti all’installazione digitale, posta al centro del Villaggio, che mette in scena il mare per ricordarci la bellezza, la potenza e la ricchezza della biodiversità.

All’interno dell’Innovation Village i visitatori potranno trovare un mix di innovazione, intrattenimento e soluzioni che guardano al futuro per la sostenibilità ambientale e la salute del mare, un obiettivo che stiamo portando avanti con tantissime iniziative del Genova Blue District, che nasce proprio come aggregatore dei soggetti dell’economia del mare in un un’ottica green – spiega l’assessore al Mare Francesco MarescaGenova nella sua millenaria storia ha sempre avuto un legame imprescindibile col mare e ospitare la tappa finale della regata più sfidante al mondo proietta la nostra città alla ribalta internazionale come capitale non solo della nautica ma di tutte le attività collegate alla blue economy”.

Saranno presenti nove soluzioni scelte su un totale di 46 proposte ricevute attraverso una Call for Innovation, che rispondono alle sfide poste dall’accessibilità al mare per tutti e dall’uso di energie e materiali sostenibili.

Le soluzioni vincitrici sono portate da imprese di grande qualità, che hanno presentato progetti intrecciati col tessuto dell’innovazione e dell’impresa locale, assicurando una interessante ed utile fertilizzazione ed un impatto di lungo periodo sul sistema territoriale – aggiunge l’assessore allo Sviluppo economico Mario MasciaL’obiettivo di identificare e sostenere soluzioni tecnologiche o modelli di business innovativi, da mostrare nell’ambito di “Innovation Village” è stato raggiunto. La Call for Innovation ha rappresentato un risultato di grande rilevanza per la città di Genova, poiché ha dimostrato la capacità del nostro Blue District di giocare un ruolo fondamentale non soltanto come luogo di ascolto sui temi della sostenibilità e dell’innovazione, ma anche come catalizzatore di progettualità di impresa ad alto valore innovativo”.

Wsense, Northern Light, Swimlift, Moebeus, Oceanhis, Global e-solving, Geoscape, MadLab2.0 e H2Boat sono le imprese che hanno lavorato con il Genova Blue District per trasformare le soluzioni innovative proposte in esperienze, giochi, apprendimenti, laboratori. L’Innovation Village sarà animato dalla Capitaneria di Porto e dai partner del Genova Blue District: Centro del Mare dell’Università di Genova, CNR, IIT, DLTM, TICASS, Istituto Nautico San Giorgio: anch’essi porteranno le innovazioni tecnologiche e le conoscenze in forme ludiche ed esperienziali.

L’Innovation Village è stato disegnato in collaborazione con l’Università di Genova e in particolare con il Dipartimento di Architettura e Design (DAD), laboratorio di design del prodotto e dell’evento.

Sabato 24 giugno, giorno dell’inaugurazione di The Ocean Race – The Grand Finale, sarà varata Ecoracer, la prima barca al mondo realizzata da Northern Light interamente con materiali ecosostenibili.

Nei giorni successivi sarà possibile salire a bordo dell’imbarcazione e fare un giro, come sulla Bavaria 44 dell’Istituto Nautico San Giorgio, per vedere i prototipi realizzati con delle imbarcazioni in Kelvet – un materiale innovativo leggero e riciclabile – o navigare a vela con Oceanhis, osservando come funziona il loro sistema di monitoraggio ambientale che sta in una Blue Box e “adottare” un miglio. Anche la Guardia Costiera, quotidianamente, ospiterà i bambini partecipanti alle sue attività previste all’Innovation Village, per sperimentare in mare le conoscenze acquisite.

A terra si potrà:

  • sperimentare la comunicazione wireless sott’acqua, ideata da Wsense, che apre nuove frontiere per lo sport, la sicurezza ed il monitoraggio;
  • seguire una dimostrazione in piscina di Swimlift, un sistema di accesso facilitato al mare; visitare lo scafo Nikita, barca a vela a emissioni 0 con propulsione a idrogeno e visitarne con la realtà virtuale il “motore” e partecipare a laboratori sull’idrogeno;
  • partecipare alla creazione di manufatti in argilla con stampa 3D, utilizzabili per la rinaturalizzazione dei manufatti antropici;
  • modificare la forma di una spiaggia e vedere l’effetto che fa sulle batimetrie e sulla costa, con Geoscape; guidare un robot terrestre su un percorso, e incontrare altri robot di IIT;
  • incontrare robot e rover marini con l’Università e CNR; fare attività con le mani con la creatività del biopainting, misurandosi con la logica dei laboratori di meccanica e di robotica che ci riconducono alla sostenibilità;
  • imparare le arti marinaresche con i laboratori di navigazione, lo studio del carteggio, la comprensione dei cambiamenti climatici sulla navigazione;
  • fare laboratori alla scoperta dei cetacei con la camera immersiva della Capitaneria di Porto o sentire, con un guanto tattile, il dorso di una tartaruga

