Pronto Soccorso Ospedale Galleria

Ultime novità dall’Ospedale Galliera

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il progetto del Nuovo Galliera nasce nel 2006 sotto la gestione del duo Bertone/Profiti, quest’ultimo nel suo doppio ruolo di Vice Presidente del Galliera e Direttore Regionale delle Finanze di Regione Liguria; prima di trasferirsi a Roma e assurgere agli onori delle cronache per la nota vicenda dell’attico vaticano ristrutturato con i fondi dell’ospedale Bambin Gesù.

Nato nel 2006, seppur con evidenti criticità di natura urbanistica, finanziaria e sanitaria, viene appoggiato in maniera bipartisan dalle giunte Burlando e Toti. Poi frettolosamente approvato in pieno lockdown, nell’aprile del 2020. Uno degli ultimi atti del Cardinal Bagnasco come capo della Curia genovese, seppure ancora alla guida del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee.

Si tratta di un ospedale con 4 piani interrati e centinaia di mq di gallerie commerciali.

Ciò comporta la totale impermeabilizzazione del suolo. Sicché, per cercare di mitigare il rischio idrogeologico, è stata prevista una vasca di laminazione dimensionata sui rilievi pluviometrici del 1993: una stima totalmente inadeguata rispetto alle piogge alluvionali degli ultimi anni.

A differenza di quanto indica Renzo Piano come ospedale modello (di cui parleremo prossimamente), il nuovo Galliera eliminerà tutti gli alberi ad alto fusto, distruggendo l’idea stessa di cittadella della salute immersa nel verde con cui la Duchessa di Galliera aveva voluto circondare i suoi padiglioni con soffitti alti e ventilati in ottica anti-contagio.

Ma ridurrà anche i posti letto e demolirà 9 padiglioni (alcuni storici e altri moderni, tutti funzionanti) per lasciare spazio a centinaia di appartamenti di lusso.

Il business-plan commissionato all’Università Bocconi punta su risparmi derivanti dal taglio del personale e su maggiori entrate da attività svolte in forma privata.

Nonostante il progetto nasca nel 2006 e sia stato approvato al nascere della pandemia, nel 2020 il nuovo Galliera ottiene un mutuo di 75 milioni di euro dalla Banca del Consiglio d’Europa, nell’ambito dei finanziamenti per i progetti contro il COVID-19… un miracolo sulla via di Bagnasco?

L’aggiudicazione della progettazione esecutiva e della costruzione del lotto 1 del nuovo Galliera per 154 milioni di euro pubblici avrebbe dovuto avvenire lo scorso 21 giugno.

Ma la gara è andata deserta.

Il 17 giugno il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Italia Nostra contro la Soprintendenza che non ha fissato criteri adeguati a tutela del complesso ospedaliero monumentale vincolato dell’ospedale Galliera. Ora tali vincoli andranno rivisti e potrebbero rimettere in discussione il progetto definitivo già approvato da Comune, Regione e dalla stessa Soprintendenza.

Nei giorni scorsi anche la Corte dei Conti, in occasione della parifica del bilancio regionale, ha evidenziato i propri dubbi sulla sostenibilità economico-finanziaria dell’operazione.

Nonostante le autorevoli pronunce di Corte dei Conti e Consiglio di Stato, e altre quattro sentenze in dirittura di arrivo nei prossimi mesi, il Galliera, presieduto dall’arcivescovo Tasca, con il Consiglio di Amministrazione da lui nominato, annuncia che a giorni si bandirà una nuova gara sempre da 154 milioni per il solo 1° lotto.

Che il ritorno di Profiti ai vertici della sanità ligure punti a chiudere il cerchio 15 anni dopo?

Paola Panzera, portavoce del Movimento Indipendente Cittadini per Carignano

articolo scritto dalla redazione de La voce del Circolo Pertini 

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Circolo Pertini

icona Pertini
Il circolo Pertini intende agire nei vari campi della cultura, del sapere, delle arti e delle scienze e in particolare della cultura politica, con lo scopo di creare occasioni di approfondimento e di dibattito nella cultura della sinistra.

Articoli simili

Camera del Consiglio Nazionale

La funzione originaria della politica

La politica nel suo significato originario e più nobile è una scienza e non una …

LiguriaDay