genoa esonero Blessin

Genoa esonero Blessin: per adesso Gilardino ma in pole Ranieri

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Genoa esonero Blessin: promosso Gilardino ad interim per una corsa contro il tempo in vista dell’impegno di domani con il Sudtirol. In pole Ranieri per la futura panchina rossoblù, ma anche Semplici e Bjelica in coda.

 

Dopo l’ultima sconfitta interna contro il Cittadella, la società rossoblù ha comunicato di aver sollevato dall’incarico mister Blessin.

L’allenatore tedesco – che si era fatto ben volere dalla tifoseria l’anno scorso, nonostante la quasi inevitabile retrocessione in Serie B – è giunto al capolinea.

Genoa, esonero Blessin: i motivi

Troppo poco quanto fatto vedere finora alla guida del Genoa nel campionato cadetto – 23 punti raccolti con 6 vittorie, 4 sconfitte e 5 pareggi – con una rosa sicuramente attrezzata per primeggiare e ambire ad un posto sicuro in massima serie.

Il mister era già entrato in rotta di collisione con i tifosi, che la settimana precedente avevano esposto striscioni contro l’allenatore in virtù dell’ultima sconfitta a Perugia. Un trend negativo quello intrapreso nelle ultime 5 gare cominciando dal pareggio casalingo con il Brescia che ha inaugurato poi una serie di risultati sbagliati tra cui: le sconfitte con Reggina, Perugia e Cittadella e l’ennesimo pari conquistato in casa con il Como, con un bottino di soli 2 punti in 5 gare.

Grifone che è apparso in seria difficoltà e in grave crisi di gioco. Un gioco, quello inteso dal mister tedesco, che non si è mai imposto con evidenza nei 90 minuti, nonostante sieda sulla panchina rossoblù da ormai 1 anno.

La mossa della società era quasi inevitabile, soprattutto per placare gli animi dei tifosi che alla fine dell’ultima partita hanno fatto sentire con forza tutto il disappunto con una pesante contestazione.

Così ieri mattina mister Blessin è salito a Pegli un’ultima volta per salutare e prendere le sue cose. Presente anche una delegazione di giocatori a salutare il tecnico, nonostante l’allenamento fosse fissato per il pomeriggio.

Genoa esonero Blessin: il futuro della panchina rossoblù

Adesso la prima squadra del Genoa è nelle mani di Gilardino promosso ad interim. La società infatti ha deciso di tamponare la situazione in modo temporaneo – visto l’imminente impegno casalingo di domani contro il Sudtirol – optando per una soluzione interna. “Gila” era infatti alla guida della Primavera genoana, con cui sta disputando un buon campionato senza aver subito ancora una sconfitta.

La società ha però gli occhi puntati sui possibili futuri tecnici: sono calde le piste Ranieri, Semplici e Bjelica per la futura panchina rossoblù.

Sir Claudio sarebbe il preferito dalla tifoseria – il tecnico romano ha allenato la Sampdoria dal 2019 al 2021 – e sembra sia stato contattato dalla società rossoblù, alla quale avrebbe chiesto 2 milioni con un +1 in caso di promozione, una richiesta ritenuta esosa dalla dirigenza. Il mister però sarebbe aperto ad un ritorno a Genova ma serve convincerlo con un progetto chiaro e preciso e trovare l’accordo economico.

Non si esclude inoltre che la società possa confermare Gilardino in caso di buoni risultati nell’immediato. Restano al vaglio però anche le ipotesi Semplici e Bjelica.

 

 

Francesca Galleano

 

Ti può interessare anche:

Genova, il Tribunale conferma l’eleggibilità del sindaco Bucci

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Francesca Galleano

Avatar photo
Francesca Galleano, 25 anni, laureata in Lettere e in Informazione ed Editoria. Appassionata di calcio, cultura, viaggi e fotografia. Caparbia, determinata e responsabile ma anche sognatrice e capace di stare contemporaneamente con i piedi per terra ma la testa tra le nuvole.

Articoli simili

Lo straordinario caso di Re Claudio Ranieri

Lo straordinario caso di Re Claudio Ranieri

Nonostante la sconfitta rimediata in pienissima zona Cesarini contro la Viola, quella di ieri a …

LiguriaDay