L’elenco completo di tutte le attività è sul sito del Genova Blue District al link  https://www.genovabluedistrict.com/innovation-village/ e su quello di The Ocean Race all’indirizzo https://theoceanracegenova.com/ocean-live-park-genoa

Giovedì 29 e venerdì 30 giugno, grazie ad una collaborazione tra Comune di Genova e ITA-Italian Trade Acency, con Camera di Commercio e Liguria International, il Genova Blue District sarà anche lo spazio per incontri internazionali B2B.

Il progetto “Verso The Ocean Race”, che ha previsto molteplici attività e del quale l’Innovation Village è la tappa conclusiva, è stato realizzato col contributo delle Fondazioni Compagnia di San Paolo e Carige e sviluppato da Job Centre, soggetto che anima, con i partner, il Genova Blue District.

SPORT

Non solo la regata competitiva riservata ai migliori equipaggi del mondo. Infatti, durante Genova The Grand Finale saranno numerosi gli appuntamenti sportivi e le attività motorie rivolte ad atleti, amatori e famiglie.

Lo sport è uno strumento straordinario di comunicazione soprattutto rivolta alle giovani generazioni – commenta l’assessore allo Sport Alessandra Bianchi The Ocean Race, nell’ultima edizione, ha coinvolto 94.000 ragazzi nel Learning Program provenienti da 38 paesi diversi, 20.000 bambini nei workshop sulla sostenibilità e 28.071 ragazzi e adulti nel “TrySailing”. Anche Genova ha risposto molto bene al Learning Program di questa edizione e siamo certi che l’Ocean Live Park dal 24 giugno a Genova sarà una festa per tantissimi ragazzi. L’Innovation Village sarà una vetrina per aziende dell’innovazione, una location che spazierà con appuntamenti, convegni e incontri dai temi della sostenibilità ambientale allo sport. Quasi 10 giorni di festa ma anche di approfondimento sulla salute degli oceani in un’atmosfera internazionale che aprirà Genova al mondo. Inoltre, sarà anche una prima importante tappa di avvicinamento a Genova 2024 Capitale europea dello sport, con un’offerta a 360° di possibilità per tutti e per tutte le età di scoprire nuovi sport”.

Saranno tante le discipline e le attività sportive che animeranno l’Ocean Live Park. Sabato 24 e domenica 25 giugno doppio appuntamento con il padel con due tornei TPRA, doppio maschile e doppio misto, livello expert.

Al via da lunedì 26, invece, il torneo Open di doppio maschile che mette in palio un montepremi di 1500 euro.

Al Live Park sfida d’eccezione venerdì, a partire dalle ore 20, con protagonisti i primi 4 top player italiani che torneranno poi in campo sabato 1° luglio per giocare un match d’esibizione insieme alle prime due coppie classificate. In programma, nella stessa settimana, anche il tabellone femminile entry level ed il tennis con con un torneo Open di doppio misto.

Sarà una vetrina importante anche sport inclusivo protagonista con le sfide sul campo da calcio tra Insuperabili, Genoa For Special e Samp For Special. Durante il Grand Finale ci sarà la possibilità di provare e divertirsi con il Baskin una disciplina in rapida ascesa, che permette a normodotati e persone con disabilità di giocare insieme.

Ma non solo. Tra le attività in programma, tutte da provare, anche il biliardo, gli scacchi, la scherma, l’hockey e le beach bocce. Una ricca anteprima di quella che sarà Genova 2024 Capitale Europea dello Sport. Sarà l’occasione anche per celebrare i migliori atleti genovesi che si sono distinti nel corso dell’ultima stagione sportiva.

