Laura Tarabocchia
Laura Tarabocchia

“L’arte sconosciuta, i dipinti sull’acqua” di Laura Tarabocchia in mostra a Celle Ligure

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

I dipinti sull’acqua dell’artista savonese famosa nel mondo

L’artista Laura Tarabocchia espone le sue originali opere presso la Sala espositiva Pietro Costa, Lungomare Russo a Celle Ligure.

Sabato 4 febbraio alle ore 16 l’Assessore Giorgio Siri presenterà la mostra dell’artista savonese dal titolo “L’Arte Sconosciuta, i dipinti sull’acqua”.

Patrocinatori dell’evento: il Comune di Celle Ligure (SV), Melograno Art Gallery di Livorno, Associazione Museo ArtePozzo Montaldeo AL, Assoc. Varaggio Art di Varazze, AiCC e Baia della Ceramica.

Il Comune di Celle Ligure è particolarmente lieto di presentare Laura Tarabocchia, una delle poche artiste al mondo in grado di dipingere sull’acqua.

Tarabocchia utilizza molteplici tecniche di origine antichissima e in occasione della mostra il pubblico potrà ammirare non solo le opere esposte, ma potrà assistere ad una serie di performance in diretta. 

La mostra sarà visitabile sabato 4, domenica 5 febbraio, e venerdì 10 al pomeriggio, sabato 11 e domenica 12 dalle ore 9.30 alle ore 19.30 circa. I pomeriggi dal 6 al 9 febbraio sarà possibile accedere previo appuntamento.

L’arte sconosciuta, i dipinti sull’acqua

Laura Tarabocchia: da broker marittimo ad artista

Nata a Genova, diplomata Capitano di Lungo Corso, si è specializzata come Broker Marittimo.

Attualmente lavora come legatrice tradizionale e d’arte. Da trent’anni è studiosa e ricercatrice delle tecniche utili per dipingere sull’acqua.

Vive e lavora a Savona. Numerose le mostre collettive e le personali organizzate a partire dal 2001.

Laura Tarabocchia
Laura Tarabocchia all’opera

Laura Tarabocchia nel corso degli ultimi vent’anni ha riscosso un notevole successo ed ha ottenuto menzioni e premi, sia in Italia sia all’estero.

Innumerevoli le sue performance pittoriche, le interviste e le partecipazioni ad eventi di rilievo.

Nel 2022 è stata ospite in Galleria Europa a Camaiore con l’Associazione del Museo ArtePozzo e nel 2021 con le sue performance era presente al Museo di Villa Cambiaso in occasione della Mostra su Giorgio Faletti.

Ospite del Museo Bellini di Firenze, a Venezia nel 2020 ha vinto il 2° premio nel concorso D’E.M. mini Gold.

Nel 2019 vince il Trofeo Costa Azzurra a Nizza (Ed. Giorgio Chetta), a Mosca nel 2018, presso la Casa dell’Arte, ha vinto il Premio della Critica in occasione del concorso “Visionary Art – International Art Exhibition and Contest” tra più di ottocento artisti partecipanti.

A Madrid nel marzo del 2018 – presso la Galleria Gaudí – ha vinto il Primo Premio Internazionale Velázquez.

Nel 2014 ha partecipato, con un dipinto su acqua assorbito su seta, allo spettacolo televisivo Italia’s Got Talent su Canale 5.

Ha ricevuto il plauso di Gerry Scotti, Maria De Filippi e Rudy Zerbi.

Le parole della critica d’arte Claudia Ghiraldello

Così descrive Laura Tarabocchia la critica d’arte e ricercatrice artistica di Biella Claudia Ghiraldello:

“Laura è un’artista originale che realizza virtuosi incantesimi colorati sull’acqua con una tecnica ammaliatrice che cattura gli occhi ed il cuore dell’osservatore.

“L’Arte sconosciuta, i dipinti sull’acqua” è il titolo della mostra personale di Laura Tarabocchia.

“L’Arte che impressiona” perché Laura, calibrandoli con sapienza, imprime colori sull’acqua secondo una tecnica antica e moderna allo stesso tempo.

E per questo motivo “impressiona” in senso positivo chi osserva. Impressiona, stupisce, affascina…

La Ghiraldello prosegue e pone l’accento sull’esperienza di osservazione della Tarabocchia all’opera.

“Ammirare la Tarabocchia mentre crea è un’esperienza davvero unica. Nella sua performance entrano in gioco molteplici variabili: l’umidità dell’aria, la temperatura dell’acqua, la consistenza dei colori ad olio, dei solventi, degli addensanti.

Poi c’è il genio di questa artista che, con estrema naturalezza e straordinaria precisione, compie la magia.

Il risultato sono disegni astratti, stilizzazioni fitomorfe e/o geometriche, figure varie in sintesi propositiva. 

Tutto un mondo di emozioni che dal pensiero di Laura si trasferisce alle sue mani, per passare infine al supporto di presentazione: carta, seta, ceramica, pelle.

Entra in gioco il subconscio che guida evidentemente il ritmo ideativo dell’artista attraverso percorsi di analisi della realtà e di risposta in reazione alla medesima.

Dipinto sull’acqua di Laura Tarabocchia

Un’artista – Laura Tarabocchia – che si lascia coinvolgere dalla materia e che poi, in veste di alchimista, riesce a dominarla.

Quando si ammira Laura durante la sua creazione, si può godere  di un indubbio effetto terapeutico. Laura trasmette infatti un senso di benessere, sia nel momento vero e proprio della realizzazione dell’opera, sia nell’atto di condivisione del risultato finale.

Si accede così ad un mondo di sensazioni e di emozioni che ristorano sia l’artefice di questo prodigio cromatico, sia chi, spettatore, può ricevere un singolare messaggio creativo.”

Rosella Schiesaro

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Rosella Schiesaro

Avatar photo
Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per LiguriaDay la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Articoli simili

Anche in Liguria torna la Giornata dell’Associazione Dimore Storiche Italiane

Torna la Giornata dell’Associazione Dimore Storiche Italiane

Domenica 26 maggio torna anche in Liguria la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI). Le …

LiguriaDay