Maxi sequestro in porto di rifiuti pericolosi diretti verso l’Africa

Condividi su
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le destinazioni: Senegal, Marocco, Nigeria

 

La guardia di finanza di Genova e l’Agenzia delle dogane hanno portato a termine un maxi-operazione, durata circa un anno, che si è conclusa con la denuncia di 16 persone e il sequestro di 130 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi che stavano per partire dal porto verso l’Africa.

L’operazione ha portato alla luce come i rifiuti pericolosi, in gran parte materiale elettronico, venivano consegnati da diversi imprenditori italiani a piccoli gruppi organizzati di nordafricani, per eludere i costi di gestione e smaltimento previsti dalla legge italiana. I rifiuti venivano poi stivati in container o furgoni imbarcati su motonavi in partenza dal porto di Genova e diretti in Senegal, Marocco, Nigeria, Costa d’Avorio.

Il materiale è stato sequestrato e distrutto con spese a carico degli imprenditori coinvolti.

Foto by: Il Faro di Roma

Condividi su
MeRcomm.it | posizionamento _ strategie di brand posizionamento SEO realizzazione siti web e-commerce mercomm social media marketing produzione contenuti pianificazione contenuti gestione e sponsorizzazione contenuti mercomm visibilità _ sponsorizzazioni google ADS affissioni, maxischermi e giornali ufficio stampa mercomm contenuti aziendali produzione contenuti blog shooting foto e video graphic e motion design 2D e 3D Liguria-Day-icona-500x500 LiguriaDay _ quotidiano online di mercomm progetti editoriali

Info Pubblicato da la Redazione

Icona per Giornalisti Pubblicato da la Redazione
La Redazione di LiguriaDay è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono LiguriaDay, il Vostro quotidiano online.

Articoli simili

Ilaria Salis scarcerata

Arresti domiciliari per Ilaria Salis

Ilaria Salis ha lasciato il carcere di Budapest per essere trasferita agli arresti domiciliari. Pagata …

LiguriaDay