Domenica 2 luglio, a partire dalle ore 10, in occasione del 40° anniversario del “Centro per non subire violenza” di via Cairoli si svolgerà la terza edizione di “Corriamo per le donne, le bambine e i bambini”. Ci si può iscrivere con offerta libera a partire da 10 euro telefonando al 347-8545646 o inviando un’e-mail a eventi@pernonsubireviolenza.it

VELA – “SULLA ROTTA DEL CORALLO”

Domenica 2 luglio torna l’appuntamento con “Sulla Rotta del Corallo” – Memorial Francesco Lo Iudice, la seconda edizione della traversata storica non competitiva in barca a vela che partirà da Pegli con destinazione l’isola tunisina di Tabarca, prima del rientro alla base che avverrà passando per le isole sarde di San Pietro e Sant’Antioco.

La regata, organizzata dalla Compagnia Genovese d’Oltremare e supportata dal Comune di Genova e dalla rete degli Ambasciatori di Genova nel Mondo (AGW), ripercorrerà le rotte seguite in origine dai pescatori pegliesi e poi dai loro discendenti diventati tabarchini.

A testimonianza del legame esistente tra Pegli e le sue vecchie colonie, nel weekend dell’1 e 2 luglio proprio il quartiere ponentino si vestirà a festa con l’allestimento del Tabarca Village: una due giorni di eventi e manifestazioni sportivo-culturali, organizzata dal Municipio VII Ponente, che si svolgeranno tra via Carloforte e piazzetta Tabarca, cuore urbanistico del borgo di Pegli che, per l’occasione, sarà oggetto di alcuni interventi di recupero conservativo che faranno da cornice alla manifestazione. Le attività del villaggio toccheranno storia, arte, libri, gastronomia locale, musica, sport e sostenibilità ambientale.

La regata “Sulla Rotta del Corallo”, su un percorso di 1000 miglia nautiche tra Pegli, Tabarca, Calasetta e Carloforte, rievocherà l’antico tragitto che portò alcune centinaia di commercianti e pescatori pegliesi, nel 1542, sotto la guida della famiglia Lomellini, a colonizzare l’isola tunisina di Tabarca per la raccolta e commercializzazione del corallo rosso. Ma anche una grande occasione per riaffermare e rinsaldare il legame culturale e identitario tra i territori di Genova, Sardegna, Spagna e Tunisia, uniti ancora oggi, a distanza di alcuni secoli, da un patrimonio comune di storia, valori, lingua, usi e costumi.

Un evento storico unico per un’avventura da vivere collettivamente tra le due sponde del Mar Mediterraneo, esplorando terre e paesaggi naturali, ambienti ed ecosistemi marini da conoscere e salvaguardare. Prima, durante e dopo ogni tappa, accolti dalle comunità locali dell’oltremare genovese, gli equipaggi parteciperanno ad eventi esclusivi e celebrazioni ufficiali.

Ulteriori informazioni e iscrizioni all’indirizzo e-mail presidenza.cgo@gmail.com e via WhatsApp al +39-331/5704553.

SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI

Il sistema dei servizi socio-educativi del Comune di Genova – assessorato alle Politiche sociali è stato coinvolto in un percorso legato sia al learning program proposto da The Ocean Race attraverso ricerche e attività a carattere ambientale sui territori municipali, sia costituendo 9 equipaggi che, da due mesi, si allenano su 9 imbarcazioni messe a disposizione da quattro circoli velici, già in rete con il comune per il progetto di vela solidale “Le Voci del Mare”, per gareggiare in una regata in programma sabato 17 giugno.

I 9 equipaggi formati integralmente dai minori affidati ai 9 Centri Servizi Famiglie rappresenteranno anche i nove Municipi territoriali che sono stati coinvolti all’interno del progetto C-City legato alla tematica dell’economia circolare applicata ai territori.

