Genova, ritiro rifiuti ingombranti

AMIU, novità in arrivo sul servizio di ritiro rifiuti ingombranti: cosa cambia?

Dal 16 marzo una serie di novità interesseranno i servizi offerti da AMIU Genova nel campo del servizio ritiro ingombranti tramite prenotazione telefonica al numero verde 800.95.77.00.

  • A Genova il servizio gratuito di ritiro a domicilio a piano strada o portone passa da tre a cinque pezzi e i cittadini potranno conferire rifiuti ingombranti e rifiuti di apparecchi elettrici ed elettronici (RAEE) di varie dimensioni. Aumenta anche la quantità del ritiro degli sfalci e delle potature provenienti da giardini privati che arriva a circa sette sacchi condominiali da 120 lt.
  • Un’altra novità riguarda le attività commerciali e le ditte che potranno prenotare sempre gratuitamente a piano strada il ritiro di cinque pezzi, esclusivamente di ingombranti, come previsto dalle normative tecniche.

I dati certificano che il ritiro gratuito a portone è stato particolarmente apprezzato dai genovesi nel 2022: sono infatti quasi 57.000 i pezzi ritirati tra ingombranti e verde, per un totale di oltre 22.000 appartamenti. Il Municipio che ha usufruito di più del servizio è stato quello di Centro Ovest con 9769.

  • È proprio nel servizio a pagamento al piano che ci sono ulteriori novità: al momento del ritiro l’utente che ha prenotato effettuerà il pagamento contestualmente al servizio o in contanti o con pagamento elettronico.

Anche in questo caso la prenotazione avverrà telefonicamente al numero verde 800.95.77.00 e prima del ritiro verrà verificato il numero e il volume dei pezzi oggetto del servizio che sono stati concordati; e il pagamento avverrà contestualmente al ritiro e sarà rilasciata regolare ricevuta.

Quali sono i rifiuti interessati?

Nello specifico il cittadino può prenotare il ritiro per gli oggetti come mobili, materassi, infissi metallici o di legno, metalli, insieme a elettrodomestici anche di piccole dimensioni, a cui si aggiunge il verde proveniente dalla manutenzione dei giardini privati eseguita direttamente dal proprietario.

Per le utenze commerciali e le ditte il ritiro potrà avvenire esclusivamente se si tratta di rifiuti ingombranti come scrivanie, sedie, mobili, infissi metallici o di legno, metalli.

Come funziona il servizio di ritiro rifiuti ingombranti di Amiu Genova

La procedura di prenotazione per il ritiro gratuito non cambia infatti dopo la prenotazione telefonica al numero unico verde 800.95.77.00, nel giorno e nell’ora concordata il cittadino dovrà esporre i pezzi da ritirare a piano strada in un punto carrabile in prossimità dell’abitazione o all’attività ed essere presente al momento del ritiro per firmare i documenti relativi all’appuntamento.

Anche per i comuni del Genovesato il servizio ritiro gratuito a piano strada o portone passa da tre a cinque pezzi ad appuntamento.

Ricordiamo che le possibilità per conferire gratuitamente ingombranti, rifiuti pericolosi o speciali oltre che i RAEE evitando di abbandonarli sul territorio sono veramente molteplici. A cominciare dalla rete dei Centri di Raccolta e Isole ecologiche nei 31 comuni che ricadono sotto il contratto di servizio di AMIU con la Città Metropolitana di Genova utilizzabili da tutti i cittadini indipendentemente dalla loro residenza, a cui si aggiunge la presenza capillare sia a Genova, sia nel Genovesato del servizio Ecovan ovvero le isole ecologiche mobili che in precisi periodi, orari e cadenze sono presenti giornalmente sul territorio sia di Genova, sia della provincia di Genova.

Comunicato Stampa

Foto di copertina: Amiu Genova

Ti può interessare anche:

Riparazioni navali aperte alla viabilità ciclopedonale:

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Francesca Galleano

Avatar photo
Francesca Galleano, 25 anni, laureata in Lettere e in Informazione ed Editoria. Appassionata di calcio, cultura, viaggi e fotografia. Caparbia, determinata e responsabile ma anche sognatrice e capace di stare contemporaneamente con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole.

Lascia un commento

LiguriaDay