Genova 25 aprile
I festeggiamenti della liberazione di Genova del 25 Aprile 1945

Speciale 25 Aprile. La mia lunga notte del ‘45

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Era diventato ormai un gioco. La galleria ‘Mameli’– che da Piazza Palermo conduce al mare – era la nostra seconda casa. Appena suonava l’allarme, mia madre mi prendeva in braccio e correva alla galleria, dove avevamo montato una piccola tenda, proprio nella grande curva che sale verso via Zara. Mio padre, lui continuava a dormire, nel suo letto, nel sonno ‘maledicendo gli Inglesi’, come gli aveva insegnato il giornalista del regime, Mario Appelius. Ma quella notte di aprile del ’45 tutto era diverso. La gente non sembrava più spaventata: in preda, piuttosto, a una contagiosa e per me inspiegabile allegria. Ci rifugiammo in un braccio laterale della galleria.

Nessuno dormiva, tutti chiacchieravano eccitati. Qualcosa di straordinario stava per accadere.

Ricordo un mucchio di sabbia e una pala: felicità! Neppure io riuscii a dormire. Dovevo lavorare.

Per tutta la notte – così parve al bambino indaffarato con la sabbia e la pala–si sentì il rombo di carri armati e veicoli pesanti che percorrevano la galleria diretti al centro città.

A Villa Migone il generale Meinhold firmava la resa dei tedeschi.

Cessato il fragore della ritirata, uscimmo tutti all’aperto, frastornati, in silenzio, affrontando un mondo diventato improvvisamente ignoto.

Era ancora buio e io – bambino di quattro anni, vissuto nell’oscuramento e sotto i bombardamenti – per la prima volta vidi Genova illuminata: spettacolo meraviglioso inaudito della normalità che si ristabiliva. I primi tranvai lasciavano le rimesse. Gli uomini uscivano cauti dalle loro tane notturne. ‘Dove andare, con chi stare, sotto quali bandiere? ’si chiedevano.

Che direzione avrebbe preso la nuova, fresca, rischiosa libertà di quel 25 aprile?

Michele Marchesiello

articolo scritto dalla redazione de La voce del Circolo Pertini 

Copertina: Genova24

Articolo precedente: Speciale 25 Aprile. Ricordare vuol dire non morire

Articolo successivo: Speciale 25 Aprile. Le donne della Resistenza civile

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

Casa Sanremo Writers 2024

Casa Sanremo Writers 2024: i finalisti e la vincitrice per la sezione serie tv

Al Festival di Sanremo, che rappresenta una delle kermesse di musica più importanti al mondo, …

LiguriaDay