Grazie alla collaborazione dell’Assessorato Servizi sociali, Famiglia e Disabilità del Comune di Genova e dell’Ufficio scolastico regionale per la Liguria sono oltre 10.000 i ragazzi che verranno coinvolti dal Team di “Genova The Grand Finale”. “L’arrivo di The Ocean Race a Genova è un’opportunità straordinaria che darà visibilità internazionale alla nostra città, di cui vogliamo rendere protagonisti tutti i genovesi, in particolare i bambini e i ragazzi, che sono il nostro futuro – dice l’assessore alle Politiche sociali Lorenza Rosso Ci siamo attivati per fare rete sul territorio e, attraverso una serie di eventi che coinvolgeranno tutti i municipi, vogliamo esaltare i valori dell’inclusività e della sostenibilità sociale di The Ocean Race anche coinvolgendo i ragazzi del Patto di sussidiarietà Voci del mare”.

Il percorso intrapreso culminerà con la regata del 17 giugno, davanti a Boccadasse, partendo dal molo del Galata Museo del Mare. Circa 80 il numero di minori coinvolti nell’iniziativa e supportati da 9 educatori in barca e da 18 tra skipper e velisti, anche se in realtà il coinvolgimento sarà molto più ampio essendo stato coinvolto tutto il sistema dei servizi diurni riconducibili alla direzione Servizi Sociali del Comune di Genova.

I circoli velici coinvolti sono Il Mandraccio, il Centro Velico Interforze, il circolo dipendenti Enel e il circolo Ilva, mentre il percorso è stato proposto dall’associazione Non Solo Vela APS con il sostegno di Yuki onlus, Finlogsrl, Preti 1851 srl, Cressi e PSA Italy.

La premiazione di tutti i partecipanti alla regata si svolgerà lunedì 26 giugno alle ore 12 sul palco dell’Ocean Live Park al Waterfront Marina di Levante, preceduta alle 11.30 dall’introduzione musicale a cura dei due pianisti di Talenti al quadrato e seguita, alle 13, dal light lunch nell’area dell’Innovation Village.

Durante Ocean Race spazio anche per i CEL, Centri di Educazione al Lavoro che offrono percorsi educativi e di avvicinamento al mondo del lavoro a minori di età compresa tra i 16 e i 20 anni. I ragazzi hanno ideato e prodotto oggettistica varia con materiale di riciclo come le vele messe a disposizione da Quantum Sails, legno recuperato da pellet e altri materiali di riciclo. Una parte dei lavori sarà in esposizione all’Ocean Live Park.

Coniugare il lavoro manuale, l’ideazione artistica e il riciclo di materiali va nella direzione di un nuovo modo di vedere l’approccio pedagogico che si lega ai temi fondanti di Ocean Race quali la salute degli oceani e l’economia circolare.

SCUOLE

Anche il mondo scolastico è stato e sarà protagonista di Ocean Race grazie a numerosi progetti collaterali.

Uno di questi ha coinvolto i bimbi di 5 anni iscritti all’ultimo anno delle scuole dell’infanzia comunali, in collaborazione con l’Istituto Nautico San Giorgio di Genova e la Direzione Marittima-Capitaneria di Porto. “Le scuole hanno un ruolo fondamentale in The Ocean Race Genova – dichiara l’assessore alle Politiche dell’Istruzione Marta Brusoni – I ragazzi sono gli ambasciatori dei valori della sostenibilità e dell’inclusione e protagonisti attraverso gli articolati programmi di learning program avviati in questi mesi di avvicinamento al Grand Finale. Tanti istituti genovesi e liguri hanno dato la propria adesione e ringrazio tutti gli attori del mondo della scuola che hanno con entusiasmo accettato di partecipare a questo evento internazionale”.

Il progetto ha interessato una scuola dell’infanzia per ambito, per un totale di 227 bambini su tutto il territorio genovese delle scuole: Villa Letizia, Guido Rossa, Rivarolo, Mazzini, Garbarino, Montale, Mimosa, Tollot Orientale, San Desiderio e Colombo.

Dopo una riunione di preparazione alle attività del progetto per gli studenti del Nautico, presso l’Istituto San Giorgio si sono svolti quattro incontri che hanno visto lo svolgimento di attività in sottogruppi quali la visita al planetario, il laboratorio di nodi, la visita alle imbarcazioni e il laboratorio di costruzione.

A conclusione dei laboratori la chiusura in plenaria nel grande auditorium dell’Istituto, in occasione della quale la Capitaneria di Porto ha donato ai partecipanti un kit e rilasciato il Passaporto Del Mare a tutte le bambine e i bambini coinvolti dall’iniziativa.

Altri laboratori curati dagli studenti del San Giorgio si sono tenuti presso le scuole dell’infanzia, dove i bimbi sono stati bravissimi mettere in pratica quanto imparato durante la visita all’Istituto Nautico, realizzando e colorando barche di carta sotto la supervisione degli studenti del San Giorgio, che hanno illustrato ai piccoli la rotta della regata di Ocean Race, facendo simulare ai bimbi la regata muovendo le barchette sul percorso tracciati su un grande tabellone.

Gli obiettivi dell’iniziativa erano:

  • l’avvicinamento al mare e alle sue professioni;
  • l’aggiornamento e la collaborazione tra istituzioni educative differenti;
  • l’esperienza di apprendimento attraverso il confronto con adulti esperti e studenti in fase di formazione, capaci di affrontare la relazione educativa con l’infanzia con un linguaggio e modalità più vicini a quelli dei bambini.

Il progetto si inserisce in una serie di iniziative di approccio agli ambienti naturali in linea con l’outdoor education, metodologia pedagogica a cui i servizi 0-6 del Comune di Genova fanno riferimento, quali:

  • Conosciamo il mare, iniziativa che sta coinvolgendo 200 bambini frequentanti le scuole infanzia comunali;
  • Evento divulgativo per il rilascio della tartaruga Marea, al quale hanno partecipato il Nido D’infanzia Porto Antico e la Scuola Infanzia Mazzini;
  • Uscita in mare sulle imbarcazioni della Capitaneria Di Porto, che nel mese di giugno prevederà il coinvolgimento di 60 bambini delle scuole infanzia comunali.

MOBILITÀ

Nuovi titoli di viaggio in promozione e servizi speciali per raggiungere direttamente l’area del Waterfront di Levante. Così AMT si prepara ad accogliere i visitatori in arrivo a Genova in occasione di Ocean Race – The Grand Finale, la tappa conclusiva della grande regata intorno al mondo, in programma tra il 24 giugno e il 2 luglio.

Sono già acquistabili online (sulla pagina dedicata del sito https://www.amt.genova.it/amt/) i nuovi pass Ocean Race Genova e MET Ocean Race.

I nuovi pass Ocean Race Genova sono validi tre o sei giorni su tutta la rete urbana di Genova, compresa la rete di Trenitalia in ambito urbano, a esclusione di Volabus e Navebus. Il pass Ocean Race Genova valido tre giorni ha un costo di 11 euro (anziché 13,5 euro), mentre il pass da 6 giorni è acquistabile al prezzo speciale di 18 euro anziché 27 euro.

Per i visitatori che vorranno invece scoprire l’intera Città metropolitana di Genova, spostandosi su tutta l’area extraurbana con i mezzi pubblici, AMT mette a disposizione i nuovi biglietti MET Ocean Race, validi tre o sei giorni su tutta la rete della Città Metropolitana di Genova: il biglietto per tre giorni ha un costo di 25 euro anziché 30 euro, mentre quello valido sei giorni costa 45 euro anziché 60 euro.

Coloro che acquistano fino ad oggi possono usufruire di un ulteriore sconto del 10% che verrà applicato direttamente in fase di acquisto. (La promo del 10% di sconto era valida per tutto il mese di maggio)

Per agevolare l’afflusso di visitatori verso l’Ocean Live Park e, allo stesso tempo, incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici nelle giornate della manifestazione, AMT metterà a disposizione due servizi speciali per raggiungere il Waterfront di Levante e l’area del Porto Antico, dove sono previste diverse iniziative correlate:

  • la linea bus KC Kennedy-Porto Antico (questa è gratuita) 
  • il Bus navetta linea 10 Ocean Race Brignole-Kennedy (a pagamento)

Nella pagina dedicata sul sito AMT è possibile consultare tutte le modalità per raggiungere l’Ocean Live Park a bordo dei mezzi pubblici.

Tutte le indicazioni su come raggiungere l’Ocean Live Park al link: https://theoceanracegenova.com/comearrivare

Comunicato stampa

Ti può interessare leggere anche

Team Genova torna in gara nella The Ocean Race ad Aahrus

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

Rapina in centro storico, arrestati i presunti colpevoli

#rapina, #centrostorico, #genova, #polizziadistato, #criminalità La Polizia di Stato ha arrestato tre giovani, di cui …

LiguriaDay